Tribunale Federale Nazionale, Palermo retrocesso all'ultimo posto della Serie B 2018/2019

Redazione Picenotime

13 Maggio 2019

Foto da Figc.it

Il Palermo, dopo aver chiuso il campionato di Serie B 2018/2019 al terzo posto a quota 63 punti, è stato retrocesso all'ultimo posto della classifica del torneo cadetto appena concluso e quindi in Serie C. Questa la sentenza emessa dal Tribunale Federale Nazionale della Figc per l'illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana. Il tribunale ha invece dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti dell'ex presidente Maurizio Zamparini. Il club rosanero ora ha due giorni di tempo per inoltrare ricorso, nel frattempo la Lega di Serie B ha annullato ufficiale la disputa dei playout. (CLICCA QUI PER COMUNICATO)

SENTENZA DEL TRIBUNA FEDERALE

"Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare presieduto da Cesare Mastrocola ha retrocesso il Palermo all’ultimo posto del campionato di Serie B della stagione sportiva in corso. La società è stata sanzionata per una serie di irregolarità gestionali da parte di alcuni ex dirigenti. Il TFN ha dichiarato inammissibile il deferimento nei confronti di Maurizio Zamparini, all’epoca dei fatti presidente del Consiglio di Amministrazione del Palermo ( accogliendo così la richiesta dei suoi legali che avevano contestato il mancato rispetto dei termini previsti per l'esercizio del diritto di difesa), mentre ha inflitto 5 anni di inibizione con preclusione ad Anastasio Morosi e 2 anni di inibizione a Giovanni Giammarva, rispettivamente presidente del Collegio sindacale e presidente del Consiglio di Amministrazione della società".

Per consultare il comunicato clicca qui

CLICCA QUI PER DICHIARAZIONI ALBANESE E FOSCHI POST SENTENZA


Commenti (3)

Albardialbissola 13 Maggio 2019 17:39

Ricomincia lo schifo estivo


Alvaro da Osimo 13 Maggio 2019 18:32

NON VI PREOCCUPANTE, ADESSO TOCCA ANCHE LA SAB.HA HA HA! !!!


FeudoPiceno 14 Maggio 2019 17:48

Bellusci se non c'è un club di Serie A, vieni da noi.. B per B, Ascoli è la tua patria.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni