Ascoli Calcio, Kupisz penalizzato dal 4-3-1-2. Non è da escludere una sua partenza

Redazione Picenotime

04 Gennaio 2019

Tomasz Kupisz

I primi giorni di calciomercato dell'Ascoli sono caratterizzati da molti sondaggi da parte del direttore sportivo Antonio Tesoro senza però alcun tipo di frenesia dopo che la rosa allestita la scorsa estate è stata capace di ottenere 24 punti in 18 gare.

Sul fronte uscite non c'è, allo stato attuale, alcun giocatore con la valigia pronta, eccezion fatta per il 26enne terzino sinistro Daniele Mignanelli che ha il contratto in scadenza il prossimo 30 Giugno ed al quale va trovata una sistemazione dopo essere rimasto fuori lista per tutto il girone d'andata ed aver collezionato solamente 4 presenze con la Primavera di Cetteo Di Mascio (i dirigenti bianconeri sono al lavoro in tal senso con il suo agente Claudio Parlato). 

Da analizzare con attenzione la situazione di Tomasz Kupisz. Il 29enne esterno polacco, che la scorsa estate ha firmato un contratto biennale per diventare il titolare sulla fascia destra del 3-5-2 inizialmente nei piani di mister Vincenzo Vivarini, è stato fortemente penalizzato dal cambio di modulo dopo la gara di Perugia dello scorso 2 Settembre. Nel 4-3-1-2 fatica infatti a trovare una collocazione tattica ben definita, con il tecnico bianconero che lo ha schierato per due volte titolare nel ruolo di terzino destro contro il Verona ed a Venezia con risultati però alterni. In totale sono state 9 le sue presenze nel girone d'andata (quattro da titolare) e solamente 427 i suoi minuti in campo. Il ragazzo è ben inserito nel gruppo, si è sempre allenato con grande professionalità e gode della stima sia dello staff tecnico che della Società, ma è innegabile il suo desiderio di voler giocare con maggiore continuità. Su Kupisz, che prima della avventura ad Ascoli aveva messo a referto 117 presenze nel torneo cadetto con 15 reti e 17 assist, si registrano gli interessamenti di Livorno, Venezia, Carpi e Cremonese. Nei prossimi giorni, d'intesa con il suo entourage e con i massimi dirigenti di Corso Vittorio Emanuele, verrà presa una decisione definitiva su una sua eventuale permanenza in maglia bianconera.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni