Ascoli Calcio: Tosti, Vivarini e nutrita rappresentanza del Picchio alla cena coi tifosi al Vecchio Gelso

Redazione Picenotime

15 Maggio 2019

Tanto entusiasmo per la cena dei tifosi bianconeri di fine stagione che si è svolta stasera nel suggestivo scenario dell'Agriturismo Vecchio Gelso ad Ortezzano. Circa 100 i sostenitori del Picchio che hanno abbracciato una nutrita rappresentanza del club di Corso Vittorio Emanuele: il presidente Giuliano Tosti, l'azionista Gianluca Ciccoianni, mister Vincenzo Vivarini, i calciatori Matteo Rubin e Danilo Quaranta, il collaboratore tecnico Andrea Milani, il preparatore atletico Antonio Del Fosco ed il club manager Francesco Lillo. Simpatico il momento in cui mister Vivarini ed il presidente Tosti si sono cimentati nella preparazione delle olive all'ascolana. 

Tosti: "Porto i saluti del patron Pulcinelli, peccato che abiti ad oltre 200 chilometri di distanza altrimenti lui parteciperebbe sempre a questo tipo di eventi che segue sempre con affetto. E' un piacere tornare nel Fermano, una zona che ama l'Ascoli a prescindere, sempre con spirito positivo, senza mai criticare, ma con passione assoluta. E' stato il presidente Rozzi per primo a cercare di portare in questo territorio l'amore per i colori bianconeri, noi cerchiamo di portare avanti questa filosofia che per noi è fondamentale. Abbiamo chiuso la stagione in anticipo, stiamo già lavorando per la prossima, con una base solida ed uno staff tecnico preparato. Ci saranno 4/5 inserimenti per migliorare una rosa che rispetto all'anno scorso ha già qualità ed una sua identità".

Ciccoianni: "Torniamo sempre con piacere in queste zone che hanno un amore smisurato nei confronti dei colori bianconeri. E' sempre una festa e noi cerchiamo sempre di essere presenti ai tanti inviti che ci arrivano dalle anime del tifo ascolano anche nel Fermano. Non dimentichiamo mai che la metà dei tifosi che vengono allo stadio proviene proprio da queste parti, con un amore viscerale per la maglia bianconera. Dopo aver raggiunto la salvezza in anticipo si sta già lavorando per preparare la prossima stagione, sperando di navigare nella parte sinistra della classifica e che soprattutto si possa capire presto quali squadre parteciperanno al prossimo campionato di Serie B, con certezze definitive e lasciando sempre la parola al campo. Abbiamo fiducia nel presidente Balata". 

Lillo: “E' un piacere essere qui stasera. Ringrazio Tosti, che è una persona eccezionale, così come Ciccoianni e tutta la proprietà romana guidata dal patron Pulcinelli. Noi cerchiamo di dare una mano in questa squadra che può vantare una tifoseria esagerata, nonostante la città sia piccola, con un amore viscerale che avete dimostrato sia in casa che in trasferta”.

Del Fosco: “Tosti e Ciccoianni sono due figure di riferimento per questo club che ci trattano come una famiglia, ci danno costantemente supporto e stimolo per lavorare al top e migliorarci. Lavoro con Vivarini da 12 anni. Ci siamo incontrati per la prima volta al Baracca Lugo, lui giocatore e io ragazzo in prova, abbiamo condiviso la camera in ritiro per 15 giorni. Poi ci siamo ritrovati dopo 15 anni, nel 2007, al Luco Canistro, e non ci siamo più lasciati. La tifoseria dell’Ascoli non è fatta solo da uomini, ma coinvolge anche famiglie, donne, bambini e anziani, un aspetto che noi apprezziamo e vi ringraziamo ancora una volta per il grande calore. E' meraviglioso quando passiamo in città con il pullman e vediamo delle nonnine affacciarsi dalla finestra e gridare Forza Ascoli!”.

Milani: “Sono un collaboratore del mister e sono molto contento di condividere questa avventura professionale con lui. Sono orgoglioso di lavorare qui, ho smesso di giocare da 4 anni e quando venivo qui da calciatore ad Ascoli ho sempre trovato un ambiente caldo che metteva in difficoltà le squadre avversarie. Spero che questo fattore fondamentale continui così, ringrazio tutti voi per questa bellissima serata”.

Vivarini: “Vi posso dire con la massima sincerità che da bambino tifavo l’Ascoli, era la città più vicina a dove vivevo io che facesse un calcio di primo livello e simpatizzavo tanto per il presidente Rozzi. Aver avuto l'occasione di allenare l'Ascoli è una grande soddisfazione, la speranza è di poter continuare a regalare belle soddisfazioni a voi tifosi per il futuro. Quaranta? L'ho detto a più riprese, è un ragazzo dalle grandi potenzialità sul quale puntiamo tanto, dispiace non averlo potuto utilizzare molto quest'anno ma è un elemento di prospettiva che ha tutto, sia fisicamente che tecnicamente che dal lato umano. Rubin? E' un grande professionista, alle 8 di sera era ancora al campo di allenamento a lavorare quando tutti erano già rientrati, ci ha dato una grossa mano".

Quaranta: “Sono contento di essere qui, è bello ricevere l’affetto e il calore dei tifosi. È un onore vestire questa maglia. Buona la prima prova a Crotone? Soddisfatto di come ho giocato nel primo tempo, poi nella ripresa siamo calati ed il Crotone ha avuto il sopravvento”

Rubin: “Ho provato a dare una mano alla squadra e mi sono trovato bene qui, sapevo di essere l'alternativa a D'Elia e quando sono stato chiamato in causa ho cercato sempre di dare il massimo. Peccato per aver sbagliato qualche partita perchè si poteva ambire a qualcosa in più. Ascoli è una piazza che conoscevo da avversario, ma giocandoci ho capito ancor di più quanto questa tifoseria sia calda, con tanta passione. Restare l'anno prossimo? A me piacerebbe, vedremo come andranno le cose".

Simone Lilla, titolare Vecchio Gelso: “Sono cresciuto nel nome dell'Ascoli e mio padre sin da piccolo mi ha portato al Del Duca trasmettendomi questa enorme passione. Qui nel Fermano amiamo l'Ascoli a prescindere. E' la terza volta che l'Ascoli viene ad Ortezzano. La prima volta con Bierhoff, Zaini e Lorieri, la seconda con mister Iaconi, Soncin e Bernacci".


CLICCA QUI PER VIDEO SERATA CON INTERVISTE TOSTI E CICCOIANNI


© Riproduzione riservata

Commenti (5)

Fra61 16 Maggio 2019 06:38

Grazie a tutti
TORNEREMO GRANDI E SCRIVEREMO TUTTI INSIEME UN' ALTRA MERAVIGLIOSA PAGINA DI STORIA.
SEMPRE CON L'ASCOLI NEL ❤
UN'ENTUSIASMO VISCERALE. CHE E' NATO DENTRO DI.NOI DA QUANDO I NOSTRI PAPA' CI ACCOMPAGNAVANO AL DEL DUCA..
L'ASCOLI E' LA NOSTRA. MERAVIGLIOSA STORIA con meravigliose pagine di grandi imprese e gioie uniche
per una citta' unica
Grazie sempre al nostro eterno presidentissimo Costantino per le emozioni. Indimenticabili regalate a tutti noi.
Grazie Patron, che ci hai regalato il sogno. di tornare a rivivere queste emozioni tra le GRANDI.del calcio italiano.
Un abbraccio a tutti. i tifosi dell' Ascoli Calcio a tutti i calciatori e al meraviglioso staff di PICENO TIME
.



Mirko 16 Maggio 2019 11:07

Soprattutto abbiamo un presidente come giuliano Tosti, non si atteggia sa stare tra i tifosi come il grande Costantino Rozzi, sempre disponibile quasi commovente. Mi fido di lui soprattutto di lui


Ze 16 Maggio 2019 14:47

Tutto molto bello


Fermano Bianconero 16 Maggio 2019 15:44

Sono dispiaciuto per l'amichevole annullata qua a montegiorgio per maltempo, sembra non essere destino, una volta perché portano la primavera una volta perché piove, comunque saremo vado ad Amandola a ringraziare la squadra, siamo fortunati as avere il presidente Tosti, è la nostra garanzia con patron Pulcinelli, con loro torneremo in serie A.


roberto 16 Maggio 2019 22:31

Uno dei miracoli di Costantino Rozzi e' stato quello di far diventare l'Ascoli Calcio la squadra di un vasto territorio e non solo di una piccola città. Un caro saluto ai nostri tifosi del fermano con l'invito a tramandare la passione per l'Ascoli anche ai loro figli così come hanno fatto i genitori con loro


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni