Moto3, secondo tempo per Fenati nelle prime prove libere sul circuito di Losail

Redazione Picenotime

08 Marzo 2019

Romano Fenati inizia al meglio nel Gran Premio del Qatar, prima tappa del Campionato Mondiale Moto3 2019. Il 23enne pilota ascolano dello Snipers Team, sul circuito di Losali, ottiene il secondo tempo assoluto nelle prime prove libere a quasi 6 decimi di distacco dallo spagnolo Aron Canet, primo con un miglior crono di 2:04:561. In terza piazza l'altro italiano Niccolò Antonelli, ottava posizione Tony Arbolino, compagno di squadra di Fenati nello Snipers Team. 

La top 10:

1. Arón Canet - (Sterilgarda Max Racing Team) – 2:04.561

2. Romano Fenati - (Snipers Team) - +0.595

3. Niccolò Antonelli - (SIC58 Squadra Corse) - +0.679

4. Andrea Migno - (Bester Capital Dubai) - +0.814

5. Gabriel Rodrigo - (Kömmerling Gresini Moto3) - +0.824

6. Jakub Kornfeil - (Redox Pruestel GP) - +0.914

7. Lorenzo Dalla Porta - (Leopard Racing) - +0.919

8. Tony Arbolino - (Snipers Team) - +0.929

9. Kazuki Masaki - (BOE Skull Rider Mugen Race) - +0.961

10. Albert Arenas - (Sama Qatar Ángel Nieto Team) - +0.962

COMUNICATO UFFICIALE SNIPERS TEAM

Buona prima giornata di libere, per gli Snipers, sul circuito di Losail. La coppia italiana, che già si era messa in luce, sullo stesso tracciato, nei test della scorsa settimana, si è confermata veloce anche in questa prima uscita ufficiale. La FP1 si è chiusa con Romano Fenati al comando e Tony in sesta posizione. Buone le sensazioni nonostante lo scarso grip. Grip che è invece aumentato nel clima serale. Nelle FP2 i tempi si abbassano e Romano fa segnare il secondo tempo assoluto mentre Tony ferma il cronometro in ottava posizione, complice anche un contatto con un altro pilota. Nel complesso molto bene anche se c'è da lavorare ancora un po' per trovare la migliore configurazione per la gara.  Domani FP3 e la nuova formula qualifiche in due batterie.  

Romano Fenati: "Bene questa prima giornata ufficiale. Nel primo turno abbiamo girato forte, in condizioni di pista non ottimali. Ho preso anche qualche rischio perché si scivolava molto a causa dello sporco. Bene anche la FP2, dove le condizioni sono migliorate e i tempi si sono abbassati. Domani c'è da capire che tipo di gara sarà quella di domenica per configurare al meglio la moto".

Tony Arbolino: "Primo giorno intenso, abbiamo dovuto cambiare alcune cose perché le condizioni erano diverse rispetto ai test. Il passo non è male e, con le gomme usate, mi trovo bene. Dobbiamo decidere quali usare per la gara, fare ancora un piccolo step sulla moto e ci siamo".



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni