Ciip: ad Ascoli convegno su sisma, crisi idrica e ricostruzione acquedotto del Pescara

Redazione Picenotime

19 Gennaio 2019

Martedì 22 Gennaio 2019, presso la sede della Ciip spa di Viale della Repubblica, 24, Ascoli Piceno, si svolgerà un convegno incentrato sulle tematiche del sisma, della crisi idrica e sulle conseguenti prospettive di ricostruzione dell’acquedotto del Pescara.

La Ciip promotrice dell’evento, consapevole della portata storica degli eventi naturali di cui si tratta e delle profonde modificazioni ambientali, culturali, economiche e sociali che ne conseguono, aprirà le porte della sua Sala Assembleare, alle istituzioni nazionali e locali, agli esperti, ai tecnici, agli addetti ai lavori, ai rappresentanti della società civile e imprenditoriale, al fine, non solo di mettere a fuoco le criticità e i danni subiti, ma soprattutto di focalizzare lo sguardo su una possibile, urgente, ricostruzione.

Presenzieranno il prefetto di Ascoli Piceno, Rita Stentella, il presidente dell’AATO 5 Marche Sud e le autorità locali e nazionali. Si prevede inoltre anche la partecipazione del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli.   

Gli argomenti saranno trattati nello specifico dai massimi esperti del settore quali: Angelo Borrelli, Capo Dipartimento Protezione Civile Nazionale; Piero Farabollini, Commissario straordinario alla ricostruzione Sisma 2016; Erasmo D’Angelis, segretario generale Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale; Marisa Abbondanzieri, Presidente ANEA (Ass. Naz. Autorità ed Enti d’Ambito); Alessandro Mancinelli, professore ordinario di costruzioni idrauliche UNIVPM; Sergio Paolucci, consulente tecnico del Tennacola spa; Ing. Carlo Ianni Dirigente Area Tecnica CIIP e Ing. Massimo Tonelli Area Progettazione CIIP.

Contestualmente sarà allestita una mostra fotografica che ripercorrerà le tappe principali della realizzazione dell’acquedotto del Pescara: dagli albori nei primi del novecento, all’inaugurazione nel 1955 celebrata dall’allora Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, al nuovo progetto di ricostruzione dopo il sisma del 2016.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni