Pallavolo Serie A2, la GoldenPlast Potenza Picena si prende il quarto posto

redazione picenotime.it

20 Gennaio 2019

Vittoria e quarto posto nel Girone Bianco al termine di una maratona ricca di colpi di scena. Il Volley Potentino lancia un segnale forte e chiaro a tutte le avversarie imponendosi tra le mura amiche al tie break con la Conad Reggio Emilia nella 4a giornata di ritorno della Serie A2 Credem Banca. Gli uomini di Gianni Rosichini balzano così a 28 punti scrollandosi di dosso gli emiliani, che ora inseguono a quota 27 con due gare in meno rispetto ai biancazzurri.

Avanti 1-0 dopo il primo parziale, poi sotto per 2 set a 1, i potentini vincono al fotofinish il quarto e si esaltano al tie break tra gli applausi dei tifosi. Il titolo di top scorer del match va a Bellei (24 punti), ma Paoletti si rivela decisivo nei momenti topici del quarto set e con lui il capitano Monopoli, autore di 2 ace dorati. Grande prova del gruppo, tenace anche in difesa e a muro (13-9).

Primo set equilibrato fino allo strappo dei biancazzurri (21-16), più precisi in attacco e concreti nelle giocate(25-21). Nel secondo set Reggio Parte molto aggressiva e concretizza la maggiore efficacia in attacco e in ricezione (18-25). Nel terzo set braccio di ferro (16-16) fino all’allungo della Conad, insidiosa tanto al servizio quanto in attacco e combattiva in difesa (20-25). Nel quarto set Potenza Picena rimonta da 9-13 portandosi avanti 16-15. Set incerto fino alla fine con i biancazzurri più lucidi e Paoletti decisivo (25-23). Al tie break la svolta arriva con gli ace di Monopoli e un attacco a rete dei rivali (9-6). La chiusura è di Monopoli a rete (15-12).

I biancazzurri non scenderanno in campo domenica 27 gennaio nella quinta giornata di ritorno per osservare il proprio turno di riposo, mentre giocheranno in casa nella 6a di ritorno, domenica 3 febbraio alle 18.00, contro Leverano.

Libero Francesco D’Amico: “Ci siamo lasciati andare dopo aver vinto il primo set, ma ci siamo ripresi nel quarto e abbiamo disputato un grande tie break. In settimana il tecnico Rosichini ci ha fatto provare un nuovo tipo di difesa che si è rivelata utilissima. Entrambe le squadre non mollavano un pallone, ma siamo felici di aver vinto gli scambi più combattuti riscattando la prova con Lamezia”.

LA PARTITA

Padroni di casa schierati con la diagonale Monopoli-Paoletti, laterali Di Silvestre e Pinali, centrali Larizza e Garofolo, libero D’Amico. In cabina di regia Fabroni per l’opposto Giacomo Bellei, in banda gli ex Bellini e Ippolito, al centro l’altro ex Quarta e Sesto, Torchia libero.

Avvio a strappi tra sorpassi e controsorpassi (9-8). Si procede con continui ribaltamenti di fronte. Poi la svolta: Paoletti trova il +2 (18-16), Garofolo il triplice vantaggio a muro e Monopoli il +4 al servizio (20-16). Un errore della Conad vale il 21-16. Pinali gioca di sponda per il 23-17. Reggio reagisce con 4 punti di fila (23-21), agevolati dal servizio di Bellei. Rosichini inserisce Trillini e Calistri. Paoletti firma il 24-21, Pinali il 25-21. Marchigiani precisi in attacco.

Equilibrio iniziale anche nel secondo set (9-9). La Conad si dimostra più lucida e trova il +3 (11-14). Il punto più combattuto è targato Pinali (14-15). Con mestiere Fabroni e Bellei rallentano il gioco chiedendo un’infrazione e alla ripresa i potentini accusano un giro a vuoto (14-20). Gli ospiti dilagano (16-23). Sul 17-23 dentro Cuti e Ferri, ma il set si chiude 18-25.

Nel terzo set Silva parte al posto di Bellini tra gli ospiti. Nei primi punti Garofolo lascia il posto a Trillini tra i biancazzurri. La Conad batte bene e Potenza Picena soffre (4-9). Il team di Rosichini impatta grazie a un ottimo lavoro a muro di Trillini e all’infrazione dei rivali (11-11). Sull’11-12 giallo agli ospiti. Spettacolo sugli spalti e in campo (16-16). Bellei in attacco e Fabroni al servizio siglano il +3 per gli emiliani (16-19). L’errore in attacco dei potentini, l’ace dei reggiani e una “palla sporca” complicano la situazione (17-23). Potenza Picena forza (19-23), la Conad chiude con Bellei (20-25).

In avvio di quarto set il Volley Potentino paga un po’ di nervosismo (7-10) e finisce sotto 9-13 prima di trovare la reazione (13-14), impattare con una difesa di Pinali (15-15) e mettere il naso avanti con Larizza (16-15). E’ una lotta di nervi che vede gli ospiti di nuovo avanti (17-18). E’ Pinali a finalizzare con tocco beffardo l’alzata plastica di Larizza (20-19). Sul servizio di Quarta la Conad firma un altro sorpasso (21-22). Tre punti di fila dei biancazzurri, con due errori in attacco degli avversari capovolgono il punteggio (24-22). Alla seconda palla set è Paoletti a fare la voce grossa (25-23).

Tie break combattuto. Due ace chiave di Monopoli per l’8-6 seguiti dall’attacco a rete di Ippolito (9-6). Sul muro di Trillini Potenza Picena comanda 11-8. Sul 12-10, Reggio accorcia con Quarta, ma il Video Check System scova un’invasione e il punto viene dato a Potenza Picena (13-10). Match infinito riaperto da Reggio (13-12). Bellei sbaglia il servizio (14-12). Monopoli chiude (15-12). 

GoldenPlast Potenza Picena – Conad Reggio Emilia 3-2 (25-21, 18-25, 20-25, 25-23, 15-12)

POTENZA PICENA: Trillini 5, Cuti, Pinali 11, L D’Amico, Ferri, Gozzo, Di Silvestre 15, Larizza 8, Monopoli 4, Lavanga, Calistri, Paoletti 18, Garofolo 5. All. Rosichini

REGGIO EMILIA: Fabroni 3, Bellei G. 24, Sesto 11, L Torchia, Chadtchyn, Bellei A. ne, Bellini 4, Benaglia ne, Silva 8, Ippolito 9, Morgese ne, Quarta 13. All. Mastrangelo

Arbitri: Noce di Frosinone e Toni di Terni

Note: durata set 26’, 23’, 29’, 29’ 24’. Totale 2h 11’. Potenza Picena: errori al servizio 14, ace 5, muri 13. Reggio Emilia: errori al servizio 19, ace 6, muri 9.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni