Offida, al Teatro Serpente Aureo tutto pronto per la sesta edizione del Premio Tonino Carino

Redazione Picenotime

19 Gennaio 2019

Torna la sesta edizione del Premio Tonino Carino in una veste tutta nuova. Il 26 Gennaio al Serpente Aureo oltre a premiare i partecipanti al concorso – sono 129 gli elaborati giudicati dalla giuria -  si potrà assistere a 4 salotti tematici consecutivi: uno dedicato allo Sport, doveroso come tributo a Carino, uno alla Giustizia, uno alla Politica e uno agli Esteri e Immigrazione. 

Lavori di altissima fattura giornalistica – commenta il sindaco Valerio Lucciarini -  si misureranno per un premio importante che porta il nome di un giornalista molto apprezzato da tutti, professionale, simpatico  e dall’immancabile accento ascolano, che era Tonino Carino. A noi fa piacere perché Carino ha avuto i natali qui a Offida e fu anche il fondatore del primo periodico cartaceo della città, il Muraglione. Questo premio pone Offida in una vetrina nazionale per i tanti personaggi famosi che calcheranno il Serpente Aureo”.

Questa edizione del premio sarà ricca -  aggiunge l’Assessore Piero Antimiani -  con c’è un evento che  non abbiamo fatto crescere da quando ormai  quasi 10 anni fa abbiamo individuato quelli su cui puntare per farli diventerà eccellenze culturali ma anche promozionali della nostra cittadina. Il premio mette in evidenza la genuinità di Carino che faceva venir fuori sempre il nostro territorio”.

A giudicare i 129 elaborati sarà la giuria capeggiata da Nuccio Fava e  composta da Pino Scaccia, Fiore di Renzo, Gianni Rossetti, Anna Germoni, Sandro Ruotol, Carmelo Occhino e Paolo Borrometi.  

La responsabile amministrativa del Premio, Sonia Marcuzzi, sottolinea che gli elaborati arrivati in giuria sono stati pubblicati su testate importanti e riguardano il giornalismo di inchiesta, sportivo e quello territoriale, con un occhio puntato sulle Marche. “Non potrei pensare – aggiunge la Marcozzi - a una edizione successiva senza Antimiani e Lucciarini”.

Tra i personaggi illustri che parteciperanno attivamente ai 4 salotti tematici ci sono: Diego Bianchi in arte Zoro; Bianca Berlinguer, Francesca Mannocchi, Stefano Ferrante, Michele Cucuzza Paolo di Giannantonio e Antonio Caprarica,  i colleghi dello Sport come Ferruccio Gard Fabrizio Mafferi e Marino Bartoletti e una delle voci note del giornalismo radiofonico che è Sergio Scandura. Inoltre, durante la serata, saranno dati riconoscimenti anche a chi si è trovato al centro di un caso di cronaca come Ilaria Cucchi, Mimmo Lucano e Tina Montinaro. 

Sarà un’edizione da incorniciare diversa dalle precedenti – commenta Luca Sestili, dell’organizzazione - una formula che si discosta dalla carrellata di personaggi che ritirano il premio. Sarà uno spettacolo nello spettacolo. Tra gli ospiti vorrei citare Daphne Scoccia, attrice sambenedettese candidata al David di Donatello, e Daycol Ordini, storyteller affermato a livello nazionale. Il Premio al personaggio del Piceno sarà dato al musicista Dario Faini. Inoltre ci sarà il commento satirico della serata con gli scarabocchi di Maicol&Mirco”.

La giornata del 26 Dicembre comincerà di fatto alle 9, sempre al Serpente Aureo, con il seminario Comunicabilità. Il tema di quest’anno sarà “La Cronaca giudiziaria, il limite tra il diritto di raccontare e la presunzione di innocenza” con Paolo Borrometi e il magistrato Ettore Picardi. 

Il Premio Tonino Carino, che gode del patrocinio dei giornalisti europei, ha come partner privato la Cantina Ciù Ciù.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni