Carpi-Ascoli 1-1, i momenti chiave della partita

Redazione Picenotime

02 Marzo 2019

Carpi-Ascoli 1-1

L'Ascoli ottiene il nono pareggio stagionale al "Cabassi" di Carpi nella 27esima giornata del campionato di Serie B. Dopo il 2-2 interno con il Foggia i bianconeri di Vivarini sbloccano il risultato al 42' con una zampata in area piccola di Ngombo ben servito da Beretta. Ad inizio ripresa gli emiliani pareggiano con una deviazione di Poli su punizione tesa di Jelenic. Nel finale terza espulsione stagionale per Ganz per una spinta ai danni di Rolando. Diventano 30 i punti in classifica del Picchio in vista del prossimo match tra le mura amiche contro il Livorno.




© Riproduzione riservata

Commenti (27)

Giggi 02 Marzo 2019 20:15

Ganz lo fa apposta?


alessandro jesi 02 Marzo 2019 21:12

Al sedicesimo minuto c'e' un rigore solare, clamoroso per noi. Sabbione colpisce in faccia Laverone in area. Che nessuno ne parli e' scandaloso!


Giovanni Gennaretti 02 Marzo 2019 21:33

Ganz a parer mio non deve giocare più è un pericolo x l'Ascoli, un gol e tre espulsioni, non voglio pensare che lo faccia apposta, forse con questa sono sette giornate, dico sette giornate con se cu ti ve di squalifica, ma più de fa capì che non vuol giocare, come lo deve dimostrare, il paradosso è che lui va sempre in campo, Cavion Addae e qualche altro devono dimostrare, oltretutto Cavion se lo si mette in campo sei punti ce li ha fatti fare, ganz fuori e multe salate, ora basta è diventato un capitale all'incontrario.


Luca samb 02 Marzo 2019 21:59

Ma c era capro' come guardalinee .


Matteo 02 Marzo 2019 22:31

Tornato da poco da Carpi, oggi anche noi in curva siamo stati sotto tono di tanto rispetto alle altre volte


quinto decimo 02 Marzo 2019 23:09

abbiamo avuto le nostre chance, anche grosse, ma alla fine della fiera il pari è giusto e va meglio a noi, il Carpi ha anche lo scontro diretto a sfavore con noi


Dario 03 Marzo 2019 00:25

Torniamo con i piedi per terra.partita dopo partita e alla fine tireremo i conti.Vivarini Persona umile e seria a me va bene cosi.Forza ragazzi


carlo 03 Marzo 2019 03:43

No Luca Samb c era albardialbissola come guardalinee con due okkiali da sole


M.fano 03 Marzo 2019 09:40

Provo a dare una lettura, personale, di quanto visto e si sta vedendo da qualche settimana: -Ninko è scoppiato, litigioso, nervosissimo e di una presunzione meritevole di una strigliata fatta bene (qui la necessità di un condottiero di personalità...) . Tuttavia, dai suoi piedi, ancora oggi, dipende la pericolosità offensiva del Picchio. Tuttavia è un altro giocatore rispetto al 2018. Per gli equilibri, Troiano ed Addae sono imprescindibili (aver lasciato quest'ultimo, talvolta, in panchina, è inquietante) . -Ciciretti una scommessa, al momento, tragicamente persa ( l'ultima volta che ha fatto il calciatore è stato a Benevento). Se non è in forma inutile insistere. -Cavion è un giocatore di talento, vederlo a partita in corso e spesso in ruoli che lo denaturano non è da mister visionario, scienziato del calcio ( la necessità può essere giustificata una, massimo due volte, poi basta!). Le assenze ci sono, e tante purtroppo, ma la rosa è abbastanza ampia, specie in alcuni ruoli (da qui l'incontenibile mercato di gennaio). Una chiosa di merito su Beretta, finito, a sproposito, in passato, sulle bocche di fuoco di chi, a volte, vede il calcio con il binocolo al contrario: un esterno d'attacco in crescita e fondamentale per dare profondità alla manovra, oltre che assist. Ganz sta sabxxxndo Vivarini e più in generale il progetto Ascoli, ora mi aspetto che sia la società ad intervenire, ponendolo fuori rosa (Sebastiani ancora si sfrega le mani... ci fa pure rima). -Complessivamente siamo in linea con l'obiettivo salvezza, nonostante la sensazione, tutt'altro che onirica, che questa squadra, qualcosa in più, potesse farlo.


Matteo De Angelis 03 Marzo 2019 10:48

M. FANO, analisi lucidissima, per fortuna che qualcuno ancora ha il cervello connesso... Però prenditi anche la responsabilità di trarre qualche conclusione...


Andrea 03 Marzo 2019 11:07

Obbiettivo salvezza alla nostra portata, sarà importante fare risultato domenica con il Livorno, il nostro sarà un finale di campionato difficilissimo con tre partite fuori e una al del duca, con il Palermo che lotta per vincere il campionato, la partita precedente a Brescia, mi riallaccio al discorso di Matteo anche noi tifosi possiamo fare tanto di più, ieri tifo al minimo quasi fosse una partita ininfluente, mentre era importante scontro diretto per la salvezza.


Dario 03 Marzo 2019 11:20

Mateo per il momento la conclusione è la salvezza.


fabrizio becattini 03 Marzo 2019 11:28

ciceretti x quel che ha giocato si è dato molto piu da fare del pupo ninkovic sempre largo sulla fascia intento a provare la giocata ed anche spesso cercato dai compagni e soltanto che purtroppo gli vengono a sprazzi ma x quel che ho visto ha messo grinta e voglia di far bene che poi sia un lontanissimo parente del giocatore visto gli anni passati è un altro discorso
che combacia col suo arrivo ad ascoli


Maggiore 03 Marzo 2019 13:30

Matteo hai dato risposta a una domanda che mi facevo ieri mentre vedevo la partita in tv. non si è sentito il tifo dei tifosi Ascolani.


Francesco 03 Marzo 2019 14:10

La squadra è in emergenza per infortuni di Valentini Ardemagni ma anche noi non scherziamo, lo dicevo con i miei amici in macchina durante il viaggio di ritorno i tifosi del Carpi ci hanno surclassato e ho detto tutto


Alessandro 03 Marzo 2019 15:13

A Carpi si poteva giocare in casa, invece appena salite le scalette del settore, ho visto un clima da scampagnata e per tifi la peggiore prestazione di questo campionato, ci stiamo imborghesendo.


Davide 03 Marzo 2019 15:39

Allora tanti bla bla bla ma il gol regolarissimo annullato a 10 minuti dalla fine ????? Tornavate a casa con zero punti a quel punto......ringraziate il guardalinee


Matteo De Angelis 03 Marzo 2019 16:03

Rimango dell'idea che quando si galleggia nella mediocrità è difficile coinvolgere emotivamente la tifoseria... Paradossalmente una squadra scarsa, ma che ci mette il cuore, anche lottando in zona play out rischia di richiamare più tifo.


Roby 03 Marzo 2019 17:58

Alessandro Jesi, il loro gol era regolare. Non cerchiamo sempre la malafede degli arbitri, come con il Crotone in casa.... anche noi abbiamo ricevuto. Cerchiamo di essere obiettivi, come dire e capire che il povero Vivarini è stato messo sul patibolo troppo spesso a causa delle teste di legno di molti suoi giocatori. Meditate è poi parlate, anzi scrivete


settembre nero 03 Marzo 2019 19:06

Ganz e Ciciretti fuori rosa altrimenti salvezza a rischio, a questi due giocatori è rimasto solo il nome, l'Ascoli ha bisogno di gente che suda, se Ninkovic non è al meglio, c'è il dimenticato Baldini, Vivarini deve valorizzare l'ampia rosa a disposizione e non intestardirsi su giocatori dai grandi nomi ma ai quali dell'Ascoli non gliene po fregà di meno.


Tonino 03 Marzo 2019 19:10

Matteo De Angelis la squadra sta a metà classifica e non mi sembra che non lotta, non so che partite hai visto fino ad oggi, abbiamo conquistato 30 punti sin qui, abbiamo effettuato un turno di riposo e abbiamo una partita in meno per il rinvio di Lecce. Se per coinvolgere i tifosi come dici tu, si deve stare sempre in fondo alla classifica, come i passati campionati allora stiamo freschi.
Non so i motivi del poco tifo come dicono i diversi presenti al Cabassi di Carpi, in effetti guardando la partita non si sentivano i soliti cori.
Forse la partita di Carpi richiama meno tifosi e non essendo una rivalita c'è stato poco tifo.


randello bianconero 03 Marzo 2019 20:32

Ero a Carpi. Pochi cori. Però il sabato di carnevale a 3 punti dai play out non è che potevi sperare in un esodo! La nostra è pur sempre la tifoseria che porta 2.000 PAGANTI a pescara, giocando ogni anno in casa! Ma la trasferta a Carpi non ha fascino, ci vado io MALATO DI PICCHIO ed altri, ma non la massa di certo. Sono sicuro che già a Verona sabato 17 sarà diverso, con stadio ed avversario con grande tradizione calcistica. Ieri aiutati dall'arbitro, ma ancora siamo onestamente in CREDITO (per colpa di sviste arbitrali abbiamo perso a Foggia, in casa contro il Padova, a Livorno ed altre gare). Pensiamo al Livorno!


Matteo 03 Marzo 2019 21:57

Ma cosa c'entra carnevale il sabato pomeriggio randello bianconero, a ballare siamo andati ieri sera, anche se Carpi non tira come trasferta, si poteva essere di più e fare un tifo migliore abbiamo fatto pena su questo siamo d'accordo


Albardialbissola 04 Marzo 2019 00:06

Ahahahah....e i pesciari continuano a rosicar


Fermano Bianconero 04 Marzo 2019 09:13

Ero a Carpi, effettivamente abbiamo cantato poco tutti, è stata una trasferta presa sottogamba, a proposito di carnevale il ragazzo con il megafono era mascherato e magari dopo la partita sarà andato a divertirsi, lo potevano fare anche altri tifosi, il fatto che fosse carnevale non ha influito.
Concentriamoci sulla partita con il Livorno la partita di Carpi è passata.


Camionista bianconero bu 04 Marzo 2019 16:03

Luca e Carlo voi siete tra i 1500 tifosi della samb rimasti? Ma non vi conviene venire a tifare picchio , tanto si capisce che vi piacerebbe! Dai che non lo raccontiamo a nessuno , tutti possono sbagliare l' importante e' redimersi!


Camionista bianconero 04 Marzo 2019 16:16

Io pure ero a Carpi e ho sempre cantato, per andare in trasferta come per cantare non bisognsa aspettare che lo facciano sempre gli altri, ognuno cominciasse a fare il suo ! Un buon esercito è formato da buoni soldati! E se davvero ci si tiene e se è davvero il nostro amore , allora la cosa viene automatica da se! Essere , poi casomai apparire!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni