Atletica leggera, Ottaviani stupisce a quasi 103 anni ai Campionati Italiani master indoor

Redazione Picenotime

23 Febbraio 2019

Giuseppe Ottaviani

Tante emozioni ad Ancona, nella seconda giornata dei Campionati Italiani master indoor. Non finisce di stupire Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone), ancora in gara a quasi 103 anni di età per trasmettere la sua passione. L’inesauribile marchigiano di Sant’Ippolito, nato il 20 maggio 1916, anche quest’anno si mette alla prova nel salto in lungo, con la misura di 0,77. E soprattutto ribadisce il suo messaggio di amore per lo sport: “Tornare qui è sempre bello, in mezzo agli amici dell’atletica, e non potevo mancare a questo appuntamento con la rassegna tricolore. È andata anche meglio rispetto ai campionati all’aperto dell’anno scorso, due centimetri in più. Ma continuo perché mi diverto, è questo che conta”. Cresce il medagliere delle Marche con altri piazzamenti da podio. Nell’alto SM45 si impone Marco De Angelis (Team Atl. Marche) con 1,86 che è la sua migliore prestazione delle ultime tre stagioni. Il sangiorgese, ormai da un decennio ad Ancona per lavoro, si allena sotto la guida tecnica di Marco Tamberi, presente a bordo pedana insieme al bronzo mondiale Alessia Trost. Doppietta nei salti SM70 di Giuliano Costantini (Gs Atl. Effebi Fossombrone), anche lui di Sant’Ippolito, che domina l’alto e il lungo. Nella velocità arriva un altro titolo di Annalisa Gambelli (Sef Stamura Ancona) con 8.71 nei 60 SF55, invece sui 400 metri festeggiano il successo Emanuela Stacchietti (Sef Macerata, SF60) ed Elisa Masci (Sport Atl. Fermo, SF35).
Proseguono i record con il nuovo exploit da primato mondiale di Antonio Nacca (Amatori Masters Novara), stavolta nei 1500 M95 con il tempo di 10:55.85 dopo quello nei 3000 di ieri e in attesa di tornare in pista per gli 800 metri di domenica. Sulla stessa distanza il lombardo Davide Raineri (Cs San Rocchino), all’esordio in una rassegna tricolore master, demolisce la migliore prestazione italiana dei 1500 SM45 in 3:59.22. Un grande talento a livello giovanile, azzurro ai Mondiali juniores nel ’92, che ha ripreso dopo vent’anni di stop e nella scorsa stagione ha realizzato tutti i limiti nazionali di categoria nel mezzofondo outdoor. Anche gli sprinter protagonisti, a cominciare dall’ex azzurro Mario Longo (Atl. Posillipo) che sfreccia in 7.41 sui 60 metri SM55 e ritocca il suo primato italiano di categoria. Al femminile l’intramontabile Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) coglie il suo ennesimo record con 12.92 nei 60 SF85. Formidabili le due volate di Aramis Diaz (Atl. Biotekna Marcon), 8.07 nei 60 ostacoli per il limite nazionale SM45 e poi l’atleta di origine cubana impressiona anche sulla distanza piana in 7.18. Nel peso un altro protagonista a livello assoluto, Giovanni Tubini (Olimpia Amatori Rimini), arriva al primato di categoria SM55 con 14,60. Domani la terza e ultima giornata di una manifestazione come sempre molto partecipata, con quasi 1400 atleti in gara.
DIRETTA STREAMING - Le gare dei Campionati italiani master indoor di Ancona 2019 sono proposte in diretta video streaming su atletica.tv.
 
RECORD MONDIALE
1500 M95: Antonio Nacca (Amatori Masters Novara) 10:55.85
 
MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE
1500 SM45: Davide Raineri (Cs San Rocchino) 3:59.22
60hs SM45: Aramis Diaz (Atl. Biotekna Marcon) 8.07
60 SM55: Mario Longo (Atl. Posillipo) 7.41
60hs SM55: Antonio D’Errico (Arca Atl. Aversa Agro Aversano) 9.12
Peso SM55: Giovanni Tubini (Olimpia Amatori Rimini) 14,60
Marcia 3000 SM80: Romolo Pelliccia (Atl. Libertas Orvieto) 18:07.49
Marcia 3000 SF70: Rita Del Pinto (Liberatletica Roma) 20:45.67
60 SF85: Emma Mazzenga (Expandia Atl. Insieme Verona) 12.92
 
MEDAGLIE ATLETI MARCHIGIANI
ORO
Alto SM45: Marco De Angelis (Team Atl. Marche) 1,86
Alto SM70: Giuliano Costantini (Gs Atl. Effebi Fossombrone) 1,39
Lungo SM70: Giuliano Costantini (Gs Atl. Effebi Fossombrone) 4,47
Lungo SM100: Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone) 0,77
400 SF35: Elisa Masci (Sport Atl. Fermo) 1:01.48
60 SF55: Annalisa Gambelli (Sef Stamura Ancona) 8.71
400 SF60: Emanuela Stacchietti (Sef Macerata) 1:16.15
 
ARGENTO
1500 SM40: Luigi Del Buono (Sef Stamura Ancona) 4:24.81
60 SM70: Livio Bugiardini (Sef Macerata) 8.50
60hs SM70: Giulio Mallardi (Sef Macerata) 12.97
Marcia 3000 SM70: Mario Fiori (Atl. Osimo) 17:30.60
Lungo SM80: Giuseppe Miccoli (Atl. Alma Juventus Fano) 3,13
Peso SF45: Magdalena Pandele (Sef Macerata) 8.09
Peso SF55: Lina Frontini (Atl. Osimo) 9.60
Marcia 3000 SF55: Paola Bettucci (Atl. Avis Macerata) 18:11.32
Marcia 3000 SF65: Patrizia Nardi (Sef Macerata) 22:52.57
400 SF70: Anna Di Chiara (Nuova Atl. Sangiustese) 1:47.09
Marcia 3000 SF70: Maria Pia Luchetti (Sef Macerata) 26:41.18
 
BRONZO
60hs SM60: Renzo Capecchi (Atl. Alma Juventus Fano) 10.58
Lungo SF35: Monica Crescimbeni (Sef Macerata) 4.08
Marcia 3000 SF50: Francesca Frulla (Nuova Podistica Loreto) 17:43.58
Peso SF50: Sandra Ghergo (Atl. Osimo) 9.17
Lungo SM80: Raffaello Piermattei (Atl. Fabriano) 2,74
 
RISULTATI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7566/Index.htm
 
PROSSIME DATE ANCONA INDOOR 2019
22-24 febbraio: Campionati italiani master indoor
2 marzo: Incontro internazionale under 20 indoor e under 23 di lanci
3 marzo: “Ai confini delle Marche” under 16
23-24 marzo: Campionati italiani paralimpici indoor
 

LANCI, OLIVIERI ANCORA TRICOLORE
Il 18enne sangiorgese del Team Atletica Marche vince nel martello giovanile, alla rassegna invernale di Lucca, e conquista il suo sesto titolo italiano
 
Un altro titolo per Giorgio Olivieri, che si conferma al vertice nazionale con un notevole risultato. Nei campionati italiani invernali di lanci, a Lucca, il 18enne marchigiano va ancora a segno sulla pedana del martello giovanile e conquista il sesto tricolore della sua carriera. È il secondo successo consecutivo in questa rassegna, dopo quattro vittorie di fila nelle manifestazioni estive: una da cadetto, due tra gli allievi, una nella categoria juniores. Il sangiorgese del Team Atletica Marche, allenato da Alfio Petrelli e dal papà Luigi, all’ultimo turno fa atterrare l’attrezzo da 6 kg oltre i 75 metri con 75.70, prestazione che per ora rafforza la leadership mondiale di categoria. E la misura non è così lontana dal primato italiano juniores di 77.21 realizzato nello scorso settembre a San Benedetto del Tronto. Nella stessa gara di lancio del martello giovanile, settimo Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) con 57.07 e ottavo Emiliano Rogliani (Atl. Avis Macerata), 55.99. Al femminile Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) si piazza sesta con 49.86, invece nella competizione under 23 quinto Davide Caputo (Asa Ascoli Piceno, 52.90) e ottavo Leonardo Viozzi (Asa Ascoli Piceno, 51.03).
 
 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni