Ascoli Calcio, Vivarini ne convoca 26 per il match con il Pescara. Out Beretta e Ngombo

Redazione Picenotime

06 Aprile 2019

Vincenzo Vivarini

Sono 26 i bianconeri convocati da mister Vincenzo Vivarini al termine dell'allenamento svolto nel pomeriggio a porte chiuse al "Del Duca" alla vigilia del match interno contro il Pescara valevole per la 32esima giornata del campionato di Serie B. Assenti gli infortunati Giacomo Beretta e Maecky Ngombo, recupera Lorenzo Rosseti seppur non al meglio della condizione per un problema alla caviglia. In diffida, oltre a Beretta, ci sono anche Emanuele Padella e Michele Cavion.


Ecco l'elenco completo dei convocati: 

PORTIERI: Milinkovic-Savic, Lanni, Bacci, Scevola

DIFENSORI: Quaranta, Brosco, Rubin, Andreoni, D'Elia, Padella, Valentini, Laverone

CENTROCAMPISTI: Cavion, Baldini, Iniguez, Troiano, Casarini, Frattesi, Addae

ATTACCANTI: Rosseti, Chajia, Ciciretti, Coly, Ganz, Ninkovic, Ardemagni.


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

Davide 06 Aprile 2019 18:18

Avanti mister, dacci una bella gioia domani, lavori in silenzio e stai zittendo tutti quelli che sperano nel peggio, non siamo mai stati in 4 anni a metà classifica quando mancavano 7 turni al fine del campionato, eppure c'è chi contesta, hanno preso a pretesto la sconfitta di Lecce per alzare chiacchiere e polveroni.
Martedì in tanti hanno dormito male dopo il successo di Padova


Dario 06 Aprile 2019 19:34

Davide non dire cavolate. Nessuno è contento quando l'Ascoli perde.


Forza Ragazzi 06 Aprile 2019 20:28

Chiudere il discorso salvezza!!!


Ze 06 Aprile 2019 20:32

Vai mister sai quanto teniamo a questa partita dimostra che siamo vivi!


Giovanni Gennaretti 06 Aprile 2019 20:39

Non mi sembra che vuoi il bene dell'Ascoli, alimentando zizzania, prendi una tisana vedrai che ti rilassi


Lorenzo 06 Aprile 2019 20:50

Dario affermare che nessuno è contento quando l'Ascoli perde significa che vivi su Marte.
Quello che è successo in questi mesi dopo il cambio di società è assurdo, ingiustificato, la partita di Lecce è stata pressa a pretesto per fare danni, la squadra è stata offesa pure dopo il pari con il Benevento partita giocata alla grande, sui social Pulcinelli viene offeso quotidianamente, il presidente Tosti idem.
Siamo decimi in classifica e quello che si sente ad Ascoli è assurdo.


Amedeo 06 Aprile 2019 20:55

Quando fate affermazioni fatelo con cognizione di causa , io sono uno di quelli che ha tanto criticato vivarini e pulcinelli il primo perche' a mio modo di vedere non e' adatto alla serie cadetta mentre pulcinelli perche' si ostinava ad andare avanti con lui , ma il mio cuore vorrebbe vedere l'ASCOLI vincere 7-0 con il Pescara e non solo ma la mia testa dice che sara' dura vincere , perche' verranno fuori i soliti problemi di tenuta .......ma io ero sono e sarò tifoso dell' ascoli


Tonino 06 Aprile 2019 21:14

Vivarini allenatore preparato, persona molto seria.
Chi lo vo testa non capisce nulla di calcio.
Chi lo offende insieme alla società non è tifoso dell'Ascoli


Maggiore 06 Aprile 2019 21:47

Ad Ascoli una buona fetta di miei concittadini è ostile alla società, il 95% non viene allo stadio e sputa veleno, andate in giro e vedere i dati di biglietti e abbonamenti, dimostrate il contrario.


Maggiore 06 Aprile 2019 21:52

Al del duca si sente parlare con accento fermano in ogni settore, ricordo l'ultima con l'entella la gente fin dal mattino davanti al del duca con lo zainetto, un mio amico mi riferiva che le ultime trasferte su duecento tifosi le persone di Ascoli non superavano le trenta unità, non è la prima persona che lo riferisce, parlavano anche di dati ufficiali.


Amedeo 06 Aprile 2019 22:02

Per maggiore , consentimi di dissentire , ad Ascoli purtroppo il bacino di utenza al del duca e' basso semplicemente perche' da ascolano sai quale e' la situazione lavorativa , e non tutti possono permettersi di spendere denari per la partita , ai tempi d'oro ti ricordo che al del duca sono entrate fino a 42.000 persone.......ma erano atri tempi altri allenatori altri calciatori e soprattutto altri presidenti


Maggiore 06 Aprile 2019 23:51

Amedeo consentimi di dire che hai affermato parecchie sciocchezze, l'unica cosa vera I 40.000 di Ascoli Juventus, con afflusso da ogni parte della regione e oltre.
Ti confermo che il 95% dei miei concittadini non viene al del duca,ti dirò sarebbero anche meno sono stato magnanimo con il 5% di presenti, la cifra è ancora più inferiore, sui 5500 spettatori medi circa 1500 sono di Ascoli città, dati inconfutabili, poi dici che le persone non possono permettersi di spendere 6 euro ogni 15 giorni per vedere la partita, costimi di affermare che è una sciocchezza colossale, anche i disoccupati spendono bei soldini per divertimenti vari, loro semplicemente non vengono perché l'Ascoli interessa poco.
Senza i tifosi che vengono da fuori sarebbe un deserto lo stadio.


BÀÀ 07 Aprile 2019 01:06

Davide e Lorenzo(forse Caprons) .....siete pochezzaaa.....
Nessuno vuole il male del pikkio.....ma tutti hanno gli okki e giudicano l'operato altrui.....una vittoria ( col padovaaaa) nn cancella 7 pere a Lecce o altre,tante figuraccie......


Atlascaruso 07 Aprile 2019 03:22

Purtroppo io sono uno di quelli a cui non è mai piaciuto il gioco di Vivarini. Ripeto che la nostra squadra è forte e da playoff ma purtroppo vuoi qualche papera dei portieri vuoi qualche sbaglio di Vivarini , ci ritroviamo a lottare per non retrocedere !!!


Pippo 07 Aprile 2019 07:11

I più insopportabili sono quelli che in ogni articolo inseriscono solo critiche nei confronti di chi è critico. Ma basta con questa storia io voglio il bene dell'Ascoli e tu no. Qua si è contestata la precedente gestione, Benigni, Cappelli e perfino Rozzi ai suoi tempi, che lo sappiano i più giovani che lo nominano ma non sanno neanche di chi stanno parlando. Ritengo che chi non apprezza Vivarini, così come chi lo apprezza, abbia il diritto di dirlo tranquillamente e così per presidente e ds. Ed elencare quella di Lecce come unica prestazione criticabile di questa stagione è ridicolo. Il calcio è così e noi ascolani siamo così, da sempre e per sempre. Essere ottimisti a tutti i costi è un conto, avere una propria personale visione delle cose è un altro ed entrambe le posizioni vanno tollerate e rispettate. Tanto poi sono sempre i fatti che parlano per i tifosi, per la città per il presidente per i calciatori e per Vivarini.


Caste300 07 Aprile 2019 07:55

L'onta di Lecce non si dimentichera' facilmente. Oggi ci vorra' una super prestazione per far si che riparta l'entusiasmo tra gli scettici. Finiamo con onore il campionato poi si tireranno le somme per vedere se Vivarini e Tesoro meritano di restare...FORZA PICCHIO!


Mirko 07 Aprile 2019 12:22

Avete preso la palla al balzo con il 7-0 di Lecce, ho provato tanta amarezza quella sera e come me tanti ascolani di Ascoli città e non, a voi non è parso vero né continuerete a parlare per i prossimi mesi, vi serve un motivo per finger i tifosi così potete fare casino. Solo questo potete fare come sperare che oggi va male per continuare a contestare. Ci salveremo anche contro le vostre gufate, il vostro brindisi alla retrocessione del Picchio, rimarrà un sogno, fatevene una ragione, andate a San benedetto a vedere la partita.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni