Ascoli Calcio, Pulcinelli cita Klopp in vista di Crotone: “Voglio vincere sempre, carica e motivazione”

Redazione Picenotime

08 Maggio 2019

Foto da Instagram Massimo Pulcinelli

Il patron dell'Ascoli Massimo Pulcinelli, a tre giorni dalla gara di Crotone che chiuderà il campionato di Serie B, cita una frase motivazionale dell'allenatore del Liverpool Jurgen Klopp alla vigilia del match poi vinto 4-0 contro il Barcellona ad Anfield nella semifinale di ritorno della Champions League, in una delle partite più belle della storia del calcio.

"Non mollare mai, questo deve essere il leitmotiv di ognuno di noi, in tutti i campi della vita! F.A.C., Forza Ascoli Carica!", ha scritto stamane via social il numero uno del club di Corso Vittorio Emanuele riportando queste parole dell'allenatore tedesco: "Ho detto ai ragazzi che le imprese riescono solo se possiamo sognarle. Mi auguro che questa notte tutti abbiano fatto lo stesso sogno. Calciatori e tifosi. Non so se ce la faremo, ma se falliremo lo faremo nel modo più bello possibile". 

"Spero che i nostri ragazzi abbiano compreso l'importanza della gara di Crotone - ha aggiunto Pulcinelli a Picenotime.it -. Io voglio vincere sempre e non sarebbe una bella cosa chiudere un campionato comunque positivo con tre sconfitte consecutive. L'obiettivo è ottenere la vittoria per terminare la stagione a pari punti con il Cosenza che osserverà il turno di riposo. Quindi serviranno carica, motivazione e concentrazione, nessuno dovrà pensare di essere già al mare o in vacanza, anche per rispetto dei tifosi che ci seguiranno allo Scida".


© Riproduzione riservata

Commenti (25)

remo 08 Maggio 2019 13:07

Grandissimo il nostro patron, sempre sul pezzo, sempre concentrato


Paolo65 08 Maggio 2019 13:56

Non dobbiamo più chiedere nulla sarebbe interessante far giocare chi non ha avuto tanto spazio in stagione.


Silvano 08 Maggio 2019 15:14

Bravo Patron Massimo chiudiamo in bellezza e sognamo tutti in bianconero . Dovrebbe diventare vero motivo di vita...CREDERCI FINO IN FONDO.....
Sono straconvinto che con alcuni magici ritocchi a partire...dal condottiero....riusciremo a sognare ed a essere concreti
Rimpiango quei tre quattro punti persi strada facendo e non per infortuni....ma x visione e tecnica di gioco un po folle....impostata dal condottiero
FORZA ASCOLI


Profeta 08 Maggio 2019 15:36

GRANDISSIMO PATRON""""
SE COSTRUISCI UNA GRANDE
SQUADRA........IL DEL DUCA""""
SI RIEMPIRÀ.......CON TUTTI
I TIFOSI DELLE ""M A R C H E"""
GRAZIE ....E AUGURI......


settembre 08 Maggio 2019 16:10

Sarebbe forse il caso di far giocare chi ha giocato meno finora anche in ottica del prossimo campionato ( Quaranta, Baldini, Caija, Coly, Andreoni) e capire su chi puntare di quelli citati, spero anche nel ritorno di Carpani, arrivare al pari del Cosenza mi interessa poco, anche se perdere non fa mai piacere.


San Marco 08 Maggio 2019 18:11

Che dire.. Non ci sono parole , sei Veramente Fantastico Patron Massimo Pulcinelli , un UOMO VINCENTE. Ti saremo eternamente grati per aver preso le redini della nostra GRANDE ASCOLI CALCIO . Sempre ForzaAscoli.


MIMMO 08 Maggio 2019 19:34

Carissimo Patron proprio ieri ho scritto contro coloro che giustificano e si accontentano del campionato dall’ascoli. Sono contagiati dal calcio catenacciaro e speculativo delle grandi squadre italiane, a discapito dello spettacolo. Il calcio moderno è quello dei Klopp, dei Guardiola di Pochettino, di Sarri ed anche nel piccolo, di Gasperini, distanti anni luce dal nostro calcio. Le loro squadre praticano un calcio spettacolare per 90 minuti, con giocatori di primo e secondo livello, senza mollare e senza pause dove tutto è possibile. Altro che accontentarsi. I giocatori vanno motivati, poi daranno anche l’anima in campo. Non mi piace come imposta le sue squadre ma Simeone quanto a trasmettere motivazioni ai suoi giocatori è un maestro. Ottiene risultati oltre il reale valore della sua rosa. Ho notato che tutto ciò è mancato quest’anno ad Ascoli. Per questo motivo non accetto il risultato finale per una rosa che ritengo di primo livello con una classifica che, se perdiamo anche Sabato, siamo giusto sopra le squadre che giocheranno per i playout. Caro Patron speriamo che la tua passione sia da stimolo per chi vorrà rimanere ad Ascoli.


asnkvola 08 Maggio 2019 19:41

Qua si conferma Vivarini poi si guarda a Klopp? Annamo bene,proprio bene disse la Sora Lella ......


LOLLO57 08 Maggio 2019 20:13

Salvarsi in anticipo serve a programmare meglio il futuro. La partita di Crotone, anche se la vinci non ti sarà servita nulla se non l'hai utilizzata per vedere all'opera quelli che hanno giocato meno e capire meglio chi di loro può essere utile alla causa l'anno prossimo. Mimmo, Vivarini attua già un modulo di gioco concepito per il calcio offensivo come quello delle squadre che tut ammiri tanto. Il problema è che quest'anno per le note vicende la società non ha potuto mettergli a disposizione i giocatori con i piedi buoni che lui aveva chiesto e che servono per dare maggiore fluidità alla manovra e per fare possesso palla e difendere il risultato quando sei in vantaggio. Infatti abbiamo avuto una manovra involuta e spesso non siamo riusciti a tenere i risultati. Quest'anno c'è la possibilità ed il tempo per prendere i giocatori che servono per il suo gioco. Allora potremo esprimere una valutazione più completa sul Mister. Non come stanno facendo molti che lo criticano per questo campionato in cui ha dovuto operare tra mille difficoltà e con una squadra che, come organico, era tra le ultime quattro sulla carta anche perchè alcuni degli uomini migliori sono stati assenti a lungo. Questa squadra ha 2 giocatori di serie superiore: Brosco e Ninkoivc, 2 buoni giocatori di B Ciciretti (che si è reso utile per non pù di 5/6 partite) ed Ardemagni (che ha giocato molto poco), un portiere di medio/alta qualità per la B: Lanni ( che anche lui ha giocato pochissimo) ed una lunga serie di saldi provenienti da squadre che in B avevano lottato per la retrocessione o erano retrocesse o provenienti dalla lega pro, più qualche giovane di belle speraze ed uno Rosseti completamente da recuperare. Se ci siamo salvati in anticipo dobbiamo dire grazie al lavoro di Vivarini. Con un altro allenatore potevamo essere con Venezia e Foggia.


POTENZA ⚡PICENA 08 Maggio 2019 20:17

Andate pure a San Benedetto, la gli allenatori si cambiano a raffica....o magari restateci !


Davidw 08 Maggio 2019 20:18

Purtroppo x voi caro asino che vola queste sono soltanto citazioni CHE servono più che altro a fare degli esempi ......utili più che altro a stimolare la squadra a disputare una partita che x noi a poco da dire.....visto che klopp pochettino Simeone sono ahinoi già impegnati xché non provvedo tu vista la tua vasta conoscenza calcistica ad indicare a tesoro il giusto allenatore da prendere.....bravo che non sbaglia mai ma sopratutto che costi poco...grazie


LOLLO57 08 Maggio 2019 20:25


Silvano il condottiero è già stato ampiamente confermato anzi non è mai stato in discussione presso la Società ne presso il 99,99% dei tifosi, visto che non è mai stato in zona play out. A contestarlo siete rimasti una ventina


asnkvola 08 Maggio 2019 20:29

Pulcinelli ancora deve capire che di chiacchiere e citazioni ne può fare a migliaia poi però il campo non ammette chiacchiere e il campo ha detto 10 rimonte 3 delle quali con doppio vantaggio e un7-0 di passivo che passerà alla storia........


Capitano4 08 Maggio 2019 23:10

Anche tu asnkvola passerai alla storia........ Solo però per le caxxxte che dici


LOLLO57 08 Maggio 2019 23:16

Asnkvola le rimonte subite sono state 12 su 35 partite ed è un dato assolutamente nella media. Però per altrettante 12 volte l'Ascoli non ha subito rimonte o le ha fatte. Dunque la storia delle rimonte è diventata una barzelletta. Uno la dice e gli altri la ripetono a pappardella. Delle 12 rimonte quelle di Brescia e Foggia sono scaturite da tiri della domenica, quella del Benevento da un rigore inesistente. A Lecce so quello che è successo e Vivarini è solo una vittima. Solo un digiuno si calcio come te può pensare che in una partita normale tra Ascoli e Lecce ci possono essere 7 gol di differenza.


Cla 09 Maggio 2019 08:49

fatto sta che sono 12 rimonte subite! indice di un "carattere" e di una "personalità" pari allo zero! e questo è in gran parte da imputare all'allenatore! per non parlare dei cambi fatti (col sacchetto della tombola) durante tutta la stagione!

domandona: giustissimo non regalare l'ultima ma.... allora perchè abbiamo regalato la terzultima e la penultima?????

io pure ho una mezza idea della partita di lecce, ma sono solo supposizioni, se tu hai invece notizie certe e vere su quanto accaduto illuminaci! non si deve mai aver paura di dire la verità!


Davidw 09 Maggio 2019 13:01

.......come ho accennato ieri ad asino che vola......ma a scanso di equivoci non ho nulla nei suoi confronti anche xché non esprimo opinioni senza conoscere le persone ma visto che voi a differenza mia avete il dono della saggezza della verità e sopratutto dell' infallibilità chiedo a voi illuminati e luminari del calcio l allenatore adatto all' ascoli che abbia come voi dono dell' infallibilità saggezza competenza e sopratutto che costi poco x le casse societarie...detto ciò parlatene con tesoro e ditegli l allenatore che x voi fa al caso nostro...grazie


LOLLO57 09 Maggio 2019 13:15

Cla 12 rimonte su 35 partite sono un dato assolutamente normale in un campionato, soprattutto perchè sono 12 anche i casi in cui l'Ascoli ha rimontato l'avversario o ha mantenuto il risultato. Se la squadra e l'allenatore non avevano carattere, tra squadra costruita con quello che si trovava in giro, preparazione affrettata che durante l'anno ha causato infortuni muscolari di continuo, infortuni del portiere, ed arbitraggi a quest'ora eri in lega pro. Vivarini secondo il suo modo di vedere il calcio non ha sbagliato cambi (ed ancjhe secondo me) tu e molti altri siete rimasti al calcio di 30 anni fa quando si metteva il difensore in più per difendere il risultato. Oggi con la capacità offensiva che hanno le squadre, se ti chiudi ti sommergono di gol. Bisogna stare alti e fare possesso palla, non indietreggiare. Se segui le interviste Vivarini fa capire molto bene quale è stato il problema: ha continuato a ripetere ai giocatori il concetto di stare alti sempre ma era quasi inconscio che una volta in vamtaggio tendessero ad indietreggiare. Un pò come voi, hanno ancora nella testa quel tipo di calcio e, nella testa dei giocatori è difficile entrare anche per un allenatore. Bisogna anche dire che per rimanere alti bisogna fare possesso palla, ma per farlo ci vogliono i piedi buoni che lui aveva chiesto ma che la società, per le note vicende non è riuscita a mettergli a disposizione. Quindi, grazie ad un ottimo gioco d'attacco la squadra è andata spesso in vantaggio, ma poi, chiudendosi, ha finito per subire lrimonte che, ripeto non sono assolutamente tante statisticamente. Comunque calcolare le rimonte come punti persi da Vivarini non è corretto, perchè è grazie a lui se sei andato in vantaggio, magari con un altro allenatore, tutte queste volte in vantaggio non ci andavi proprio, ed ora eri in zona play out. Per dire che Vivarini non ha personalità dovresti conooscerlo personalmente e non sparare giudizi a caso. Ad occhio e croce io credo che la personalità ce l'abbia e pure forte. Lo ha dimostrato nella gestione dello spogliatoio dopo Lecce. Unità d'intenti tra giocatori, prestazioni che hanno onorato la maglia, riscatto che ci ha portato ad un risultato molto buono.
Su Lecce hanno fatto una cavolata i giocatori. Non è il caso di parlarne più soprattutto in pubblico. Hanno capito, si sono riscattati e va bene così.


Cla 09 Maggio 2019 16:42

beh.... sul possesso palla ti sei risposto da solo! a me piace il calcio spettacolo - quello che vediamo in champions - ma purtroppo noi non siamo nè il barcellona nè il real! ci vogliono, come hai giustamente detto, i "piedi buoni" - se la società non è riuscita ad acquistarli giochi con lo stesso modulo facendo finta di averli???? ma anche no.... quindi ogni tanto metti un difensore o centrocampista per tenere il risultato che è meglio che tenere palla! e poi ricordo sostituzioni di ninko, ciciretti, ardemagni ecc. senza molto senso... allora sì che il gioco alto va a farsi benedire!!

non sparo giudizi a caso! mi baso su quello che vedo! come te del resto.. non conoscendo entrambi personalmente vivarini la mia opinione è pari alla tua che coraggiosamente affermi che abbia "forte personalità" cosa su cui, ti ripeto, nutro fortissimi dubbi!

dulcis un fundo, lecce! si sono riscattati ok, ci siamo salvati ok ma.... i 7 gol restano!!! i giocatori, anche fosse stato solo in quel match, abbiano fatto le......... per perderla mi fà inorridire il solo pensiero! che abbiano pensato quel giorno di affossarci e umiliarci per tornaconti personali? pietà per loro e per chi glielo ha permesso - stop!


LOLLO57 09 Maggio 2019 18:29

Cla, il possesso palla si può fare anche in B basta alzare un pò il tasso tecnico del centrocampo (guarda che ha fatto il Cosenza a Salerno) cambiando tutti i centrocampisti. Ci servono interdittori e cursori con i piedi buoni. Gente come Tachtsidis del Lecce (lo cito solo per far capire) che fa viaggiare la palla ad 1 - 2 - 3 tocchi massimo. Vivarini ha cercato fin da subito di far superare ai giocatori le tare mentali tipo "se vado in vantaggio difesa e contropiede", evitando di fare mosse che potessero avallare questa mentalità dei giocatori. Nel calcio moderno le sostituzioni si fanno solo per avvicendare giocatori che si fanno male o sono stanchi con giocatori dalle medesime caratteristiche. Il modulo resta quello e l'atteggiamento deve restare quello anche quando vai in vantaggio. Purtroppo le stesse tare mentali ce l'hanno molti tifosi he sono rimasti a 30 anni fa e contestano le sostituzioni. Secondo me Vivarini ha fatto bene fin da quest'anno ad insistere con l'unico tipo di mentalità che ci può portare lontano. Ha avuto modo di vedere chi è in grado di adeguarsi. Gli altri verranno ceduti e sostituiti da giocatori in grado di abbracciare questo credo. Lui ha raggiunto il risultato che doveva raggiungere. E ci è arrivato con la sua mentalità ed il suo gioco. Da lì si deve ripartire. Da quei 50/60 minuti di buon calcio d'attacco, dalla facilità di andare in gol. Ed intervenire per evitare le rimonte nel modo che ho detto sopra. Mettere un difensore non è meglio che tenere palla, il posseso palla è la migliore tattica difensiva perchè finchè la palla ce l'hai tu nessuno può farti nulla. Inoltre ti consente di accelerare quando serve e prendere fiato quando ne hai bisogno senza correre grandi rischi. Se Vivarini non aveva personalità non sarebbe riuscito a tirare fuori il meglio da una squadra in continua emergenza salvandosi con largo anticipo. Io questo ho visto e mi sembra che, pur non conoscendo entrambi Vivarini, i fatti dicono questo. Non capisco a quali casi specifici ti riferisci riguardo alle sostituzioni di Ninkovic Ciciretti, Ardemagni. Spiegami perchè senza senso. Magari ne discutiamo. Ti ricordo che in panchina hanno il Gps che da i parametri di ogni giocatore durante la partita e noi non sappiamo quello che invece Vivarini sa. Per quanto riguarda Lecce a me interessa il risultato finale del campionato. Meglio perdere una partta 7 a 0 che 7 partite per 1 a 0. Purtroppo i giocatori sono professionisti e basta. Siamo noi che ci illudiamo che qualcuno di loro è attaccato alla maglia. Non ce n'è neppure uno. Si sono riscattati semplicemente perchè l'hanno fatta talmente grossa che la situazione sarebbe divenuta insostenibile per loro e perchè la società ha messo le cose a posto. Comunque Cla ormai l'allenatore per l'anno prossimo è Vivarini. Avrà la possibilità di allenare in un anno normale potendo programmare la campagna acquisti e la preparazione. Non avrà più attenuanti. Vediamo quello che fa e se non sarà all'altezza la Società deciderà cosa fare.


MIMMO 10 Maggio 2019 06:55

LOLLO57 se sai cosa è successo a Lecce , lo devi scrivere , altrimenti taci per sempre visto che trascorri le tue giornate a rompere i coxxxoni a tutti. Ne vale la tua credibilità.


Cla 10 Maggio 2019 08:59

ok Lollo! però la frase "meglio perdere una partita 7-0 che......" l'ho sentita dire dal 99% dei tifosi per giustificare
l'ingiustificabile! non ti fa onore dirla perchè vedo che sei uno che ragiona.... :-)
io personalmente non l'ho ancora capita e digerita!

apprezzo i tuoi modi garbati di colloquiare e potrei dirti che concordo quasi totalmente con i tuoi concetti -

aspettiamo fiduciosi il prossimo anno - ripartiamo da vivarini sperando riesca ad unire in matrimonio gli sprazzi di bel calcio offensivo con una buona fase difensiva! evitando in tal modo le rimonte e di subire vagonate di gol!

spero intanto, anche se ci credo poco, in un risultato positivo domani, per non terminare il campionato tristemente a ridosso delle squadre play out e per non subire tre sconfitte consecutive -
altra cosa che non capisco..... la vacanza un mese prima della fine del campionato -
a te, me... al lavoro ci danno un mese in più di ferie, anticipato???


MIMMO 10 Maggio 2019 09:12

Tanto per chiudere definitivamente il discorso allenatore visto che la società ha già deciso. Il calcio inglese ha portato 4 squadre alle finali europee. Le squadre inglesi hanno grosse disponibilità economiche ma non hanno i più forti giocatori al mondo. Hanno però i migliori ALLENATORI al mondo ed i risultati li abbiamo visti con una squadra modesta come il Thottenam


LOLLO57 10 Maggio 2019 12:05

Mimmo, non parlo mai di cose di cui non sono assolutamente certo. Non tutto si può rendere pubblico. E sull'argomento di Lecce smetterò di scrivere quando tutti la smetteranno di tirare in ballo il 7 a 0 per andare contro l'allenatore. Comunque qualunque persona di uon senso capisce che 7 gol di differenza tra Lecce ed Ascoli non sono una cosa normale. Ribadisco che a Lecce Vivarini non c'entra nulla. Ti deve bastare. Intanto fai bene a chiudere definitivamente il discorso dell'allenatore che è meglio, ti sarai reso conto da solo che è meglio lasciar perdere. I pregiudizi non portano da nessuna parte. Impara ad essere più obbiettivo. Per quanto riguarda le squadre inglesi vatti a vedere le rose che hanno. Se non sono rose forti quelle....Se hai guardato le coppe avrai notato che il gioco di Vivarini segue quei principi. Il tuo giudizio sul valore del Tottenam si commenta da solo.


LOLLO57 10 Maggio 2019 12:28

Inoltre Mimmo, penso di poter esprimere le mie opinioni come fanno tutti. Visto che lo faccio in maniera educata e non come hai fatto tu nel post precedente.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni