Europei Inas atletica leggera indoor, buoni risultati per il maltignanese Koutiki

Redazione Picenotime

11 Marzo 2019

Si sono chiusi con medglie importanti per l’Italia e per i portacolori dell’Anthropos gli Europei di Atletica Indoor Inas andati in scena ad Istanbul a partire da Venerdì 8 Marzo. La rappresentativa azzurra della Fisdir (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali) era composta da cinque atleti, quattro di loro tesserati con il sodalizio civitanovese: Ruud Koutiki, Raffaele Di Maggio, Ndiaga Dieng e Gaetano Schimmenti. Già prima forza al mondo nella velocità pura in occasione degli Europei Outdoor 2018; l’Italia si è ripetuta in Turchia.

Sabato mattina grandi risultati nella Finale dei 60 m piani con tre azzurri in pista, tutti dell'Anthropos: Raffaele di Maggio, campione europeo con 7"14, Ruud Koutiki, argento con 7"23, e Gaetano Schimmenti, quinto con 7"60. Nella stessa mattinata la staffetta 4x200 ha regalato il secondo e ultimo oro alla spedizione azzurra. A passarsi il testimone Schimmenti, Koutiki, Di Maggio e Bertolaso, che hanno regolato tutti gli avversari salendo sul gradino più alto.

Nella giornata conclusiva riflettori puntati sulla Finale dei 200m con Koutiki, Schimmenti e Bertolaso per l'italia, rispettivamente argento, 5° e 6°. A seguire la 4x400 con Koutiki, Bertolaso, Di Maggio e Dieng che sono saluti sul secondo gradino del podio!

Dieng protagonista anche individuale con il 4° posto nei 1500 con 4'08"09 nuovo primato personale indoor. e, soprattutto, l'argento negli 800m piani.

Una grande trasferta per l'Italia, ma una grandissima trasferta per i nostri ragazzi.

Ndiaga Dieng di Montecassiano è allenato da Maurizio Iesari - Atletica Avis Macerata.

Gaetano Schimmenti di Osimo è allenato da Pieraldo Nemo - Atletica Osimo.

Ruud Koutiki di Maltignano è allenato da Mauro Ficerai - Asa Ascoli.

Raffaele Di Maggio di Palermo è allenato da Orazio Scarpa.

Il presidente Nelio Piermattei: "Ancora grandi risultati dai nostri campioni. Bravi veramente tutti i ragazzi che ci hanno regalato tre intense giornate di atletica. Un grazie a loro, ma anche alle società Fidal che li seguono e ai rispettivi tecnici per l'ottima preparazione."


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni