Verona-Ascoli 1-1, la voce di Grosso post gara

Redazione Picenotime

16 Marzo 2019

Fabio Grosso

Vi proponiamo le dichiarazioni dell'allenatore dell'Hellas Verona Fabio Grosso nella sala stampa dello stadio "Bentegodi" al termine del match pareggiato 1-1 contro l'Ascoli nella 29esima giornata del campionato di Serie B.



© Riproduzione riservata

Commenti (6)

Forza Ragazzi 16 Marzo 2019 22:54

Il punticino è per noi...macelleria hellas!!!


MIMMO 17 Marzo 2019 00:06

Una sola parola voglio dirti: VERGOGNATI


Stefano 17 Marzo 2019 02:27

Pessima disamina. Aberrazione della realtà. Visione ottusa e completamente distorta della partita. Ascoli nettamente sfavorita dagli eventi arbitrari, non avendo provveduto, il direttore di gara, a norma di regolamento, ad espellere il calciatore Marrone, entrato in scivolata e con il piede a martello, con il chiaro intento di cagionare danni, con il 4 uomo lì ad un passo. Ha invece provveduto, al quasi scadere della gara, all'espulsione di un calciatore del Verona per un fallo da tergo, di per sé censurabile ma ai limiti del cartellino giallo/rosso. Se lo stesso direttore di gara avesse espulso il calciatore del Verona nella circostanza in cui si è reso responsabile del fallo da espulsione, forse staremmo qui a festeggiare. Egli forse avrebbe voluto riportare gli eventi in situazione di equilibrio ma poi si è fatto scivolare il cartellino ammonendo calciatori per fatti di poco conto. Per cui caro sig. Grosso, si limiti a disaminare l'accaduto e non la fantascienza pura che soltanto lei vede, nella sua mente. La realtà, l'accaduto, la partita, è davvero un'altra! Forsa Picchio.


Zac28 17 Marzo 2019 14:06

Penoso, come la tua squadretta!


Ascoli 78/79 17 Marzo 2019 14:57

Grosso lascia perdere, la panchina non è cosa per te. Con uno squadrone come l'Hellas, l'unico schema è picchiare e ripartire in contropiede. Con l'uomo in meno per 60/65 minuti l'avreste persa.


simone 70 17 Marzo 2019 17:00

Carissimo campione del mondo.
Le tue parole, purtroppo, non sono frutto di un'analisi scevra da condizionamenti in quanto necessaria a giustificare la evidente incapacità di una squadra sulla carta superiore all'Ascoli in quanto abbondantemente costruita per vincere.
Avresti fatto sicuramente più bella figura se avessi accennato al fallo del KARATECA Sig. MARRONE : un giocatore il cui nome dice tutto sull'atteggiamento e sulla supponenza avuti al momento del fallo e successivamente allo stesso ..... nemmeno una mano tesa verso IL NEMICO DA ABBATTERE ROSSETI !!!!!!!
Una parola di stima la rivolgerei anche al quarto uomo.
Se l'arbitro, come spero, non si è reso conto dell'evidente fallo del SOLDATO MARRONE, perchè non renderlo edotto di ciò evidenziando l'accaduto invece di cacciare il mister Vivarini dimostrando l'evidente frustrazione tipica di quella di un bambino che nella vita non gli hanno mai fatto giocare una partita di calcio per via della sua evidente inadeguatezza ed alla prima occasione si vendica mostrando tutta la sua arroganza di uomo potente che può decidere di cacciare chi vuole dal campo?...........


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni