Come scrivere una delega in modo corretto

Redazione Picenotime

29 Marzo 2019

Un documento tramite il quale si va ad incaricare una persona per portare a termine operazioni o procedure in vede di un altro. Si pensi ad esempio al ritiro di un pacco o di una raccomandata presso l’ufficio postale.
Qualora si fosse impossibilitati ad effettuare l’operazione di persona, l’unica soluzione che può essere presa è quella di demandare ad altri facendo ricorso proprio ad una
delega. Dal punto di vista concreto questo strumento altro non è che una lettera da presentare nell’ipotesi in cui vi sia la necessità di affidare ad un soggetto terzo l’espletamento di determinate azioni.
Ovviamente il documento è alquanto delicato e per essere valido deve presentare determinati requisiti che possono avere caratteristiche precise a seconda della destinazione di utilizzo.

La struttura di una delega

In linea generale è quasi sempre possibile, soprattutto se si ha a che fare con amministrazioni pubbliche, richiedere moduli standard da compilare e sottoscrivere. È possibile rivolgersi agli uffici preposti e seguire le istruzioni del caso. 
Dal punto di vista materiale una delega deve essere scritta in un determinato modo: la sua struttura deve essere standard e riportare, nella prima parte del documento, tutte le informazioni riferite alla persona che sta effettuando la delega. Nella parte successiva andranno invece inseriti i dati personali del delegato con annesso oggetto della delega, che deve essere sempre ben specificato e chiaro onde evitare problematiche di varia natura.

I documenti da presentare

Per fare un esempio quindi, non basterà scrivere nell’oggetto “ritiro del pacco”, ma si dovrà andare a specificare ulteriormente inserendo anche elementi di richiamo quali codice interno alla raccomandata. Una delega può essere sia scritta a mano che stampata, l’importante è che in calce vi sia sempre la firma di chi effettua la delega stessa. 
Il delegato, ovvero colui il quale dovrà compiere l’azione in vece del delegante, dovrà presentarsi allo sportello o presso il luogo preposto con relativo documento così da rendere possibile l’identificazione senza possibilità di errore.
A corredo di tutto, la fotocopia del documento di chi ha richiesto la delega, quindi del delegante: in mancanza di uno di questi elementi si rischia di fare un viaggio a vuoto e di non riuscire a portare a termine l’azione per la quale si è stati delegati.


PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni