Ascoli Calcio, Troiano e Rosseti a Castel di Lama per progetto nelle scuole contro il bullismo

Redazione Picenotime

08 Febbraio 2019

Foto da Ascolicalcio1898.it

Questa mattina l'Ascoli Calcio ha fatto visita agli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado "Mattei" di Castel di Lama per parlare del tema del bullismo e del progetto #ABC, A come ASCOLI, B come BULLISMO, C come COMBATTIAMOLO. Undici le classi che hanno preso parte all'incontro, 225 gli alunni che hanno avuto la possibilità di raccontare le proprie esperienze e confrontarsi con i calciatori dell'Ascoli Michele Troiano e Lorenzo Rosseti. Dopo il saluto di benvenuto della dirigente scolastica Dott.ssa Maria Vitali, la responsabile comunicazione dell'Ascoli Valeria Lolli ha introdotto il tema del bullismo chiamando in causa i due calciatori, che hanno parlato dell'importanza di una figura positiva di riferimento all'interno di un gruppo, dell'importanza del rispetto reciproco e del regolamento interno. Fra gli alunni sono intervenuti Rachele, che ha parlato delle regole che esistono all'interno della classe, Antonio, che ha approfondito il tema del bullismo, Clara, Maria Beatriz ed Eloise che hanno raccontato episodi di cyberbullismo e infine Chiara e Leonardo che hanno domandato ai calciatori se in adolescenza fossero mai stati vittime di bullismo.

Troiano e Rosseti hanno consegnato agli alunni la cartolina del progetto e li hanno invitati ad assistere alla partita Ascoli-Salernitana e a tutte quelle interne della squadra usufruendo della tariffa agevolata a 2 euro. Entro il prossimo 30 Aprile ogni istituto che ha aderito al progetto #ABC dovrà inviare all'Ascoli Calcio un video, girato all'interno o all'esterno della scuola, che rappresenti uno spot contro il bullismo. Vincerà l'Istituto il cui video avrà ottenuto il maggior numero di like sulla pagina Facebook dell'Ascoli. Gli alunni dell'Istituto vincitore trascorreranno una mattinata in compagnia dei calciatori dell'Ascoli presso il Picchio Village (in alternativa allo stadio) con visite guidate all'interno della struttura.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni