Ascoli Calcio: definito l'acquisto di Andreoni, 26enne terzino destro del Vicenza

Redazione Picenotime

30 Gennaio 2019

L'Ascoli puntella anche la fascia destra di difesa nelle ultime fasi della finestra invernale di calciomercato, con una valida alternativa all'attuale titolare Lorenzo Laverone. All'Hotel Da Vinci di Milano il direttore sportivo Antonio Tesoro ha infatti chiuso la trattativa con il Vicenza per l'arrivo a titolo definitivo alla corte di mister Vincenzo Vivarini del 26enne terzino destro Cristian Andreoni, in scadenza con il club biancorosso. Per lui contratto fino al 30 Giugno 2020 più opzione per un'ulteriore stagione, con il ragazzo che è arrivato in serata a Milano per definire gli ultimi dettagli dell'accordo che sarà ufficializzato nella giornata di domani. 

Nato a Vaprio d'Adda il 30 Maggio 1992, destro naturale ed alto 182 centimetri, Andreoni ha iniziato la carriera in Serie D nel Pontisola per poi passare nel 2012 alla Pro Patria, dove gioca due stagioni in Serie C2 e Serie C1. Nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2014/2015 diventa un punto ferma della Reggiana, giocando ben 41 partite tra campionato, playoff e Coppa Italia Serie C. In quell'annata sfida in ben tre occasioni l'Ascoli, giocando sempre da titolare: il 9 Novembre 2014 in Reggiana-Ascoli 0-2, il 22 Marzo 2015 in Ascoli-Reggiana 1-1 e nel quarto di finale playoff del 17 Maggio 2015 vinto 4-2 dagli emiliani al "Del Duca" dopo i tempi supplementari. Nel controllo antidoping al termine di quella gara vengono riscontrati nelle sue urine Arimistane e Arimistane Metabolita, modulatori ormonali non consentiti. Viene squalificato per ben 4 anni, ma poi la Seconda Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping accoglie parzialmente il suo appello riducendo lo stop dall'attività agonistica a due anni. La difesa del giocatore è quella di aver acquistato via internet un integratore senza la consulenza di un medico e senza sapere della presenza di sostanze dopanti: una tesi avallata anche dal Tribunale Antidoping, che riduce così la pena.

Dopo aver iniziato a lavorare come magazziniere ed aver continuato ad allenarsi con una squadra di Prima Categoria della sua città, nel campionato di Serie C 2017/2018 torna in campo con la maglia del Bassano collezionando 29 presenze tra regular season e playoff, 27 delle quali da titolare. La scorsa estate passa al Vicenza del patron Renzo Rosso, squadra in cui mette in archivio altre 15 presenze nel girone B di Serie C più altre due apparizioni in Coppa Italia Serie C. 

Il Vicenza del ds Werner Seeber lo sostituisce prelevando dal Padova il 31enne Simone Salviato, per lui pronto un contratto semestrale con rinnovo automatico al raggiungimento di un determinato numero di presenze.


© Riproduzione riservata

Commenti (4)

stefan 31 Gennaio 2019 00:34

ricordo benissimo le partite con la Reggiana , ed in particolare ricordo lui che mi impressiono' moltissimo !!!!


Albardialbissola 31 Gennaio 2019 07:33

Benvenuto


Paolo S 31 Gennaio 2019 09:30

Ottimo, un giocatore ancora giovane che mi auguri finisca a far parte dell'ossatura della squadra..


Algoritmo 31 Gennaio 2019 14:24

Ricordiamo bene quei play off dove tutti i reggiani sembravano in trance agonistica se poi non era per controlli a combinelli l'Ascoli Picchio Bellini Petrone noi tutti tifosi eravamo ancora in serie C.
mo chi ha sbagliato dovrebbe pagarne le conseguenze.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni