Ascoli Calcio: Tesoro presenta Milinkovic-Savic, Andreoni ed Iniguez e traccia bilancio calciomercato

Redazione Picenotime

08 Febbraio 2019

Il direttore sportivo dell'Ascoli Antonio Tesoro ha presentato nel pomeriggio di oggi, nella sala stampa della sede di Corso Vittorio Emanuele, gli ultimi tre acquisti della sessione invernale di calciomercato: il terzino destro Cristian Andreoni, il portiere Vanja Milinkovic-Savic ed il centrocampista Gaspar Iniguez. Il ds bianconero ha tracciato un bilancio delle operazioni in entrata e in uscita analizzando anche lo stato di salute della rosa attualmente a disposizione di mister Vincenzo Vivarini.

Tesoro: "Il mercato di Gennaio è completamente diverso da quello estivo, si muovono tendenzialmente i giocatori che non hanno fatto bene, non quelli che hanno fatto bene. Col mister avevamo convenuto che questa squadra necessitava miglioramenti sul fronte del portiere ed in attacco, in particolare una seconda punta con qualità tecniche. Giocatore individuato in Ciciretti. Grandi movimenti, anche nelle altre squadre, per quanto concerne gli attaccanti, non ci sono stati. Abbiamo ricevuto offerte per Brosco, Cavion e Ninkovic, per il serbo una squadra di Serie A ci ha offerto quasi 3 milioni di euro nell'ultima giornata di mercato. Volevamo anche ottimizzare la rosa colmando le lacune derivate dal cambio di modulo, eravamo corti nei ruoli dei terzini, con giocatori adattati e non specifici. De Luca? E' una situazione ancora in ballo. Lo abbiamo trattato ad inizio mercato, era uno dei nomi attenzionati. Poi abbiamo virato su Ciciretti ed erano cambiate le situazione contrattuali dell'Entella. C'è stato poi un riavvicinamento alle ore 18:20 dell'ultima giornata, avevo comunque dei dubbi per le tempistiche. La problematica poi non è stata nei tempi, ma un errore formale. Un deposito avvenuto alla Lega di Serie C e non alla Lega di Serie B da parte del club ligure. Questo è stato lo scoglio maggiore. Oggi l'Entella sta promuovendo un ricorso, con il nostro appoggio, in cui cerca di far risaltare che si tratta di un errore formale e non pratico. Paradossalmente De Luca non potrebbe giocare neanche con l'Entella perchè hanno la lista chiusa. Non posso dare percentuali al momento, restiamo in attesa, non sono negativo ma non ho neanche eccessive speranze. Il centrocampista brasiliano del 1997 Paulinho? Lo tratto da inizio Ottobre, aveva il contratto in scadenza il 31 Dicembre anche se poi il San Paolo vantava un'opzione per il prolungamento. Il ragazzo inoltra aveva una clausola di risoluzione a 25 milioni di euro con una possibilità di rinnovo di contratto, quindi non abbiamo potuto tesserarlo. Pensiamo di tenerlo con noi in questi mesi e poi dal prossimo Luglio sarà un nostro giocatore. Ardemagni? Tornerà Lunedì ad Ascoli, si sta curando. Si è infortunato con il Brescia per un eccesso di generosità, aveva sentito una fitta nel riscaldamento e la ha un po' nascosta perchè voleva giocare quella partita. Noi ci siamo fidati delle sue sensazioni. Secondo me in quel primo tempo ha acuito ulteriormente il danno. Aveva uno strappo profondo di diversi punti. Parliamo di un ragazzo mai soggetto a problemi muscolari in carriera. La prognosi era di due mesi, l'idea di recupero era per il 20 Febbraio. Conto di recuperarlo in poche giornate, la mia speranza è che possa tornare tra la gara di Foggia e quella di Carpi, impossibile che ci sia con la Salernitana. Uscite? Per Ganz c'era forte la Reggina, ma il ragazzo non ha voluto scendere in Lega Pro. Non ho mai creduto tanto all'interessamento del Carpi, un interesse che poi però il club emiliano non ha mai voluto concretizzare puntando su altri giocatori in attacco come Cissè e Mustacchio. Rosseti non ha avuto richieste importanti. Per Ngombo abbiamo avuto offerte dalla Romana e dalla Polonia, per ora il ragazzo non ha voluto uscire. Vediamo se ci ripenserà, anche perchè gli spazi in attacco si stanno restringendo. Rinnovi di contratto? Ho parlato proprio oggi con Addae, gli ho detto di contattare il suo agente e poi quando tornerà in Italia dall'estero ne parleremo. I portieri? Fin da subito avevamo in mente due profili: Fulignati e Milinkovic-Savic. Li abbiamo trattati in maniera parallela. Volevamo impostare uno scambio con Perucchini, con l'Empoli che inizialmente non era d'accordo visto che avevano altri piani. Poi siamo andati su Milinkovic fino a quando sono sopraggiunte problematiche dal punto di vista economico. Poi l'Empoli ha accettato lo scambio, a titolo definitivo, tra Fulignati e Perucchini. E' quindi arrivato Fulignati, ha fatto le visite mediche e le ha superate. Ha svolto due allenamenti, al secondo ha avvertito un fastidio alla schiena, con una prognosi di 15/20 giorni. Noi non potevamo aspettare, anche perchè Lanni si trascina dallo scorso Gennaio una serie di problematiche fisiche su cui non c'è una diagnosi precisa. Stiamo cercando di andare a fondo, dalla postura, al bite per i denti all'alimentazione. Ad oggi non riesce a darci affidamento, spesso non era a disposizione alla vigilia della partita. Non avendo questa certezza, mi sarei trovato solo con Bacci per le gare più imminenti. Ho chiesto quindi disponibilità a Fulignati di passare alla Spal per poi procedere con l'arrivo di Milinkovic-Savic, visto che si era riaperta una pista con il Torino, proprietario del cartellino del portiere serbo". 

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA TESORO

Andreoni: "Vengo da un piccolo infortunio che ormai ho superato, da Lunedì sarò a disposizione del mister. Felice di essere arrivato in una piazza così importante, ho tanto entusiasmo e voglia di fare. Laverone è un bel giocatore, con grande esperienza, ci sarà da sudare per ottenere il posto. La squalifica? E' stata un'ingenuità che ho pagato a duro prezzo, più del dovuto. Era una sostanza che non incrementava le prestazioni. Sono andato per un periodo a lavorare allenandomi con una squadra vicino casa, poi sono rientrato a Lugano e da lì ho ripreso la mia carriera. Mister Vivarini? E' molto preparato e può darci tanto e può darmi tanto. Mi ha fatto un'ottima impressione". 

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA ANDREONI

Milinkovic-Savic: "Ninkovic? Lo conoscevo, abbiamo giocato insieme anche nelle Nazionali giovanili serbe. Cosa mi ha detto? Che le punizione le calcia lui... Come obiettivo dobbiamo puntare alla salvezza e poi vedere se potremo approdare ai playoff. Punto a fare il meglio delle mie potenzialità, voglio far capire alla gente che posso essere un portiere titolare. Ho fatto due presenze quest'anno all'Olimpico contro Roma e Lazio, pensavo di giocare di più alla Spal ma le cose non sono andate per il verso giusto. Titolare a Lecce? Non ero sorpreso di partire dal primo minuto, sapevo che avrei dovuto dare una mano alla squadra fin da subito. Purtroppo non abbiamo giocato al Via del Mare ma l'importante ora è che Scavone stia bene. In queste settimane avrò modo di conoscere meglio lo staff e i nuovi compagni. Cercherò di creare un buon rapporto con gli altri portieri in rosa. Gioco con i piedi? Ho parlato con il mister, siamo d'accordo su come far ripartire l'azione. Mio fratello Sergej mi ha detto che devo cambiare totalmente mentalità per affrontare al meglio questa avventura, senza strafare, ma concentrato partita dopo partita". 

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA MILINKOVIC-SAVIC

Iniguez: "Il direttore Tesoro ha chiamato il 30 Gennaio, mi ha dato molta fiducia ed ho accettato subito la sua proposta. E' molto tempo che non gioco, ho vissuto dei problemi in Argentina, questa un'opportunità molto importante per me. Sono un regista ma so anche aggredire l'avversario. Fisicamente sto molto bene, poi deciderà il mister se farmi giocare o meno. In rosa abbiamo tanti giocatori di qualità, un aspetto positivo per me, mi piace giocare palla a terra. Mi hanno cercato anche Padova e Pescara ma io ho preferito l'Ascoli".

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA INIGUEZ


© Riproduzione riservata

Commenti (5)

LORENZO CAPRO' 08 Febbraio 2019 17:37

UN OTTIMO DIRETTORE


Jeannette 08 Febbraio 2019 19:49

ora parola...... al campo


randello bianconero 08 Febbraio 2019 19:49

Un ottimo direttore?
Lasciamo che sia il campo a giugno a deciderlo.+Per ora ha toppato a giugno i 2 acquisti più importanti (il portiere da bigliardino che ci è costato minimo 5 punti) e la punta centrale Ardemagni (per carità, magari sfortunato, ma finora solo 4 gol come Brosco).
Spero che i nuovi acquisti possano dare una grossa mano al Picchio per volare in alto.
Certamente la squadra quest anno rispetto a quella dello scorso anno è nettamente più forte, ma le squadre vengono sempre costruite sul budget che viene dato a disposizione al DS. Dunque sono felice perché abbiamo speso molto, segnale che il patron Pulcinelli ci tiene e con la supervisione di Tosti, possiamo sorridere al futuro in maniera positiva. Però piano con i giudizi! Se a maggio saremo ai play off saremo tutti giustamente ad applaudire Tesoro. In caso contrario (esempio salvezza magari sofferta) ci saranno i fischi. Così va il calcio. Io voglio essere fiducioso ma resto con i piedi a terra.


Jeannette 08 Febbraio 2019 21:01

parlare di play off mi sembra anacronistico. ci dobbiamo salvare senza patemi e questo sarebbe un buon punto di partenza. io ogni volta che sento parlare di play off mi tocco le p....


asnkvola 09 Febbraio 2019 18:47

Concordo con Caprò,un ottime direttore,randello bianconero lascia perdere.....Di colpi tesoro ne ha assestati più di uno,per il campo l'interlocutore è Vivarini e i giocatori e non Tesoro,l'acquisto di Ninkovic e il prestito di Ciciretti sono operazioni da massima serie,poi i vari Cavion,Brosco,Ardemagni e Frattesi parlano per qyuesti direttore,la classifica pure perchè è tranquilla,chi critica l'operato di Tesoro di calcio non ne capisce molto,anzi nulla.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni