Ascoli Calcio, Ninkovic allunga la lista dei diffidati. Verona senza il polacco Dawidowicz

Redazione Picenotime

12 Marzo 2019

Pawel Dawidowicz

Il Giudice Sportivo Emilio Battaglia ha squalificato 7 calciatori dopo la 29esima giornata del campionato di Serie B. Due turni di stop per Massimiliano Busellato del Foggia e Gabriel Strefezza della Cremonese, un turno di squalifica per Riccardo Bocalon del Venezia, Antonio Caracciolo della Cremonese, Leonardo Mancuso del Pescara, Sandro Tonali del Brescia e per il centrocampista del Verona Pawel Dawidowicz, che salterà quindi il prossimo match con l'Ascoli in programma Sabato 16 Marzo allo stadio "Bentegodi".

In casa Ascoli entra in diffida il trequartista Nikola Ninkovic (quarto giallo stagionale) che si aggiunge a Matteo Ardemagni, Bright Addae, Michele Troiano, Michele Cavion e Riccardo Brosco. Terza ammonizione in campionato per Federico Casarini e Lorenzo Rosseti, prima per il portiere Vanja Milinkovic-Savic.

ALLENATORI

AMMONIZIONE CON DIFFIDA

BRAGLIA Piero (Cosenza): per avere, al 32° del secondo tempo, uscendo d'area tecnica, contestato una decisione arbitrale rivolgendo al Direttore di gara espressioni irrispettose; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

AMMONIZIONE

BENVENUTO Vincenzo (Perugia): per avere, al 46° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

LO MONACO Massimo (Perugia): per avere, al 46° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

PETRINI Stefano (Hellas Verona): per avere, al 30° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

VACCARIELLO Francesco (Perugia): per avere, al 46° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

DIRIGENTI

AMMONIZIONE

D'AMICO Tony (Hellas Verona): per avere, al 30° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

TRINCHERA Stefano (Cosenza): per avere, al 10° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

OPERATORI SANITARI

AMMONIZIONE

GIGLI Stefano (Perugia): per avere, al 46° del secondo tempo, alzandosi dalla panchina aggiuntiva, contestato una decisione arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.

MULTE

Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. COSENZA a titolo di responsabilità oggettiva, per avere propri raccattapalle sistematicamente rallentato, nel corso della gara, la regolare ripresa del giuoco. La situazione non migliorava nonostante le sollecitazioni dell'Arbitro al capitano della squadra.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni