Ascoli Calcio, Primavera beffata 2-1 dalla Spal nella semifinale playoff dopo un'ottima gara

Redazione Picenotime

11 Maggio 2019

L'Ascoli deve dire addio al sogno promozione dopo aver giocato un'ottima gara al Centro Sportivo "Fabbri" di Ferrara contro la Spal nella semifinale playoff del campionato Primavera 2. Ad imporsi per 2-1, dopo una vera e propria battaglia, sono gli estensi.

Parte forte la squadra di Cottafava e al 6' passa in vantaggio con un tocco sotto misura di Spina su cross rasoterra di Martina. L'Ascoli non molla e al 26' trova il pari con una spaccata in area di D'Agostino su assist dalla destra di Ricciardi. Subito dopo lo stesso Ricciardi va a segno ma l'arbitro Di Graci annulla per una posizione di offside. Nel finale di prima frazione bella parata di Novi su un sinistro al volo di un ispirato Spina. Ad inizio ripresa bianconeri ad un passo dal gol con un tiro di D'Agostino neutralizzato dal portiere Seri. Molto vivace D'Agostino, al 61' una sua conclusione insidiosa esce di pochissimo alla sinistra dell'estremo difensore della Spal. Continuano a premere i marchigiani, al minuto 81 D'Agostino serve ancora Ricciardi che di testa va ad un passo dal bersaglio grosso. A tre minuti dal 90' doccia gelata per gli ospiti: Spina porta palla centralmente e allarga per il neoentrato Ielo che, a tu per tu con Novi, calcia rasoterra e gonfia la rete. I ragazzi di Di Mascio si gettano in avanti con la forza della disperazione ma non bastano sei minuti di recupero per raddrizzare le sorti di una partita molto combattuta.

Si chiude con amarezza una stagione comunque positiva per la Primavera dell'Ascoli, la Spal ora invece se la vedrà in finale contro la Lazio che ha battuto 3-1 nell'altra semifinale il Lecce. 


TABELLINO

SPAL-ASCOLI 2-1

SPAL: Seri, Milani, Farcas, Uzela, Salvi, Rizzo Pinna (91' Gibilterra), Cuellar, Alessio, Babbi (74' Chakir), Spina, Martina (83' Ielo). A disposizione: Fallani, Pessot, Valesani, Mazzoni,Tunjov, Sare, Minaj, Campi. Allenatore: Cottafava

ASCOLI: Novi, Ricciardi, Midolo, Fermo (55' Olivieri, 83' Capponi)), Vignati, Tempestilli (91' Perpepaj), Sarli, Scorza, D’Agostino, Invernizzi, Maurizii. A disposizione: Zizzania, Ranalli, Gega, Donzelli, Ubaldi, Clerici, Pozzessere, Coulibaly, Monachesi. Allenatore: Di Mascio

Arbitro: Di Graci di Como

Reti: 6' Spina, 26' D'Agostino, 87' Ielo


© Riproduzione riservata

Commenti (18)

Tonino 11 Maggio 2019 17:39

Per il quinto anno consecutivo settore giovanile fuori da ogni possibilità di giocarsi qualcosa, nessun giocatore in prospettiva prima squadra.
Facciamogli altri 5 anni di contratto magari tra 2/3 anni avremo qualche giovane da poter dare in prestito in serie C...
Complimenti


Tonetto 11 Maggio 2019 18:16

Tonino sparlare a prescindere denota una certa "rosicheria" degna di nota. Ti ricordo che al contrario di altre 20 squadre di primavera (tra le quali molte blasonate) l'Ascoli è arrivato in semifinale playoff. Complimenti a Di Mascio e a tutti i ragazzi. Di ragazzi di prospettiva ce ne sono e come. Forza Ascoli, abbasso tutti i gufi che magari per motivi personali fanno di tutta l' erba un fascio. Bravi bravi


asnkvola 11 Maggio 2019 18:29

Tonino smettila di parlare a vanvera,prima di tutto i giovani sono stati sfornati,Orsolini,Ventola,Di Francesco e l'Ascoli ha monetizzato alla grande,seconda cosa una semifinale play off è un grandissimo risultato,Di Masci sta ancora a posto suo perchè è l'unico che lo merita.


Ascolano di Ascoli 11 Maggio 2019 19:15

Vorrei chiedere se qualcuno cortesemente può fare un bilancio del settore giovanile, confrontando costi risultati.
Grazie


Ascolano di Ascoli 11 Maggio 2019 19:18

Perdonatemi ho dimenticato di fare i complimenti ai ragazzi del settore giovanile.
Non mancò il coraggio mancò la fortuna, pazienza ci riproveremo il prossimo anno.


Giorgio 11 Maggio 2019 19:40

La prima squadra può stare tranquilla tra 2, 3 anni dalla primavera avremo giovani interessanti, aspettiamo 2,3 anni... Tanto passano subito


Giuseppe da cagliari 11 Maggio 2019 21:48

Il settore giovanile va bene arrivare in semifinale non è da tutti, per alcuni calciatori erano già da inserire in 1 squadra ma vivarini non è all'altezza. Non serve portarli in ritiro e poi non convocarli mai.


Andrea 11 Maggio 2019 21:58

I ragazzi della primavera sono encomiabili per impegno, ma nel calcio per vincere devi avere qualcosa di più degli altri, soprattutto c'è bisogno di tecnici che insegnano calcio.


Pcelito 11 Maggio 2019 23:33

Ma quando parlate criticando lo fate con cognizione di causa o solo per aprire la bocca per fare areofalgia ?
A parte Orsolini e Di Francesco già citati, Quaranta che quest'anno ha giocato diverse partite con il Picchio da dove pensate che arriva ?
Lo sapete che Tassi é il vice capocannoniere della Reggina (5 goals) senza essere mai stato titolare subentrano sempre dalla panchina e da diverse giornate, purtroppo, è infortunato altrimenti avrebbe incrementato il bottino.
Lo sapete che Perri ha totalizzato 15 presenze ed 1 goal sempre in Lega Pro ed è stato prestato a Gennaio ?
Documentatevi prima sparlare.


carlo 12 Maggio 2019 12:13

ma vi rendete conto che dalle macerie di un fallimento in 4 anni è stato ricostruito un intero settore giovanile. La Primavera ha già disputato due play off arrivando in finale lo scorso anno con l'Empoli(squadra che milita in serie A) e quest'anno la semifinale (finale tra Lazio e Spal sempre squadre di serie A). L'Ascoli grazie a Di Mascio, (se sapete leggere ....leggete il suo curricuclum su internet) se la batte con le grandi di serie A. Lo scorso anno under 17 play off Purtroppo molti vorrebbero essere li al suo posto e per farlo bisogna buttare fango . La Berretti disputerà una semifinale contro l' Inter . Finalmente anche i nostri ragazzi sono tornati a confrontarsi con le grandi e non grazie a te TONINO


carlo 12 Maggio 2019 12:20

Mancano dei ragazzi non citati : Ventola al Genova in cambio di Ninkovic ...credo che una abbia un buon valore di mercato , quale plus valenza verrà fatta grazie ad un ragazzo della Primavera? Buonavoglia al Torino quasi sicuramente riscattato , Paolini centrocampista in prestito al Cuneo . chi non vuol sapere non sa


Marco 12 Maggio 2019 14:04

Credo che nessuno si possa offendere, se leggittimamente chiediamo di fare una valutazione equilibrata, del settore giovanile dopo diversi anni e parecchi soldini investiti.
Ad Ascoli ci sono stati maestri di calcio, tecnici preparati che hanno dimostrato nel tempo come si fanno crescere i giovani.
Cordiali saluti.


Fabio 12 Maggio 2019 16:11

Fabio ascolano...nel cuore ma anche con la testa...non è possibile non convocare e fare fare qualche minuto al giocatori della primavera..vivarini con un campionato mediocre non ha messo in evidenza nessun giovani ...volete dirmi che con l'ingaggio di Ganz non si riesce a mantenere qualche giovane che mette il cuore in campo..i sarli,Invernizzi,,tempestivi,Vignati e altri..secondo voi non meritano una chance..2 anno consecutivo in semifinale con arbitri di dubbia provenienza..quest'anno la Lazio messa in primavera 2 per il signore.lotito spaventato da un'altra anno in primavera2 ..nel girone doveva giocare la Salernitana .una grande società valorizza i suoi giovani e denuncia,..comportamenti poco regolari .grazie a mister di mascio e ai suoi ragazzi forza Ascoli sempre


Enzo 12 Maggio 2019 17:39

Purtroppo è la mentalità che manca. I ragazzi di prospettiva occorre farli giocare. Da noi è in particolare ad Ascoli non esiste che un ragazzo di 18-19-20 anni del vivaio possa giocare in prima squadra, almeno che non provenga da Juve/altro. Crescere significa anche questo. Tonali al Brescia ha cominciato a giocare con timidezza e prestazioni appena sufficienti. Ha preso confidenza i mezzi li aveva ed adesso è uno dei migliori ragazzi giovani d'Italia....e poi pensate che non siano più forti e motivati alcuni ragazzi della primavera di ganz (pluripagato) ngombo' e qualcun altro? Anche quest'anno, come diceva qualcuno, la primavera ha disputato le semifinali playoff e ha dominato la partita con la Spal. Prima di parlare leggetevi anche l'articolo che stiamo commentando. Ho visto la partita in streaming e corrisponde esattamente a quanto riportato. Evitate però di fare nomi, tra l'altro sempre gli stessi.l che ceduti e in prestito hanno giocato pochissimo dimostrando poco o nulla. E basta ....Avete stancato, tutti... Allargate le menti e limitativi a commentare i fatti e ciò che succede in campo.... Di Mascio sa quello che deve fare. É la soc.ta che deve fidarsi di lui e deve puntare sui giivani del vivaio e nella primavera ce ne sono


Maggiore 12 Maggio 2019 21:27

Dobbiamo essere fiduciosi per il futuro come ha detto giustamente un socio tra qualche anno avremo ragazzi promettenti
Serve solo un po' di pazienza


Alessandro 12 Maggio 2019 21:53

Complimenti a Cetteo di Mascio per il lavoro svolto dal tempo del fallimento, detto ciò ora è tempo di bilanci, è legittimo per la nuova proprietà fare le giuste valutazioni senza che si evochino complotti inesistenti. Questo è il calcio contano i risultati


Lorenzo 12 Maggio 2019 22:38

Di giovani forti nella primavera ce ne sono eccome, per caso qualcuno ha visto la partita di Vignati ieri? Un marziano! E di scorza? Giocatore di sicuro avvenire. Questi sono solo due dei nomi che potrebbero essere aggregati alla prima squadra. Ma come si fa a criticare mister Di Mascio?! Lasciamo stare va...


Luigi 13 Maggio 2019 09:52

Quando si ricopre un ruolo importante come quello di insegnamento ai giovani, in un club storico nel panorama calcistico nazionale, è professionalmente corretto e soprattutto onesto, accettare valutazioni e critiche, a meno che non ci si senta onnipotenti e si vieti di fare ad ogni persona le proprie valutazioni. Il voler far passare ogni valutazione come un attacco personale, è di solito sintomo di nervosismo e insicurezza. Auguri al settore giovanile dell'Ascoli calcio, di rivivere presto I fasti di un tempo.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni