RECORD ITALIANO DI FRANCESCO CECI NELLA COPPA DEL MONDO IN COLOMBIA

Redazione Picenotime

16 Ottobre 2012


Nuova impresa nella prova di Coppa del Mondo Elite di Calì (in Colombia) dello sprinter ascolano Francesco Ceci, portacolori del Team Ceci Dreambike Geta Gela. Il 22enne velocista piceno, campione italiano della specialità nell'ultimo quadriennio, ha stabilito il nuovo record italiano del Chilometro da fermo sull'ovale colombiano facendo fermare il cronometro sul tempo di 1.02.094 (media kmh. 57,976) ritoccando di oltre 3 decimi il precedente primato stabilito nel corso dei Tricolori di Montichiari 2011 (1.02.401).

La performance di assoluto valore mondiale è valsa a Francesco Ceci il 5º posto nella classifica finale di Coppa preceduto da uno stratosferico Fabian Puerta (Colombia - 1.00.982), dal britannico Emadi-Coffin (1.01.368), dal francese Lafargue (1.01.386) e dal tedesco Engler (1.01.574), nonchè la qualificazione per il Campionato Mondiale di specialità che si svolgerà il prossimo Febbraio in Bielorussia.

Evidente la felicità dello sprinter ascolano anche se non manca un pizzico di rammarico per il podio sfuggito di poco: "Dopo la vittoria ai recenti Tricolori di Montichiari con il tempo di 1.03.100 sapevo di poter far bene in Coppa del Mondo a Calì, dove nel 2011 mi piazzai al 5º posto con il tempo di 1.02.497 - ha dichiarato il talento ascolano -. Sapevo di poter puntare anche a ritoccare il mio record di 1.02.401 con la segreta speranza di abbattere il mruo dell´1.02. Peccato per quei 094 millesimi di troppo e per il podio sfuggito per poco, ma nella nostra disciplina ci sono continui miglioramenti a livello mondiale ed anche gli avversari hanno perfezionato le loro prestazioni cronometriche. Inoltre l'exploit del colombiano Puerta dimostra come il ciclismo su pista sia ormai diventato uno sport che si pratica ad altissimo livello in tutti e cinque i continenti, nelle mie specialità oltre ai soliti tedeschi, francesi, inglesi e australiani stanno venendo prepotentemente alla ribalta i pistard asiatici e sudamericani. Adesso mi aspettano i Campionati Europei Elite dal 19 al 21 Ottobre, una manifestazione importante dove però sono in programma solo le specilità olimpiche del settore veloce, ovvero Velocità e Keirin. Peccato, con il Chilometro da fermo nel programma avrei potuto aspirare sicuramente al podio, cercherò comunque un buon risultato soprattutto nel Keirin".

Nella tappa di Coppa del Mondo in Colombia, oltre allo splendido 5º posto con record italiano nel Chilometro da fermo, Francesco Ceci ha anche ottenuto un ottimo 8º posto nel Keirin e un 12º posto nella Velocità pura. A Calì era presente anche il giovanissimo fratello di Francesco, Davide Ceci, che a diciannove anni ha debuttato nelle grandi competizioni internazionali della massima categoria. Dopo un buono incoraggiante 13º posto nel Chilometro da fermo (1.05,070 il tempo), nel corso della seconda giornata di gare, durante lo svolgimento delle batterie di qualificazione del Keirin, Davide è incappato in una rovinosa caduta (alla velocità di 70 kmh., unitamente al britannico Emadi ed al ceco Wagner) proprio quando sembrava certo il passaggio in semifinale. Il giovane sprinter ascolano, trasportato immediatamente in ospedale, ha riportato un problema alla spalla destra che gli ha negato la prosecuzione del torneo e soprattutto la partecipazione ai prossimi Campionati Europei in Lituania.
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni