Ascoli-Pescara, dato parziale dei tifosi biancazzurri nel Settore Ospiti del ''Del Duca''

Redazione Picenotime

05 Aprile 2019

C'è grande attesa per il derby che metterà di fronte Ascoli e Pescara Domenica 7 Aprile alle ore 15 allo stadio "Del Duca" nel contesto della 32esima giornata del campionato di Serie B.

Alle ore 19:30 di oggi, Venerdì 5 Aprile, sono circa 300 i biglietti acquistati dai sostenitori del Delfino per il Settore Ospiti Distinti Nord-Est dell'impianto piceno. La prevendita chiuderà ufficialmente i battenti alle ore 19 di domani, Sabato 6 Aprile.

LIMITAZIONI TERRITORIALI

Vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Abruzzo esclusivamente per i possessori di tessera di fidelizzazione della Delfino Pescara 1936 (solo nel Settore Ospiti) o dell'Ascoli Calcio 1898 (solo nei settori locali).

CLICCA QUI PER COMUNICATO ODIERNO PESCARA RANGERS SULLA TRASFERTA DI ASCOLI



© Riproduzione riservata

Commenti (9)

Marco 05 Aprile 2019 22:16

Nonostante la rivalità, ho molto rispetto per la tifoseria pescarese forse perché ho diversi amici pescaresi (di cui nessuno tra l'altro segue il calcio).. tuttavia leggere che hanno venduto solo 300 biglietti mi fa davvero ridere... Penso che se noi fossimo nella loro posizione di classifica ci avrebbero dovuto riservare mezzo stadio.. che vergogna, se arrivano a 500 è un miracolo.. bah


Picenum 06 Aprile 2019 01:49

Complimenti... che esodo!


Lucio 06 Aprile 2019 08:49

Ti do pienamente ragione, ormai a Pescara la vera tifoseria di na vot non esiste più ......


Sarò sempre del settembre 06 Aprile 2019 14:40

Dopo il match di andata gli stessi pescaresi hanno ammesso di essere stati surclassati da noi. Tifoseria al tramonto...


randello bianconero 06 Aprile 2019 14:43

la tifoseria pescarese ormai è ai livelli minimi, stile tifoseria sambenedettese. Una città che con Montesilvano e Città Sant'Angelo conta 200.000 abitanti ed allo stadio non vanno, in trasferta peggio. Identici ai sambini!


Lorenzo 06 Aprile 2019 15:30

È vero, siamo al tramonto, è innegabile...fa male andare in curva nord e vedere come siamo finiti. Ci sono stati problemi interni alla curva...la.maggior parte degli ultras si è allontanata...altri tifosi non vengono perché non sopportano più la.dirigenza...inoltre l'ultima serie A ci ha fatto molto male,onore comunque a chi ancora oggi ci mette la faccia e non solo...PS negli anni 80-90 ci prestavate sempre lo stadio...chiedete ai vostri padri...con odio e rispetto, un vecchio ultras pescarese


Gianluca 06 Aprile 2019 18:32

Forza Pescara


Matteo 06 Aprile 2019 18:35

X Lorenzo
Mio padre mi racconta spesso che i pesaresi venivano a Ascoli e non bastava la curva nord mentre noi andavamo in pochi a Pescara.
Rispetto per un vecchio ultras che riconosce la realtà, anche noi gli anni passati con una vecchia dirigenza si dusterava ma. non si l'ottava per vincere i campionati caro Lorenzo, noi abbiamo avuto società scandalose, l'ultima ci offendeva e si l'ottava per non retrocedere (per fortuna che se ne è andato) ma la curva sempre piena, in trasferta tanti. Poi abbiamo avuto lo stadio inagibile per il terremoto, quello che dici non giustifica i vostri numeri qualsiasi cosa sia accaduto.


Tiziano 06 Aprile 2019 22:40

Credo che dopo il terremoto, Abruzzo, Marche e Umbria siano più unite. Basta stupida rivalità ma sana sportività. Sarebbe bello dopo ogni partita andare insieme a mangiare, in amicizia, saremmo un unico esempio in tutto il mondo. Da seguire.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni