Questura Ascoli e Liceo Scientifico ''Rosetti'', terminato il progetto didattico

Redazione Picenotime

15 Aprile 2019

Si è svolto questa mattina presso il Liceo Scientifico "Rosetti" di San Benedetto del Tronto l'incontro di chiusura delle attività intraprese dalla Polizia di Stato per l’anno scolastico 2018-2019.

Quest’Ufficio nell’ambito  dell’attività di polizia di prossimità con il mondo della scuola, ha sviluppato in collaborazione con il Liceo Scientifico “B. Rosetti” di San Benedetto del Tronto un articolato progetto didattico con l’obiettivo di sviluppare e diffondere tra gli studenti che frequentano l’istituto la cultura del rispetto, della dignità sociale, della legalità, ed il contrasto al bullismo e alla violenza di genere.

Tale progetto nasce dalla consapevolezza che la partecipazione alla vita civile ed il rispetto dei diritti possa avvenire attraverso un processo di assunzione di conoscenze e responsabilità che passa dalla scuola ed arriva fino alla Polizia di Stato.

La Polizia di Stato di Ascoli Piceno ha fornito una serie di consulenze che hanno interessato tutte le classi dell’Istituto con diversi approcci.

Il triennio è stato sensibilizzato con una conferenza contro la  Violenza di genere tenuta dal Vice Questore Dr.ssa Patrizia Peroni Dirigente della Squadra Mobile. 
Una 5^ classe a indirizzo sportivo è stata destinataria di un progetto più  specifico perché dopo una lezione di carattere giuridico e psicologico sull’autodifesa ha seguito altre 8  lezioni in palestra ove istruttori qualificati della Polizia di Stato l’Ispettore Superiore Stefano Lauretani, il Sovrintendente Capo Federico Silvestri, Il Fiduciario Regionale  Giuseppe Marcheggiani, hanno insegnato i fondamenti dell’autodifesa con il metodo MGA in uso nelle scuole di Polizia.  Il biennio è stato interessato in data odierna con una conferenza sul Cyberbullismo a cura del Vice Questore Riconi Dr. Guido Capo di Gabinetto della Questura di Ascoli Piceno.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni