Ascoli Calcio, altro colpo di Lovato: ufficiale Leonardo Perez

Redazione Picenotime

14 Luglio 2014

Dopo Mattia Mustacchio l'Ascoli Picchio ha messo a segno un altro importante colpo di mercato proprio nel giorno in cui la squadra si raduna ufficialmente all'Hotel "Il Casale" di Colli del Tronto.

Il direttore generale bianconero Gianni Lovato ha trovato l'accordo con il Cittadella per il trasferimento dell'attaccante Leonardo Perez, con la formula del prestito annuale con diritto di riscatto e controriscatto.

Alto 182 centimetri per 74 chilogrammi, Perez è nato a Mesagne (in provincia di Brindisi) il 27 Settembre 1989 e possiede sia il passaporto italiano che quello argentino. Destro di piede, è una punta centrale che nell'ultima stagione ha realizzato 4 reti in Serie B in 29 presenze col Cittadella (in gol contro Cesena, Bari, Ternana e Padova). In precedenza aveva vestito per due stagioni la maglia del Pisa in Lega Pro Prima Divisione con un totale di 11 reti in 48 presenze dal 2011 al 2013.

Ingaggiato ufficialmente nella giornata di oggi anche Alberto Barison, 20enne difensore cresciuto nel settore giovanile del Padova e nell'ultima stagione in prestito al Perugia, con una presenza in prima squadra. Il ragazzo, fortemente voluto dal responsabile dell'area scouting Federico Crovari, ha sottoscritto un contratto biennale.

© riproduzione riservata



Commenti (2)

Achille Pompa 14 Luglio 2014 21:54

Presidente e D,S, siete forti!!!!! Con Voi e per Vostro merito l'Ascoli sara' protagonista, Visto che abito a 600 km , faro' l'impossibile per venire a sostenere la mia amata squadra e citta' natia. Complimenti !!!!! SEMPRE E SOLO FORZA ASCOLI !!!!!!


Alessandro 15 Luglio 2014 08:53

Una campagna acquisti perfetta, fino a Perez.
Adesso nel momento in cui: non vengono convocati Gandelli e Ruzzier, vengono convocati Storani e Margarita ma immediatamente messi sul mercato, Conocchioli è senza contratto, facciamo firmare un biennale a Barison per un ruolo dove già ne abbiamo di bravi (Mengoni, Pelagatti, Scognamillo, Rosania, Dell' Orco, Di Gennaro, Cesselon, Migliaccio). Nulla contro Alberto che sarà pure promettente ma non ha più l' età (1994) per la Berretti, non vorrei che con questo modus operandi tra un mese e mezzo ci ritroviamo una rosa ingestibile senza spazi per i nostri cresciuti in casa. Emblematico il caso di Storani: voluto da un dirigente la scorsa estate, in un campionato ha giocato una quindicina di ... minuti ed ora non troviamo una squadra che se lo prende. Abbiamo tempo fino alla fine di agosto per ingaggiare quei due calciatori che ancora mancano, senza assilli a patto che siano più forti di quelli presi fino ad ora. Poi chiudiamo e ne riparleremo, a gennaio.


PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni