Pallavolo Serie A2, la GoldenPlast Potenza Picena batte Grottazzolina e vola in semifinale

redazione picenotime.it

23 Aprile 2019

Il Volley Potentino si ripete nel derby delle Marche e con un tie break esterno per cuori forti vola nella Semifinale del Play Off A2 Credem Banca. La GoldenPlast Potenza Picena supera la Videx Grottazzolina e fissa la serie dei Quarti di Finale sul 2-0. I biancazzurri di Gianni Rosichini mandano così in serie A3 i “cugini” rompendo per la prima volta il tabù PalaGrotta in una partita ufficiale. Avanti per due set grazie al dominio iniziale e alla rimonta acciuffata con l’innesto delle seconde linee, Potenza Picena soffre l’ingresso di Calarco e il servizio dei padroni di casa finendo per essere agganciata, ma si rialza nella resa dei conti salendo in cattedra nei fondamentali con il supporto decisivo dei tifosi di “Passione Biancazzurra”, autentico uomo in più nella volata decisiva. La GoldenPlast attende la sfidante che uscirà dalla “bella” tra Gioia del Colle e S. Croce. Solo il 25 aprile i potentini sapranno se domenica 28 aprile giocheranno Gara1 al PalaCapurso con i pugliesi o all’Eusosuole Forum con i toscani.

Ancora una volta determinante l’apporto della regia di Monopoli e gli attacchi del top scorer Paoletti (24 punti), ma l’affermazione è figlia anche della crescita in difesa dopo un momento difficile, dell’innesto della linea verde nel secondo set, delle prodezze dei laterali e dei 13 muri (molti in momenti delicati), con i centrali determinati e lucidi nelle fasi clou di una partita dai due volti. Tra gli ospiti croce e delizia Sequeira, a salve Centelles, sostituito dall’intraprendente Calarco.

Primo set dominato dai biancazzurri grazie al servizio performante e alla vena realizzativa di Paoletti e Di Silvestre (13-25). Nel secondo parziale trend opposto con la Videx intraprendente in battuta e Potenza Picena in flessione, ma rivoluzionata da un geniale Rosichini sul 14-8 con gli innesti di Lavanga e Ferri, seguiti dall’ingresso di Gozzo. I ragazzi terribili riducono al minimo il divario (24-23) per poi lasciare spazio alla diagonale dei senatori con un chirurgico Monopoli al servizio che induce allo sbaglio Sequeira e agevola due block con Garofolo decisivo (24-26). Nel terzo set la Videx punta subito su Calarco in banda e cresce in tutti i fondamentali. Potenza Picena lotta fino al 19-14, ma capitola sotto i colpi dai nove metri del nuovo entrato Minnoni (25-14). Quarto set più tirato con gli uomini di Rosichini a inseguire fino al doppio break incassato sul 20-19 con “acuto tagliagambe” di Vecchi (22-19) e punto Finale di Gaspari a muro (25-20). Tie break combattuto con gli ospiti avanti di due (6-8) al cambio di campo dopo le giocate di Pinali e Garofolo. Finale in crescendo a muro e in attacco con ciliegina di Paoletti (10-15).

LA PARTITA.

Biancazzurri in campo con Monopoli al palleggio per Paoletti opposto, laterali Di Silvestre e Pinali, al centro Larizza (Under) e Garofolo, libero Calistri. D’Amico in panchina come schiacciatore e cambio Under. Padroni di casa schierati con il regista Marchiani e la bocca da fuoco Sequeira, in banda Centelles e Vecchi, centrali Cubito e Gaspari, libero Romiti

In avvio di gara buona serie al servizio di Garofolo con Potenza Picena sul +4 (2-6) dopo il block di Paoletti. I biancazzurri si mettono in mostra con Di Silvestre in attacco e a muro (7-13). I padroni di casa forzano i colpi ma sono meso precisi e sull’ace di Garofolo vanno sotto 10-17. Il bolide di Paoletti dai nove metri e il tocco di prima targato Larizza portano Potenza Picena sul +9 (11-20). La Videx sembra mollare (12-23), Di Silvestre (7 punti nel set) in attacco e il successivo errore di Sequeira chiudono il parziale sul 13-25.

In avvio di secondo set i padroni di casa si ricompattano e trovano un cospicuo vantaggio dopo l’ace di Vecchi (7-2). La partita si gioca sulla precisione dai nove metri come conferma Cubito per il 13-6. Sul 14-8 Rosichini stravolge la diagonale inserendo Lavanga e Ferri. Sul 15-9 entra Gozzo per Pinali. Gli ospiti carburano e si riavvicinano grazie all’errore di Centelles (19-15) spingendo Ortenzi al time out. Il sestetto di casa è meno tranquillo e le distanze si assottigliano sul mani out di Ferri (20-18). Calarco entra al posto di Centelles, ma Lavanga firma un ace e Ortenzi chiama a rapporto i suoi (20-19). Grottazzolina scappa con Segueira (22-19), ma il portoghese non è infallibile (22-21). Calarco sigla il punto del 23-21 e del 24-22. Ferri accorcia (24-23). Monopoli e Paoletti tornano in campo, Sequeira va a rete (24-24). I potentini trovano il sorpasso a muro (24-25) e vincono col block di Garofolo (24-26).

Nel terzo parziale la Videx ha il grande merito di rialzare la testa con Calarco in campo dall’inizi e con la grinta di Vecchi (12-6). Rosichini spezza il ritmo con un time out. Paoletti prova a guidare una rimonta con i suoi diagonali (14-9), ma i compagni sono meno lucidi (17-9). E’ l’asse Monopoli-Paoletti a tenere ancora in vita Potenza Picena nel set (19-14). La resisteza dei biancazzurri termina qui e il set si chiude con un monologo dei rivali con il nuovo entrato Minnoni al servizio (25-14).

Inizio claudicante dei potentini anche nel quarto set (6-2) e reazione col turno di Monopoli al servizio (8-7). Il muro della Videx rimette nei guai gli ospiti (12-9). I padroni di casa alternano la sciabola al fioretto e tengono il +3 col pallonetto di Vecchi (16-13). La GoldenPlast si avvicina con un muro ben assestato e il successivo errore di Vecchi (17-16). Si procede punto a punto (20-19) fino al colpo del solito Vecchi (22-19), complice una ricezione errata dei potentini. Si rompe l’equilibrio e la Videx stoppa Paoletti (23-19). Combinazione rocambolesca tra Marchiani e Cubito per il 24-20. Gaspari pesca il block del 25-20.

Il tie break si apre sul filo dell’equilibrio. Garofolo mura Calarco, ma Cubito impatta con un primo tempo imprendibile (6-6). Continua il faccia a faccia tra i centrali con Garofolo che trova il block del +2 dopo un attacco vincente di Pinali (6-8). Dopo il cambio di campo Pinali trova l’ace del +3 (6-9). L’attacco di Paoletti e il muro targato Di Silvestre fanno il vuoto (7-11). Anche Larizza sale in cattedra a muro (8-12). Vecchi non trova il campo (9-13), Di Silvestre sì, con un grande ace (9-14). Alla seconda palla match chiude Paoletti (10-15).

Videx Grottazzolina – GoldenPlast Potenza Picena 2-3 (13-25, 24-26, 25-14, 25-20, 10-15)

GROTTAZZOLINA: Cubito 8, U Vecchi 14, Centelles 4, Calarco 8, Minnoni 1, Di Bonaventura, U Romagnoli 1, Gaspari 12, Sequeira 16, Marchiani 3, Pulcini, Vallese ne, L Romiti. All. Ortenzi

POTENZA PICENA: Trillini ne, Cuti ne, Pinali 8, U D’Amico, Ferri 1, Gozzo 1, Di Silvestre 16, U Larizza 11, Monopoli, Lavanga 1, L Calistri, Paoletti 24, Garofolo 12. All. Rosichini

Arbitri: Carcione di Roma e Pecoraro di Palermo

Note: durata set 19’, 27’, 20’, 22’, 16’. Totale: 1h 44’. Grottazzolina: errori al servizio 11, ace 8, muri 9. Potenza Picena: errori al servizio 21, ace 5, muri 13.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni