Giornata della Memoria, raccoglimento e spiritualità al Civico Cimitero di Ascoli Piceno

Redazione Picenotime

30 Gennaio 2019

Attimi di profondo raccoglimento e intensa spiritualità quelli vissuti questo pomeriggio al Civico Cimitero di Ascoli Piceno, dove la comunità ebraica e quella cattolica della città si sono riunite per una preghiera congiunta in occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria. 

ll sindaco Guido Castelli, il consigliere provinciale Alberto Antognozzi e il vescovo Giovanni D'Ercole hanno espresso la sincera vicinanza del Comune, della Provincia e della Diocesi di Ascoli Piceno alla comunità ebraica segnata dal dramma della Shoah, mentre la professoressa Mariella Cingoli Alleva ha condiviso la sua testimonianza con i tanti cittadini presenti al Cimitero. Il Coro di voci bianche "La Corolla - Spontini, diretto dal Maestro Mario Giorgi, si è poi esibito in un canto simbolo della cultura ebraica, "Gam Gam", in memoria delle tante giovani vite spezzate nei campi di concentramento.

L'accensione delle candele della Menorah, il candelabro ebraico a sette braccia, e la deposizione di una corona di fiori hanno rappresentato la conclusione di un pomeriggio all'insegna della fratellanza e della solidarietà, indispensabili affinché resti vivo il ricordo di una delle pagine più tristi della storia dell'umanità.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni