Ascoli Calcio, ottava ammonizione stagionale per Laverone. Spezia, squalificato Gyasi

Redazione Picenotime

09 Aprile 2019

Emmanuel Gyasi

Sono 10 i calciatori squalificati dal Giudice Sportivo Emilio Battaglia dopo la 32esima giornata del campionato di Serie B. Ben 5 turni di squalifica per il difensore del Crotone Vladimiri Golemic per "avere, al 47° del secondo tempo, cercando di avvicinarsi ad un Assistente, strattonato con veemenza un calciatore avversario causandone la caduta, e rivolto allo stesso Assistente, con una condotta evidentemente intimidatoria, espressioni gravemente minacciose". Tre giornate di stop per Riccardo Maniero del Cosenza e Antonio Porcino del Livorno, una giornata di squalifica per Giuseppe Bellusci del Palermo, Mauro Vigorito e Andrea La Mantia del Lecce, Yves Baraye del Padova, Samuel Gustafson del Verona, Jacopo Segre del Venezia e Emmanuel Gyasi dello Spezia, che salterà così la prossima gara interna contro l'Ascoli.

In casa Picchio ottava ammonizione stagionale per Lorenzo Laverone, sesta per Michele Troiano, seconda ammonizione per Amato Ciciretti. Restano in diffida Emanuele Padella, Michele Cavion e Giacomo Beretta. Ammonizione con diffida per il vice allenatore Fabrizio Zambardi per "avere, al 24° del secondo tempo, contestato platealmente, l'operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale".

MULTE PER CLUB

Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. COSENZA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso alcuni fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 12 n. 3 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 3.000,00: alla Soc. CREMONESE per avere suoi sostenitori, prima dell'inizio della gara ed al 15° del secondo tempo, acceso alcuni fumogeni nel proprio settore; sanzione attenuata ex art. 12 n. 3 in relazione all'art. 13, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. PESCARA per avere suoi sostenitori, al 35° del primo tempo, lanciato un petardo nel recinto di giuoco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all'art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni