Serie B 38° turno: Lecce in A, Foggia in C. Venezia e Salernitana ai playout, Cittadella ai playoff

Redazione Picenotime

11 Maggio 2019

Lecce in Serie A, Foggia in Serie C, Venezia-Salernitana ai playout e Pescara, Verona, Spezia e Cittadella oltre a Benevento  e Palermo ai playoff: sono questi i verdetti dell’ultima giornata del campionato di Serie B. Grande festa in Salento con i ragazzi di Fabio Liverani che sconfiggono lo Spezia per 2-1 e tornano in Serie A dopo otto anni. I pugliesi concludono una cavalcata straordinaria e lo fanno con un Via Del Mare stracolmo di passione: oltre 30 mila spettatori che trascinano Mancosu e compagni alla vittoria. Al 9′ e’ Petriccione a far esplodere di gioia i tifosi salentini, un gol che mette in discesa il discorso Serie A, al 27′ arriva anche il raddoppio di La Mantia. Nel secondo tempo gli ospiti ci provano, riaprono la partita con Capradossi ma nulla puo’ impedire la festa. Un risultato che costringe il Palermo a giocare i playoff. I  ragazzi di Delio Rossi non vanno oltre il 2-2 casalingo con il Cittadella e chiudono a tre punti dal Lecce, a segno Nestorovski e Trajkowski mentre gli ospiti rispondono con Diaw e Adorni.

Giornata nefasta per il Foggia: i pugliesi perdono per 2-1 a Verona e complice l’incredibile rimonta del Venezia a Carpi sono protagonisti di una retrocessione dolorosa e inaspettata. Lo spareggio playout invece lo giocheranno proprio il Venezia e Salernitana: i ragazzi di Serse Cosmi rimontano una partita pazzesca a Carpi sotto 2-0 grazie all’incredibile tripletta di Zigoni (64′, 89′, 92′ i minuti dei gol) e si giocheranno la permanenza in categoria con la Salernitana, sconfitta per 2-0 a Pescara. Si salva invece il Livorno che pareggia in casa di un Padova già retrocesso, un 1-1 che consente ai toscani di chiudere a quota 39, uno in più di Venezia e Salernitana. Per quel che concerne i playoff: al quinto posto chiude il Pescara a 55, sesto il Verona a 52, settimo lo Spezia a 51 mentre il Cittadella e’ ottavo sempre a quota 51 punti. Inutile la vittoria del Perugia sulla Cremonese per 3-1: sia la squadra allenata da Nesta che quella di Rastelli sono fuori dai playoff.

Nelle altre partite il Crotone batte nettamente l’Ascoli per 3-0 mentre il Brescia, già promosso in Serie A, cade in casa contro il Benevento per 2-3 in una partita rocambolesca. Gli ospiti chiudono al quarto posto e si lanciano prepotentemente in vista dei playoff.


38° TURNO SERIE B: CROTONE-ASCOLI 3-0, PERUGIA-CREMONESE 3-1, PESCARA-SALERNITANA 2-0, LECCE-SPEZIA 2-1, VERONA-FOGGIA 2-1, PADOVA-LIVORNO 1-1, CARPI-VENEZIA 2-3, PALERMO-CITTADELLA 2-2, BRESCIA-BENEVENTO 2-3 (riposa COSENZA)

 

CLASSIFICA

67 BRESCIA

66 LECCE

65 PALERMO

60 BENEVENTO

55 PESCARA

52 VERONA

51 SPEZIA

51 CITTADELLA

50 PERUGIA

49 CREMONESE

46 COSENZA**

43 CROTONE

43 ASCOLI

39 LIVORNO

38 VENEZIA

38 SALERNITANA

37 FOGGIA*

31 PADOVA

29 CARPI

*Foggia 6 punti di penalizzazione


VERDETTI

Promosse in Serie A: BRESCIA e LECCE

Playoff: PALERMO, BENEVENTO, PESCARA, VERONA, SPEZIA, CITTADELLA

Playout: VENEZIA e SALERNITANA

Retrocesse: FOGGIA, PADOVA, CARPI


© Riproduzione riservata

Commenti (2)

IO 11 Maggio 2019 19:01

Fuggi da Foggia, nun pe Foggia, ma pe i foggiarossonera.
Ah ah ah ah ah


Mario69 11 Maggio 2019 21:09

Cercasi disperatamente Foggia Rossonera, chissà se sto dramma sportivo x loro gli ha fatto passare la voglia di sfottere quando le cose a noi andavano male, chissà? Foggia Rossonera dove 6 ci manchi specie oggi


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni