Capitaneria di Porto San Benedetto, maxi operazione con sequestro tarfufi e ricci di mare

Redazione Picenotime

01 Febbraio 2019

Militari della Guardia Costiera appartenenti alle Capitanerie di Porto di Ancona, San Benedetto del Tronto e all’Ufficio Circondariale marittimo di Porto San Giorgio, congiuntamente al personale della Polizia Stradale Sottosezione Autostradale di Porto San Giorgio, hanno posto in essere una complessa attività di vigilanza in materia di trasporto e commercializzazione transfrontaliera di prodotti ittici.

L’operazione, coordinata dalla Direzione Marittima delle Marche, è frutto di una intensa e complessa attività investigativa che ha permesso di approfondire il fenomeno del traffico internazionale di prodotti ittici di particolare pregio fra Croazia e Italia.

I controlli hanno portato all’ispezione di un veicolo isotermico con a bordo frutti di mare, della specie tartufi e ricci di mare, privi di qualsiasi documento che ne attestasse la provenienza, la tracciabilità e la conseguente sicurezza per il consumo umano. La violazione ha portato all’elevazione di una sanzione amministrativa pari a 1500 euro ed al sequestro di 120 kg di tartufi di mare e 1680 ricci di mare. Sono in corso ulteriori verifiche, con il supporto del Servizio Veterinario dell’ASUR Marche 4 -  Ufficio di Porto San Giorgio – al fine di verificarne l’idoneità al consumo umano.   

Sono state, altresì, individuate una serie di violazioni in materia di codice della strada che hanno portato all’elevazione di sanzioni amministrative per oltre 5mila euro, il fermo amministrativo per mesi 3 del veicolo e la sospensione della carta di circolazione.

L’attività di controllo posta in essere ha avuto la finalità di tutelare il consumatore finale, affinché possa fare un consumo consapevole del prodotto ittico destinato alla ristorazione, nonché preservare la risorsa ittica da attività illecite di prelievo e commercializzazione.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni