Venezia, Cosmi torna sull'Ascoli alla vigilia del match con il Crotone: ''Meritavamo un risultato diverso''

Redazione Picenotime

26 Aprile 2019

Serse Cosmi

L'allenatore del Venezia Serse Cosmi, alla vigilia del match interno contro il Crotone in programma domani pomeriggio allo stadio "Penzo" per la 35esima giornata, è tornato anche sulla partita con l'Ascoli persa nell'ultimo turno per 1-0 al "Del Duca" di Ascoli.

Il risultato di Ascoli ha condizionato gli umori. Rivedendo la partita, il risultato è stato diverso da quello che avremmo meritato. Bruscagin, Garofalo, Citro, Bentivoglio e Di Mariano non ci saranno. Non averceli crea due tipi di problemi: uno è legato all’esperienza che ci viene a mancare, l’altro è legato alla necessità di fare risultato domani contro il Crotone - ha dichiarato Cosmi in conferenza stampa, come riporta Trivenetogoal.it -. Pressione? È chiaro che chi va questo lavoro vorrebbe vivere le ultime giornate in tranquillità, ma di solito non è possibile. Abbiamo incontrato gli ultras e spero che i ragazzi ascoltino il 60% di quello che ci hanno detto con grande intelligenza e serenità. Il Crotone affronta una classifica diversa dalle aspettative. La nostra situazione è paragonabile con la loro, sia pure con rose diverse. Eravamo partiti con altre aspettative entrambe, oggi il Crotone è l’avversario più vicino da superare. Quella di domani è una grande occasione, ma l’occasione grande era quella di Ascoli. Ci vuole determinazione e consapevolezza, più ancora che con il Foggia. Quando parlo di una scarsa concretezza non parlo di attaccanti ma di fase offensiva in generale. Ci vuole la giusta determinazione, se non lo fai con la giusta determinazione le cose riescono a metà. Bocalon, Rossi e Vrioni sono gli unici disponibili domani. Zigoni è tornato da poco, è fuori da mesi, ha avuto un infortunio molto fastidioso. Da quello che intravedo nelle partitelle come opportunismo è quello più dotato e si capisce perché è arrivato a certi livelli. Uno spezzone? Vediamo. Pimenta e Soldati verranno convocati, non è il momento per chiedere la luna ai giovani, per quanto io privilegi l’ingresso di forze fresche. Schiavone l’ho visto molto bene in questi ultimi due giorni”.


© Riproduzione riservata

Commenti (8)

LORENZO CAPRO' 26 Aprile 2019 19:03

TEATRO, CINEMA E MUSICA, TUTTO TRANNE IL CALCIO. SMETTI PER SEMPRE


MARIO78 26 Aprile 2019 19:29

Sperava di prendersi i tre punti c'è rimasto male infatti non ha salutato nessuno quando è uscito è rimasto scottato ......secondo me con il Crotone rischia molto ....


Jeannette 26 Aprile 2019 23:02

Serse, stai uscendo di scena dal mondo del calcio in maniera pessima, più parli più ti affossi.
in ogni caso non dimentico che la salvezza dell'anno scorso è stata al 95 % merito tuo e di Bazzani, perché intorno c'era il nulla


Forza Ragazzi 26 Aprile 2019 23:23

Perderai anche col Crotone!


Grazie 27 Aprile 2019 00:33

Non ricordo tiri in porta del Venezia!!!

La grande occasione era Ascoli?

Bah...Serse riportali da dove sono venuti...


Valerio 27 Aprile 2019 14:34

A me fanno ridere quelli che ancora lo elogiano e lo avrebbero voluto a posto di Vivarini,ma per favore....


Fabio 27 Aprile 2019 16:00

Fai semplicemente ridere come allenatore, il resto ti riesce bene, solo che il prato verde non è il teatro dove si fanno sceneggiate, quanti soldi ha buttato là nostra società poveri noi


Rony 27 Aprile 2019 19:32

Scusate ma qui si è presi una piega contro Cosmi che non mi piace affatto.
Mister Cosmi, pratica un calcio che a molti può non piacere (neanche a me tra l'altro) ma io credo che l'anno passato, pochi allenatori sarebbero riusciti a salvarsi con una squadra che a mio avviso era da penultito posto.
La tifoseria di Ascoli si è sempre contraddistinta per aver reso omaggio alle persone che con onore hanno portato avanti, con lavoro ed impegno il loro operato.
Alla vigilia della partita Ascoli Venezia ha affermato che Ascoli, è stata una delle esperienze più belle della sua carriera e sinceramente, credo che meritasse un applauso dal nostro Del Duca a prescindere.
Anche se a volte esagera e vede un'altra partita, a noi ci ha permesso di restare in serie B e da se stesso per il proprio lavoro.
Vorrei che qualcuno se lo ricordasse.
Mister Cosmi, io ti ringrazio e ti porterò nel cuore.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni