Lecce, Petriccione: “Con l'Ascoli gara strana. Si è visto subito che avevamo una marcia in più”

Redazione Picenotime

26 Marzo 2019

Jacopo Petriccione

Vi proponiamo le dichiarazioni del 24enne centrocampista del Lecce Jacopo Petriccione che nel match vinto 7-0 dalla squadra giallorossa contro l'Ascoli ha messo a segno la sua prima rete stagionale. 

Il gol realizzato contro l’Ascoli lo dedico a mio fratello, che per la prima volta era in tribuna a vedermi e alla mia ragazza - ha dichiarato Petriccione, come riporta il sito ufficiale del Lecce -. E’ stato bello andare a segno davanti ai nostri tifosi. Quella di sabato scorso è stata una gara strana, non mi era mai capitato di stare 5 – 0 dopo trenta minuti di gioco. Fin dalle prime battute si è visto che avevamo una marcia in più e così è stato. Sinceramente già a settembre/ottobre, vedendo come si esprimeva la squadra, speravo in un piazzamento nei playoff, anche se il nostro obiettivo principale all’inizio del campionato era la salvezza. Ora siamo li e ce la giocheremo fino alla fine. Pescara? All’andata fu una partita che non meritavamo di perdere. Finimmo la gara in nove, ma anche quando rimanemmo in dieci giocavamo solo noi. Incontreremo un avversario forte, che verrà qui alla ricerca della vittoria, ma troveranno un Lecce pronto e combattivo come sempre.



© Riproduzione riservata

Commenti (11)

TEX WILLER 27 Marzo 2019 12:30

Se gli avversari hanno sospetti pensate cosa dovremmo fare noi!


BAÀ 27 Marzo 2019 13:29

....ancora l'italia calcistica ci prende x il ....!!!!!!!! Che amarezzaaaaaa!
Grazie VIVARINI.


Ze 27 Marzo 2019 13:43

Si, il giocatore del Lecce ha ragione a dire che è stata una gara strana. Un gol ogni sei minuti senza subire mai un contrasto e con nostri preziosi assist non si vede manco nei cartoni animati giapponesi.


Pilacugna 27 Marzo 2019 14:45

... gara strana... strana davvero...


sandrone 27 Marzo 2019 14:47

Ma il Lecce ha Modric? Per questo abbiamo perso...ahahah ridiamoci su che è meglio per non piangere...


Ze 27 Marzo 2019 15:12

Magari diamo una vacanza premio al portiere, chessò 4 mesi di tribuna gratis.


LOLLO57 27 Marzo 2019 15:14

Questo è stato più intelligente del suo allenatore e dei suoi dirigenti che hanno usato toni trionfalistici come se avessero battuto il Real Madrid. Ha capito che non c'è nulla da vantarsi ad aver battuto una squadra scesa in campo per perdere e perdere di goleada. Che non ha voluto giocare. Mettiamoci una pietra sopra. Ma i nostri calciatori sappiano che c'è chi sa e non si permettano mai più di fare quello che hanno fatto.


Nazzareno 27 Marzo 2019 15:14

Peculiare che parli di gara strana un giocatore avversario mentre i nostri sono caduti in letargo.
Dimenticano che abbiamo visto squadre non giocare un derby, giocatori farsi saltare come birilli per gli accordi presi, altri finti malati si davano a follie notturne, altri ancora dopo l'intervallo decidevano di non giocare più, ma un 7 a 0 con quell'atteggiamento pretente delle giustificazioni perché è stata lesa la nostra dignità di cittadini e tifosi.
Ogni cosa ha un limite etico invalicabile. Se indossi quella maglia lo devi rispettare e l'ammutinamento di sabato lo ha superato anche perché sostenuto collettivamente da tutti e non da singoli.
Ripeto per certi versi ho digerito meglio i play off persi a Perugia e non perché ho vent'anni in più.


MARIO78 27 Marzo 2019 15:43

Ancora non posso crederci .....una partita così non l'ho mai vista e penso che non.la vedrò più ...mah e nessuno ci dirà la verità ...mai nessaino..saprà la verità ...


Osservatore 27 Marzo 2019 16:11

Va. Come è andata Ascoli a perso
E il lece ha preso solo 3 punti.......
Ascoli camminava e il Lecce correva....... Ma a Roma mi chiedevano se l'Ascoli giocasse
Senza Portiere...........mi raccomando a Vivarini di non
Far più giocare quello spilongone...di 2 metri...
Non può giocare in porta......
Speriamo in Lanni e Bacci......


davidemarinelli68@gmail.com 27 Marzo 2019 20:53

Cavion che a fine partita stringeva la mano a tutti i giocatori del Lecce dopo un 7a 0.....senza parole


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni