Ciclismo, grande spettacolo al Trofeo Giuliano Renzi ed al Trofeo Città di Montelupone

Redazione Picenotime

02 Aprile 2019

La quarta edizione del Trofeo Giuliano Renzi si è svolta nel migliore dei modi: oltre 300 gli atleti al via, un record che testimonia ancora la bontà dell'evento organizzato dall’OP Bike che ha accolto un gran numero di ragazzi delle categorie esordienti e allievi nel primo vero confronto della stagione su strada.

Tra gli esordienti primo anno uomini, Lorenzo Cipriani (Punto Bici Aprilia) ha avuto la meglio su Enea Sambinello (GC Fausto Coppi), Filippo Gabrielli (GC Fausto Coppi), Federico Morresi (Rinascita), Tommaso Marchionni (UC Foligno), Valerio Giacobetti (Pedale Rossoblu Picenum), Luca Savo (Il Pirata Team Terracirce), Mirko Persico (Pedale Rossoblu Picenum), Matteo Capponi (Rinascita) e Nicolò Papà (GC Fausto Coppi).

A prendersi una bella soddisfazione tra le esordienti donne primo anno Anita Cocchioni (UC Foligno) che si è lasciata alle spalle Letizia Tasciotti (Ciclistica San Miniato-Santa Croce), Eleonora La Bella (Punto Bici Aprilia), Virginia Iaccarino (Team 1971), Irene Laudi (UC Foligno Giulia Gironda (Club Ciclistico Este), Elis Beciani (Alma Juventus Fano) e Alessia Prunestì (Bici Festival).

Prestazione sopra le righe tra gli esordienti secondo anno uomini per Samuele Scappini (Nestor Marsciano), molto bravo a precedere Jonathan Gurabardhi (Alma Juventus Fano), Geremia Saragoni (GC Fausto Coppi), Francesco Scaramucci (Velo Club Cattolica), Valerio Pavia (Il Pirata Team Terracirce), Anthony Montrone (Andria Bike Asd), Angelo D'Orazio (Acd Guarenna), Antonio Bassi (Team Eurobike), Sebastiano Raccosta (OP Bike) e Ciro Nocerino (Rinascita).

A gioire sul gradino più alto del podio della gara delle esordienti donne secondo anno Emma Meucci (SC Campi Bisenzio), a seguire Melissa Urbinati (Re Artù General System), Giulia Coppi (Team Npm Chianciano), Virginia Gelichi (Ciclistica San Miniato Santa Croce), Giulia Sorrentino (UC Foligno), Rebecca Tomei (Team Npn Chianciano), Carolina Toska (SC Campi Bisenzio), Sara Capellari (Re Artù General System), Nicole Frugoli (Fosco Bessi Calenzano) e Alice Ferri (Polisportiva Molinella).

A inserirsi subito tra i protagonisti nella categoria allievi Vittorio Carrer e Filippo Bucci entrambi in fuga sin dall’inizio fino a portarla a termine con il corridore del Team Eurobike che ha prevalso sul portacolori del Pedale Chiaravallese. Terzo posto ad appannaggio del due volte campione italiano di ciclocross Ettore Loconsolo (Team Eurobike) che ha regolato in volata il gruppo inseguitori nel quale figuravano Marco Fermanelli (Scap Trodica di Morrovalle), Simone Roganti (Nuova Spiga Aurea), Luciano Camplone (Asd Moreno Di Biase), Diego Molisso Polisportiva Fiumicinese (F.A.I.T. Adriatica), Elia Tesei (Alma Juventus Fano), Anthoni Silenzi (OP Bike) e Simone Aielli (Callant Doltcini Cycling Team).

Tra le donne allieve, Giulia Miotto (Club Ciclistico Este), Carlotta Cipressi (Re Artù General System), Eleonora Ciabocco (Team Di Federico), Elisa Fedeli (Team Di Federico) e Asia Ranucci (UC Foligno) hanno preso saldamente il comando della corsa subito dopo la partenza e hanno tagliato il traguardo in quest’ordine, più staccate le insegutrici Sabrina Ventisette (SC Campi Bisenzio), Serena Gentili (Olimpia Valdarnese), Serena Semoli (Olimpia Valdarnese), Alessia Paccalini (Ciclistica San Miniato-Santa Croce), Jessica Fiorini (Fosco Bessi Calenzano) e Giorgia Marabissi (Team Npm Chianciano).

Soddisfazione tra le fila dell’OP Bike, per la riuscita di questa maratona giovanile delle due ruote con i complimenti di tutti i partecipanti e dell’amministrazione comunale di Sant’Elpidio a Mare puntando ancora sulla qualità.


Nel segno di Sergio Meris, Nicholas Dresti e Gianmarco Garofoli la sesta edizione del Trofeo Città di Montelupone: i tre alfieri del sodalizio lombardo-marchigiano del Team LVF hanno disputato una gara eccezionale andando ad occupare per intero il podio di una gara che non ha lasciato spazio alle repliche dei diretti avversari. 

Sotto la regia organizzativa dal sodalizio Recanati Marinelli Cantarini, la corsa era articolata in un anello iniziale pianeggiante di 10 chilometri ripetuto 7 volte e due giri finali di 15 chilometri molto impegnativi che hanno richiesto un impegno fisico notevole per domare le pendenze a doppia cifra verso l’arrivo nel borgo di Montelupone.

Nella fase iniziale in pianura tutti i vari attacchi sono stati annullati grazie all’impegno congiunto dei portacolori della Italia Nuova Borgo Panigale, della Sidermec F.lli Vitali e dalla Fonte Collina Cycling Team fatta eccezione per Edoardo Di Nunzio (Vini Fantini Sportur Free Bike) che ha trovato le forze per andarsi a prendere il traguardo volante al chilometro 50.

Successivamente, il ritmo forsennato imposto dal Team LVF e dalla Italia Nuova Borgo Panigale ha frazionato il gruppo in diversi plotoncini negli ultimi 30 chilometri nel salire due volte a Montelupone e il Team LVF ha trovato il terreno ideale per attaccare e mettere l’ipoteca finale alla corsa con gli scatenati Gianmarco Garofoli e Sergio Meris (quest’ultimo vincitore del gran premio della montagna) presto raggiunti dal compagno di squadra Nicholas Dresti e con gli inseguitori (25 unità) tagliati fuori dal podio finale.

Tra gli applausi l’arrivo in parata di Meris, Dresti e Garofoli: alle spalle del terzetto del Team LVF, l’arrivo è stato completato fino al decimo posto da Marco De Angelis (Team Alice Bike My Glass), Davide Dapporto (Italia Nuova Borgo Panigale), Andrea Gallo (Italia Nuova Borgo Panigale), Andrea Gatti (Team LVF), Gidas Umbri (Team LVF), Daniele Petrocchi (Team Fortebraccio) e Davide Pinardi (Italia Nuova Borgo Panigale).

Degna di nota la partecipazione della “quota rosa” con la formazione marchigiana femminile della Born to Win G20 Bolier Parts Ambedo (al via con Letizia Galvani, Vittoria Reati, Roberta Caferri, Caris Cosentino, Anastasia Carbonari, Francesca Pisciali e Arianna Sessi) in promiscuità con i colleghi juniores uomini.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni