Verona-Ascoli 1-1, Ciccoianni: “Fallo su Rosseti? Triplo danneggiamento. Ci faremo sentire nelle sedi opportune”

Redazione Picenotime

17 Marzo 2019

Gianluca Ciccoianni

L'azionista e membro del Cda dell'Ascoli Gianluca Ciccoianni ha seguito dalla tribuna dello stadio "Bentegodi" il match pareggiato 1-1 dalla squadra di Vincenzo Vivarini contro l'Hellas Verona nella 29esima giornata del campionato di Serie B. (CLICCA QUI PER IMMAGINI SALIENTI)

"L'Ascoli, come fa sempre, si è giocato la gara a viso aperto, partendo molto bene e trovando il vantaggio dopo appena 10 minuti. Abbiamo avuto subito due occasioni per raddoppiare con Rosseti e Addae. Poi il Verona, che ha un organico di altissimo livello, ha avuto una preventivabile reazione che si è concretizzata con il gol di Pazzini - ha dichiarato oggi Ciccoianni a Picenotime.it -. Ma l'episodio che ha cambiato radicalmente il corso della partita è avvenuto al 26' minuto, quando noi eravamo in vantaggio per 1-0. Mi riferisco al durissimo intervento falloso di Marrone sulla corsia laterale ai danni di Rosseti, che è stato solamente sanzionato con un cartellino giallo dall'arbitro Pillitteri quando anche noi dalla tribuna abbiamo avuto subito l'impressione che si trattasse di un fallo da espulsione diretta. In quel frangente l'Ascoli ha subìto un triplo danneggiamento: l'infortunio alla caviglia di Rosseti che, da migliore in campo fino a quel momento, è stato costretto ad abbandonare la gara, l'allontanamento dal rettangolo di gioco di mister Vivarini fino alla mancata espulsione di Marrone che ci avrebbe permesso di giocare un tempo e mezzo con l'uomo in più, con l'esito della gara che sarebbe potuto essere diverso - ha aggiunto l'azionista bianconero -. Noi abbiamo finora mantenuto un certo stile in merito agli episodi arbitrali, non abbiamo mai alimentato polemiche e non siamo mai andati sopra le righe. Però è opportuno ricordare che per la terza volta abbiamo subìto un infortunio serio ai danni di un nostro attaccante con evidenti conseguenze tecniche e patrimoniali. Partiamo dalla frattura all'avambraccio sinistro di Ardemagni causata da un intervento rude di Di Tacchio allo stadio "Arechi" di Salerno con il nostro centravanti rimasto ai box per circa due mesi, passando per il colpo alla testa a gioco fermo ai danni di Beretta nella gara interna con il Foggia con il calciatore costretto a lasciare il campo in barella, arrivando infine a quanto successo ieri al "Bentegodi" con Rosseti. Senza dimenticare, inoltre, il bruttissimo fallo nella scorsa stagione di Nzola in Carpi-Ascoli 4-2 sanzionato solamente con un cartellino giallo... Questi sono fatti. I nostri giocatori, quando hanno commesso qualcosa di poco corretto in campo nel corso di questo campionato, sono stati sempre puniti pesantemente, basti pensare alle tre giornate di squalifica inflitte a Ninkovic, a Padella con la prova tv e recentemente a Ganz. Riscontriamo, purtroppo, un livello assai basso da parte della classe arbitrale, davvero un peccato se consideriamo che il campionato di Serie B a 19 squadre è diventato ancor più competitivo ed ogni partita può risultare fondamentale, soprattutto ora che siamo entrati nella fase decisiva della stagione. Dal punto di vista regolamentare c'è qualcosa che non torna, ci chiediamo quali siano le reali funzioni del guardalinee e del quarto uomo e quanto possano influire sulla decisione dell'arbitro, soprattutto in caso di errore evidente. Ricordo, ad esempio, in un Lecce-Ascoli 0-0 in Serie A dell'11 Settembre 2005, che il quarto uomo Ayroldi trasformò in espulsione un'ammonizione comminata dal direttore di gara Romeo al difensore bianconero Tosto per un fallo su Cozzolino lanciato a rete, eravamo poco dopo la mezzora del primo tempo. Dispiace soprattutto per Rosseti, che al pari di Beretta stava vivendo un grande periodo di forma e che ieri invece è uscito dallo stadio con le lacrime agli occhi e con una caviglia gonfia, una situazione da monitorare in vista delle prossime partite e che oggettivamente ci arreca un danno. Come Società ci faremo legittimamente sentire nelle sedi opportune, senza piagnistei e senza voler creare alibi, non ricorrendo ovviamente alla scrittura di lettere da inviare a Lega e Figc come qualcuno ha invece fatto di recente...".


© Riproduzione riservata

Commenti (28)

Cobra 17 Marzo 2019 19:24

Fatevi sentire davvero. Per bene. Le buone maniere in un mondo marcio non portano lontano


walter rossi ps 17 Marzo 2019 19:38

Grandissimo Ciccoianni, questo è parlare, bravo!


remo 17 Marzo 2019 19:53

Vero, non mi ricordavo l'episodio di Tosto a Lecce, a che cosa serve il quarto uomo? Ad alzare solo il tabellone del recupero???


Ascolano di Ascoli 17 Marzo 2019 19:53

Vai ciccoianni fatti sentire sei la vice di noi ascolani


MAX 17 Marzo 2019 20:03

CONSIDERATO CHE IN ITALIA SONO POCHI GLI ARBITRI SUFFICIENTEMENTE PREPARATI, NON SI POTREBBE FARLI VENIRE DALL'ESTERO COSI' COME SI FA CON I CALCIATORI?


Nicola 17 Marzo 2019 20:17


Farsi sentire nelle sedi opportune va bene, ma non è che dovete fare tanta strada il designatore degli arbitri è di Ascoli, ci vuole tanto a chiedere spiegazioni? Il fallo su Rosseti è da prova televisiva con almeno tre giornate di squalifica, i nostri giocatori vengono picchiati ogni partita e appena aprono bocca vengono ammoniti in modo scientifico come Ninkovic e Addae


Amedeo 17 Marzo 2019 20:26

Ma quali buone maniere , rozzi alzava la voce e tanto e sapeva fare valere i diritti dell' Ascoli , volete capire o no che stiamo lottando per la salvezza , e ci hanno massacrato tutti gli attaccanti


Asculà 17 Marzo 2019 20:52

Cicco tu sei la nostra voce, fa casì!


Ze 17 Marzo 2019 21:31

Siamo andati a giocare una partita di calcio che calcio è stato fino alla mancata espulsione. Da quel momento l'Ascoli ha capito che nulla avrebbe potuto e non è stato più calcio. Dobbiamo capire se falli così sono da ammonizione e farli eventualmente anche noi oppure se calcio non è. Difficile pensare che il quarto uomo non abbia visto bene,cmq se ha visto o non ha visto deve cambiare mestiere, in entrambi i casi. È chiaro che dopo quella mancata espulsione l'Ascoli non si sia più sentita tutelata come sarebbe obbligo in un campionato di alto livello, solo rabbia rimane, poi dopo le ammonizioni "mirate" per falli che falli non sono contro i nostri giocatori diffidati arriva il contentino dell'espulsione di un loro giocatore a pochi minuti dalla fine. Farsi sentire con forza e cattiveria oggi è un obbligo. Dobbiamo capire se giochiamo a pallone o facciamo altro e quali sono le regole.


Rony 17 Marzo 2019 21:35

Sono d'accordo, ma ricordo a Ciccoianni anche l'episodio della mancata espulsione (per doppia ammonizione non sanzionata) in casa contro il Livorno.


Fra61 17 Marzo 2019 21:38

Bravo ciccoianni
Chiedete che venga fatta giustizia
Troppi episodi sospetti ai danni della nostra societa' e i nostri ragazzi.

E' necessario che venga effettuata formale richiesta. di visionare l'episodio. gravissimo ai danni di Rossetti.


Gigi 17 Marzo 2019 22:42

Io dico che fare sempre i signori non serve a niente.
Se bisogna alzare la voce, se bisogna fare un po’ di casino sui giornali o tv, si fà!!Che c’avete paura???
E’ lu Custantì!!!


Per sempre Ascoli 17 Marzo 2019 22:50

Premesso che sono d'accordo sul l'evidente errore dell'arbitro e sulla inulitita' del quarto uomo (il fallo è avvenuto proprio sotto gli occhi del quarto uomo), preciso che nel caso specifico la prova TV non ci potrà essere in quanto l'arbitro ha fischiato la punizione ed estratto il giallo per cui la prova TV non può essere applicata.
Piuttosto qualcuno ha aggiornamenti sulla caviglia di Rosseti?


Picus 17 Marzo 2019 22:52

Concordo con Rony e comunque, se serve, facciamo anche lettera con videocassetta allegata...


Maggiore 17 Marzo 2019 22:55

Bravo Ciccoianni baluardo di Ascoli ti vogliamo sindaco


simone 70 17 Marzo 2019 23:05

Sono d'accordo. E' ora di alzare l'asticella cominciando a paventare cause di risarcimento danni contro questi chixxxxxlline che non sono altro. Basta con questo pressapochismo degli addetti ai lavori. Dietro una squadra che viene messo in campo ci sono decine e decine di persone che lavorano dietro le quinte e migliaia di euro che ballano tra investimenti e spese di gestione varie. Cominciamo ad alzare la voce; stiamo pagando sulla nostra pelle che il silenzio non paga. Cominciamo a chiedere la possibilità, a chi di dovere, di potere citare per danni quanti coloro che, con la loro disarmante inadeguatezza, continuano a condizionare le partite. Sicuramente ciò non servirà a nulla in virtù della assoluta separazione dell'ordinamento sportivo; ma spero possa servire ad accendere qualche lampadina nelle sedi opportune. FORZA PICCHIO.


Renato psg 17 Marzo 2019 23:06

Bravo Ciccoianni però adesso fate la voce grossa sul serio sin da domani nelle sedi opportune anche in casa del designatore. hai menzionato anche l espulsione di Tosto in Lecce Ascoli anzi in quella occasione Airoldi pugliese da circa quaranta metri consiglio l arbitro che l intervento di Tosto era da rosso.ieri il quarto uomo a pochi passi invece di dire all arbitro intervento da rosso convince l arbitro che Vivarini doveva andare in tribuna.visti a parte Carpi solo arbitraggi contro


sandrone 17 Marzo 2019 23:19

Era ora, basta fare i signori e gli eleganti, pure il Foggia scrive le lettere e noi zitti??? No basta, ieri uno scandalo al Bentegodi


Cuore bianconero 17 Marzo 2019 23:26

Sarebbe ora ma tanto ,il designatore ,insieme agli organi interessati si faranno una bella risata,


Caste300 18 Marzo 2019 08:25

VERISSIMO. SQUADRE TIPO IL FOGGIA ALZANO LA VOCE E NOI NON DOBBIAMO LAMENTARCI O PROTESTARE SOLO SU GIORNALI E TV LOCALI...VOGLIAMO DIGNITA' E GIUSTIZIA


C'è solo un Presidente!!! 18 Marzo 2019 09:33

Purtroppo non cambierà nulla!!!
Se invece Marrone fosse stato dell'Ascoli c'era l'espulsione diretta e poi tre giornate di squalifica!!
I guardalinee e soprattutto il quarto uomo,in questo caso,senza nessuna personalità';hanno solo paura ogni volta di smentire le decisioni dell'arbitro..
Ci salveremo nonostante tutto e tutti!!!!!


ROZZIFOREVER 18 Marzo 2019 10:19

OLTRE A CHIEDERE PIU' RISPETTO ED ATTENZIONE OCCORRE CHIEDERE LA PROVA TV IN MODO CHE SQUALIFICHINO MORRONE (PER PIU' TURNI) E TIRINO LE ORECCHIE ALL' ARBITRO, QUARTO UOMO E GUARDALINEE.


Massimo 18 Marzo 2019 11:35

Bene lamentare, ma le dichiarazioni ai mezzi di informazione locali non cambiano nulla, la società nella persona del patron Pulcinelli deve parlare con i vertici della lega e designatore


giovanni 18 Marzo 2019 11:36

Intervista garbata ma diretta, molto bene Ciccoianni, che parla sempre al momento giusto, facciamoci sentire e spero che il signor Morganti legga bene queste parole....


Algoritmo 18 Marzo 2019 16:34

Basta con Morganti ascolano preso solo
a salvaguardare la sua poltrona per non
incorrere in conflitto interessi penalizza
sistematicamente in primis l'Ascoli Calcio


filippo 18 Marzo 2019 19:44

Il quarto arbitro serve solo ad alzare il tabellone del recupero...


GV 18 Marzo 2019 20:27

In una settimana la mancata espulsione di Murillo del Livorno per un fallo intenzionale commesso su Rosseti lanciato in contropiede, poi il terribile intervento di Marrone sempre su Rosseti a Verona ci sono costati 4 punti il rischio concreto per la salute di Lorenzo Rosseti, la non disponibilità di un ragazzo in grande condizione per chissà quanto tempo ( anche fossero 2 partite sarebbe grave ) e la conseguente espulsione di Vivarini che in modo garbato ha chiesto lumi al 4* uomo.
Il calcio è spettacoloe questi tipi di interventi minano l’estro e l’incolumità dei calciatori tecnicamente più dotati.
Calciatori in condizione e disponibili e 4 punti in più.


Ze 18 Marzo 2019 23:56

Insisto, il calcio ha delle regole e vanno fatte rispettare. Chi è incapace o cieco cambi mestiere perché non può fare ne l'arbitro ne il quarto uomo. Sbattere i pugni sul tavolo è obbligatorio.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni