Ascoli-Salernitana 2-4, i momenti chiave della partita

Redazione Picenotime

16 Febbraio 2019

Ascoli-Salernitana 2-4

L'Ascoli archivia l'ottava sconfitta in campionato, la terza tra le mura amiche, nel match al "Del Duca" contro la Salernitana valevole per la 24esima giornata del campionato di Serie B. I bianconeri partono forte e vanno a segno dopo 3 minuti con Ninkovic, ma poi i granata di Gregucci salgono in cattedra e rimontano prima con Calaiò e Casasola e poi nel finale di prima frazione siglano il 3-1 con Jallow (azione partita da un tocco con il braccio dell'attaccante gambiano). Ad inizio ripresa ci pensa Beretta ad accorciare le distanze, ma poi l'Ascoli resta in 10 per l'espulsione di Ganz e nel quinto minuto di recupero arriva la rete del definitivo 4-2 ancora per merito di Jallow. Restano 25 i punti in classifica della squadra di Vivarini in vista del match allo "Zini" di Cremona.




© Riproduzione riservata

Commenti (15)

Ze 16 Febbraio 2019 23:10

Umm portiere saracinesca, se il buongiorno si vede dal mattino siamo a cavallo!


Marco 17 Febbraio 2019 00:25

Si sta facendo di tutto per retrocedere tifosi in primis


Nazzareno 17 Febbraio 2019 00:33

Nessuno che dica niente a Casasola dopo il goal. Una squadra con giocatori veri si vede anche in questo. Non ti fanno fare un coast to coast di provocazioni. Più vedo le immagini e più sale il mio rammarico per un tempo buttato per scelte tecniche suicide. E non è la prima volta.
Penso che questa campagna acquisti sia la peggiore degli ultimi anni. I giocatori acquistati non serviva vano ed hanno fatto perdere all’allenatore le poche certezze che aveva.


GIA'54 17 Febbraio 2019 03:41

Caro Mister, loro sono venuti pensando di trovare una squadra molto fisica ed aggressiva, qualità che tutti gli addetti ai lavori ci riconoscono e si sono preparati proprio per questo cercando la riconquista delle seconde palle, mettendola proprio sulla fisicità.
Lei ha schierato una formazione iniziale tutto il contrario senza un centrocampo adeguato, con l’esclusione contemporanea di Beretta Troiano e Addae (a proposito non le sta simpatico??? Oggi stando a quello che ha detto non era pronto però dato che sin dall’inizio del campionato spesso ne fa a meno il dubbio rimane) e ha preferito rischiare con giocatori fuori forma e senza il ritmo partita.
Si dirà che… Troiano non si è voluto rischiarlo, ok – …idem per Addae ok- …che Beretta non serve (io non la penso così) ma quella formazione del primo tempo, la può schierare contro una squadra di seconda categoria, dove ci si può pavoneggiare per la scarsa caratura dell’avversario.. ma questa è la serie B caro Mister e gli avversari non vanno aiutati con queste sue “superficialità”.

Spero che queste ultime “scoppole” possano portarLa ad un atteggiamento meno spavaldo e più umile ricordandoLe qualora ce ne fosse bisogno, le caratteristiche che ci hanno permesso di vincere con il Benevento e Verona solo per citarne 2 e che sono il frutto del nostro DNA basato proprio sull’aggressività e fisicità .

Certo parlare a risultato acquisito è molto facile ed anche oggi onestamente, la stavamo per rimediare però 45 minuti regalati in questa maniera dovrebbero portarla ad un più cauto pensiero.
Lei ha tutta la mia stima e non essendo uno sprovveduto saprà farne tesoro ma l’ ultima sostituzione non l’ho capita. Perdiamo in casa mettiamo Brosco centravanti, gli schemi sono saltati tutti e all’87 invece di mettere Rosetti , sulla carta sempre un centravanti (sic), mi fai esordire Chajia a centrocampo ????
Cordialmente….


Paolo65 17 Febbraio 2019 03:41

Vivarini se non farà risultato a Cremona sarà esonerato.


Dario 17 Febbraio 2019 08:57

Per me Vivarini (brava persona) come allenatore andrebbe esonerato ora: prima di perdere altri punti.


MARIO78 17 Febbraio 2019 08:59

Troppi giocatori in rosa ...molti infortunati da sempre ....altri nuovi che vengono messi subito titolari senza giocare nemmeno una amichevole ....qui siamo a rischio retrocessione ....allenatore completamente nel pallone che non ci capisce più nulla ....ogni scelta che fa risulta sbagliata ....poi ieri d'Elia te lo raccomando invece di tirare davanti al portiere ha passato la palla fuori area per ninkovic che ha preso la traversa ....incredibile ....cose inspiegabili ....


Algoritmo 17 Febbraio 2019 11:29

L'acqua è poca e la papera non galleggia
subito rinnovo contratto Bright Addae
visto che a centrocampo fa la differenza


Inotto 17 Febbraio 2019 12:00

Sto aspettando le dichiarazioni della società, in primis del patron, la sua ultima dichiarazione è stata chiara 'è ora di iniziare a fare sul serio'... Le sue attese, come le nostre, sono state ampiamente disattese. Da uomo ambizioso qual è credo che l'esonero del mister sia ormai (ed anche finalmente) un'idea che gli ronza nella testa.


Cobra 17 Febbraio 2019 12:20

Iniguez in 3 anni zero partite. Giocatore da dilettanti. Arriva ad Ascoli e gioca subito. Milinkovic una barzelletta. E' alto 2 metri e non esce, imbarazzante tra i pali. Ciciretti e' una figurina non ci mette grinta e toglie spazio a Ninkovic. Anche lui sono 2 anni che non gioca. Due cose doveva fare la societa' nel mercato: un portiere e una punta. La punta non e' stata presa il portiere purtroppo si. Vivarini? Dopo la scelta di schierare Iniguez l'avrei esonerato all'intervallo


Maggiore 17 Febbraio 2019 13:56

Stiamo perdendo la bussola, l'allenatore sta dimostrandi di non essere all'altezza, il patron per mesi ha illuso con la storia dei play off e l'allenatore si è fatto condizionare, ultima cosa ma non per importanza, ieri mi ha fatto molto male vedere alcuni ragazzotti ridere e scherzare metre eravamo sotto di due gol, una cosa bruttissima che dimostra come a queste persone dell'Ascoli non importa nulla ma proprio nulla, puoi scioperare ma cme fai a fregartene completamente della partita e del risultato? Di questo passo retrocediamo direttamente senza passare per i play out


settembre nero 17 Febbraio 2019 14:15

Bisognava ripartire da certi punti di forza dell'anno scorso : Agazzi, Mogos, Pinto, e soprattutto Cosmi, invece è stato azzerato tutto secondo me per motivi non tecnici ma ideologici, adesso le cose si sono complicate, manca soprattutto onestà intellettuale, umiltà e determinazione nell'attuale dirigenza, a gennaio ci siamo indeboliti con giocatori dannosi all'economia della squadra, vedi Ciciretti, Iniguez, Savic


settembre nero 17 Febbraio 2019 14:35

Mai più la formazione del primo tempo, quindi fuori a tempo indeterminato Ciciretti e Iniguez, altrimenti da qui alla fine le perderemo tutte e arriveremo ultimi. Criticavate Beretta e invece Ciciretti è cento volte peggio.


ennsalda 17 Febbraio 2019 19:59

Vivarini è l'allenatore nel pallone, Tesoro di nome ma non di fatto, io avrei comprato il figlio di Maldini invece di farlo prendere al Fano, è giovane e anche se non è un fenomeno come il padre o il nonno, ci prendevamo le simpatie del Milan, ricordate Rozzi quando prese il fratello di Maradona, il Napoli ci diede anche Carannante e Cimmino, questi sono affari per la società e non personali, Pulcinelli sveglia


Propugnaculum 17 Febbraio 2019 23:02

Il tema centrale è la instabilità dei ruoli e della squadra. L’Ascoli non ha punti di riferimento nei vari ruoli. Basta vedere quante volte è scesa in campo una stessa formazione. Un minimo di ossatura di titolari ci deve essere. Altrimenti chi dalla panchina viene chiamato di volta in volta a giocare è nervoso è preda dell’ansia di dover dimostrare, manca di serenità. Gli altri anni La Rosa era inferiore ma c’era una ossatura. Quest’anno La Rosa è superiore ma manca ossatura. Sostituire Vivarini con un allenatore che non sia Cosmi sarebbe una follia. A questo punto meglio che resti Vivarini.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni