Ascoli Calcio, Pulcinelli: “Peccato per ieri, non ho ancora imparato a perdere. Mazzone un mito”

Redazione Picenotime

05 Maggio 2019

Foto da Instagram Massimo Pulcinelli

Il patron dell'Ascoli Massimo Pulcinelli, il giorno dopo la sconfitta con il Palermo nell'ultimo match interno del campionato di Serie B (CLICCA QUI PER HIGHLIGHTS), ha voluto citare via social una frase di Kareem Abdul-Jabbar, uno dei più forti giocatori nella storia del basket. "Non puoi vincere senza aver prima imparato a perdere", diceva l'ex centro dei Los Angeles Lakers che con 38387 punti è il primo realizzatore della NBA di tutti i tempi.

"Sarà questo il motivo, ancora non ho imparato a perdere. Peccato per ieri - ha scritto stamane Pulcinelli sul suo profilo ufficiale Instagram -. Grande emozione Carlo Mazzone, un mito. F.A.C.F., Forza Ascoli Carica Forte!".


CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA IN ZONA MISTA A PULCINELLI POST ASCOLI-PALERMO 1-2


© Riproduzione riservata

Commenti (15)

LORENZO CAPRO' 05 Maggio 2019 12:23

MASSIMO VINCEREMO IL PROSSIMO ANNO, REGISTA FORTE, IL SOSTITUTO DI FRATTESI ALTRETTANTO BRAVO, UN DIFENSORE CENTRALE FORTE E SIAMO DA SERIE A. CERTO SE VA VIA NINKOVIC UN SOSTITUTO ALL'ALTEZZA E DA CONFERMARE A TUTTI I COSTI IL CALCIATORE PIÙ FORTE DELLA B CICERETTI.


quinto decimo 05 Maggio 2019 12:41

Che bella foto, passato, presente e futuro, FACF!!!!!


Silvano 05 Maggio 2019 15:51

Si bella frase quella di Karrem Abdul.....ma caro Massimo...bisogna perdere con onore. Questo allenatore è stato capace di rovinarci la festa dell Ascoli consentendo al Padova una delle poche vittorie di campionato ed ieri ha fatto traboccare il vaso con la sconfitta in casa col Palermo ...che doveva essere un saluto ai tifosi.
Qualcuno adesso dirà che Vivarini ha fatto bene ed è riuscito a portarci alla salvezza con anticipo....Vero...ma questo rientrava nei pochi compiti assegnatogli. Ora caro Massimo pensate ad un degno sostituto..di Vivarini ed iniziate già da ora a programmare il futuro.
Forse lo state già facendo ...bravi
Noi cuori bianconeri ascolani aspettiamo con entusiasmo
Forza ASCOLI


PIAZZA DEL POPOLO 05 Maggio 2019 16:28

Caro silvano non sono d'accordo con te aspettiamo il prossimo anno e vedrai che ci divertirem
Perche le basi ci sono basta qualche ritocco e vedrai che spettacolo


Alvaro da Osimo 05 Maggio 2019 20:29

NON VE STA BENE MAI NIENTE. È DA ANNI CHE SI SPERA SEMPRE DI SALVARCI .IN QUESTO ANNO CHE È ANDATA BENE LA SALVEZZA BISOGNA SEMPRE CRITICARE. LA MIA FEDE È UNA SOLTANTO ASCOLI CALCIO E ME NE VANTO.


San Marco 06 Maggio 2019 08:11

GRANDISSIMO PATRON . GRAZIE PER QUANTO CI HAI DATO E PER QUANTO CI DARAI... !! (scrivo in maiuscolo alla Capro' che saluto tanto )Sempre ForzaAscoli.


Ettore67 06 Maggio 2019 08:31

Bravo Alvaro a certi tifosi non gli va bene mai niente. Per questo campionato con societa nuova partita in ritardo e dopo la sconfitta in coppa italia dove la squadra e stata del tutto rifatta la priorità era una salvezza tranquilla cosa che abbiamo ottenuto e sono contento. Il sogno playoff e svanito con lo spezia. Secondo me e normale che senza motivazioni le partite le perdiamo vedesi brescia e soprattutto palermo. Per quei pochi pseudo tifosi che contestano societa e mister dico andate a vedere la sambetta.


LOLLO57 06 Maggio 2019 09:30

Silvano non esistono pochie tanti compiti. La società ha chiesto a Vivarini la salvezza e lui l'ha ottenuta in anticipo. Tira fuori tu almeno 600.000 euro lordi per pagare in altro allenatore e contemporaneamente pagare Vivarini fino a giugno 2020. Tutto questo perché a te e ai tuoi amici contestatori è antipatico. E poi a questi livelli di ingaggio sei sicuro di trovarne uno migliore? Comunque svegliati la società ha già confermato Vivarini anzi la sua posizione quest'anno non è mai stata in discussione.


Nik 06 Maggio 2019 09:50

Condivido in toto il post di Silvano con questa squadra potevano centrare tranquillamente i playoff se cosi non è andata il demerito è solo di Vivarini.. purtroppo non è adatto per la serie B


LOLLO57 06 Maggio 2019 13:35

Nik questa squadra ha 2 giocatori di categoria superiore: Brosco e Ninkovic, 2 buoni giocatori per la B: Ardemagni e Ciciretti (chehanno giocato pochissimo) un portiere di medio/alta qualità Lanni (che ha giocato pocchissimo) ed una lunga serie di saldi presi da squadre che in B avevano lottato per non retrocedere ( o addirittura erano retrocesse) o di lega pro, più qualche giovane di belle speranze ed un giocatore Rosseti anche lui da recuperare. Dunque non vedo la grande squadra. Con i guai che abbiamo avuto (compresi gli arbitraggi) se non era per il manico potevi stare insieme a
Venezia, Foggia e Livorno. la maggior parte delle squadre quest'anno sulla carta avevano un organico migliore del nostro.


Paolo S 06 Maggio 2019 14:14

L'importante ora è cominciare subito a lavorare per la squadra del prossimo anno, possibilmente con calciatori più giovani in maniera che si possa costruire un'ossatura per almeno 3-4 campionati.
Cambiare ogni anno dieci calciatori difficilmente ci potrà portare da qualche parte.


Pippo 06 Maggio 2019 14:25

La società ha confermato Vivarini e di questo se ne prenda atto, favorevoli e non. Neanche io sono entusiasta ma è bene finirla qui, rimango della mia opinione ma andiamo avanti. Allo stesso modo invito i sostenitori del "Vivarini il migliore degli ultimi 20 anni" a chiuderla qui perché neanche questo è vero e i chiari errori commessi durante l'anno lo collocano esattamente nella media, un buon mestierante.


LOLLO57 06 Maggio 2019 18:09

Pippo ribadisco negli ultimi 20 anni il migliore dopo Giampaolo


Trieste Bianconera 06 Maggio 2019 19:09

Ciao Lollo57 mi sa che è inutile che cerchiamo di alzare la discussione su argomenti tecnico tattici perché tanto si legge solo in molti post : Vivarini qua Vivarini là. Io ho detto e ripetuto che tirino fuori uno dico un solo nome di un allenatore meglio di Vivarini e che sia naturalmente idoneo per le nostre tasche. Nessuno ha fiatato. Sul fatto del contratto che sarebbe da pagare in caso di rescissione anticipata vai a spiegargli che Pulcinelli non è Pantalone che pagherebbe 2 allenatori mettendone in panchina uno solo. La base per costruire qualcosa va fatta proprio da Vivarini mettendogli però questa volta a disposizione dei giocatori più giovani e idonei al gioco che il mister ha nelle sue corde. Ho l'impressione che ci saranno parecchi cambi e tra i partenti potrebbero esserci Addae, Troiano,Padella,Cavion poi Frattesi rientrerà dal prestito e Ninkovic se ne andrà se arriverà un'offerta elevata. Tra gli elementi utili per il gioco di Vivarini ci sarebbero Augello dello Spezia terzino veloce con buon palleggio e che copre le fasce, poi se lo sostituiscono a Brescia Torregrossa, Tutino del Cosenza, Okereke dello Spezia e se Pulcinelli vuole fare veramente il salto affiancare ad Ardemagni Massimo Coda. In serie C ho visto 4-5 giocatori due per girone e sarebbe una buona cosa che Tesoro e Lovato vadano a vedere i playoff di C che iniziano tra poco. Quest'anno stiamo tranquilli. Qualcuno si ricorda l'altr'anno che avevamo il cuore in gola per le due sfide con l'Entella? Statemi bene e Sempre e dovunque Forza Ascoli


LOLLO57 07 Maggio 2019 01:36

Un caro saluto a te Trieste bianconera. Cerco di rispondere il più possibile a quelli che cercano la critica a tutti i costi. Il pregiudizio mi dà fastidio. In ogni caso hai ragione, meglio parlare di questioni più interessanti. La squadra di quest'anno anno è piena di difetti ma non è colpa di nessuno. Al calciomercato abbiamo dovuto prendere quello che c'era. Per il prossimo calciomercato dipende da quali sono gli obiettivi reali della società. In ogni caso il centrocampo è da rifare. È stato Troiano dipendente. Nel girone d'andata finché il "Sindaco" ha avuto birra filtrava bene ed aveva un buonissimo pressing ed infatti la difesa nonostante il portiere subiva pochissimo. Quando è calato Troiano il nostro pressing è diventato molliccio e, nonostante il rientro di Lanni abbiamo iniziato a prendere un sacco di gol. Hai ragione quando hai scritto che la nostra difesa manca di reattività ed io aggiungo di capacità di restare concentrata per 90 minuti. Però se rifacciamo il centrocampo e gli ridiamo la protezione giusta potrebbe ben figurare. Molti dei gol li abbiamo presi Su seconde palle e respinte di uomini che dovevano essere marcati o che in quel momento erano marcati da centrocampisti. Troiano, Addae, Cavion, Frattesi, Casarini, quando debbono marcare un avversario in area o debbono prendere un'avversario che si inserisce da dietro, o si impappinano restando immobili (es.Casarini a Padova,Addae a Brescia) o si fanno anticipare (es.Cavion a Carpi) ma sono solo esempi. Di casi come questi ce ne sono stati a decine. Il centrocampo è da rifare anche perché è lento e non ha cambi di marcia se non in Frattesi che è l'unico che ha gamba ma purtroppo abusa di questa sua caratteristica . Nel senso che ogni volta che prende palla cerca sempre di partire anche azzardando giocate rischiose. Si è fatto rubare un sacco di palloni esponendoci a ripartenze sanguinose (vedi gol del Verona a Verona). Un altro motivo per cui il centrocampo è da rifare è che occorre alzare il tasso tecnico. Servono uomini con i piedi buoni. I moduli offensivi come il 4 -3-1-2 o 4-3-2-1 sono ottimi per attaccare anche difese chiuse ma ti rendono inerme quando devi difendere il risultato se lo fai semplicemente asserragliandoti all'indietro. Siccome nessuno può pensare si attaccare per 90 minuti è necessario prendersi delle pause facendo possesso palla che è il modo migliore per rendere inoffensivi gli avversari. I piedi buoni servono anche per garantire buone ripartenze che ai fanno ad uno, due, massimo tre tocchi. Noi siamo incapaci di gestire ripartenze. A volte dopo aver riconquistato palla ognuno fa dieci tocchi ed intanto gli avversari si sono ripiazzati. Oppure nel cincischiare perdiamo palla a nostra volta trasformando la nostra ripartenza in controripartenza degli altri. Tu che mastichi di calcio mi insegni che in questo sport la velocità mentale è importante quasi quanto le doti tecniche. Il giocatore capace di giocate efficaci di prima intenzione è quello che spacca le partite. Prendi Ninkovic. Tecnicamente è sopraffino. Ma il suo cervello è lento come quello si un elefante. Tocca la palla almeno 10 volte prima di liberarsene ed infatti ha vanificato una quantità industriale di ripartenze. È bravo ma non diventerà un campione se non impara a giocare con più velocità mentale. Oltretutto a partire da Nesta nella partita interna con il Perugia, gli allenatori avversari hanno capito che li era il nostro punto debole. Che sulle pressioni su Ninkovic che si ostinava a tentare dribbling rischiosi si potevano costruire ripartenze sanguinose. E, da quel momento, così è stato. Quindi in sintesi rifare il centrocampo con giocatori dalle caratteristiche che tu hai ben descritto nei tuoi post.: rapidi, aggressivi dalle buone doti tecniche, anche per garantirsi un gioco più fluido. Garantire la permanenza di almeno uno tra Ninkovic e Ciciretti perché se devi fare un campionato da Play off devi usare un modulo offensivo 4-3-1-2 o 4-2-3-1 (per me il migliore. Quello che facevano le Furie rosse). Il rischio se vanno via sia Ninkovic che Ciciretti è che Vivarini decida di tornare al suo grande amore che è il 3-5-2 che è un modulo conservativo che da equilibrio ma riduce le potenzialità offensive . Nel calcio con i tre punti per la Vittoria non ci vai da nessuna parte se vuoi fare un campionato di vertice (la sua insistenza su quel modulo gli costò la panchina ad Empoli). Se sistemiamo il centrocampo e riusciamo a tenere Ninkovic o Ciciretti la squadra per me potrebbe già essere da Play off perché la difesa se coperta come nel girone d'andata e con Lanni per me dà ampie garanzie di tenuta e davanti Ardemagni e Rosseti possono garantirti anche 25 gol in due. Se poi ci sono le risorse si può fare anche di più. I nomi che tu hai fatto sono tutti ottimi giocatori. Comunque per me prima di tutto due o tre centrocampisti delle caratteristiche che abbiamo detto da pescare dalle squadre che vengono promosse (se per alzare il loro tasso tecnico decidono di liberare qualche centrocampista): Tachdidis, Petriccione del Lecce, Ndoj e Bisoli del Brescia, Fiordilino del Palermo, oppure da squadre che retrocedono: ad esempio Deli del Foggia è bravo. Naturalmente sto ipotizzando che l'Ascoli abbia un budget che gli permette questi giocatori. Se poi la società ha da spendere ai può andare su giocatori si tutt'altro livello (anche per gli altri reparti). È un piacere parlare di calcio in modo distensivo cosi tanto per divertirsi. Attendo con interesse le tue considerazioni. Un bacio al nascituro.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni