Atletica leggera, il sangiorgese Olivieri record italiano Under 20 nel lancio del martello

Redazione Picenotime

01 Giugno 2019

Giorgio Olivieri

Ancora un record italiano under 20 per Giorgio Olivieri, stavolta all’estero. Nel classico meeting di Halle, in Germania, il giovane lanciatore azzurro spedisce il martello a 77,43 e migliora il suo primato nazionale juniores con l’attrezzo da 6 chilogrammi. Un limite che dall’anno scorso era nelle mani del 18enne marchigiano con la misura di 77,21 ottenuta a San Benedetto del Tronto, il 16 settembre, e avvicinata dal 76,90 di inizio marzo ad Ancona, nel match contro la Francia. Il portacolori del Team Atletica Marche firma il risultato da record al secondo turno, poi anche al quarto tentativo con 77,23 va sopra il precedente primato, in una competizione vinta con oltre cinque metri di vantaggio sul cinese Wang Qi, secondo a 71,94 nella prestigiosa riunione tedesca.
Cresciuto sotto la guida tecnica di Alfio Petrelli e del papà Luigi, ex giavellottista, nelle scorse stagioni l’atleta di Porto San Giorgio (Fermo), studente di liceo scientifico, aveva riscritto a più riprese anche la migliore prestazione italiana under 18 con il martello da 5 kg portandola a 77,53 nel 2017. La sua carriera è ricca di successi in campo nazionale, con quattro titoli italiani di fila nelle manifestazioni estive (uno da cadetto, due tra gli allievi, una da junior) e due in quella invernale giovanile. Ha indossato la maglia azzurra nelle ultime tre stagioni, partecipando a Europei under 18 (Tbilisi 2016), Europei under 20 (Grosseto 2017) e Mondiali under 20 (Tampere 2018). Quella di oggi è anche la seconda prestazione mondiale under 20 dell’anno, alle spalle del greco Christos Frantzeskakis (81,62), quando mancano meno di due mesi agli Europei di categoria a Boras (Svezia, 18-21 luglio).
“Una bella soddisfazione - commenta Olivieri - perché era la mia prima esperienza in un meeting all’estero, oltre ai campionati che ho disputato con la nazionale. Mi sono migliorato, anche se di pochi centimetri, ma punto a crescere ancora già dalla prossima gara, tra una settimana ai campionati italiani juniores di Rieti. Il mio obiettivo per questa stagione, non lo nascondo, sono gli 80 metri. Voglio dedicare questo risultato a tutti quelli che mi hanno aiutato per ottenerlo: i miei allenatori, Alfio Petrelli e papà Luigi, insieme a Nicola Silvaggi, con cui c’è un confronto costante sulla programmazione, e Pasquale Del Moro, il presidente della mia società che è venuto a mancare l’anno scorso. Per i lanci mi alleno a Fermo e spero che si possa risolvere la questione dell’impianto di Porto San Giorgio, dove svolgo soltanto i lavori di palestra, dopo questi risultati di livello internazionale”.
 
RISULTATI: http://www.cosa-software.de/Veranstaltungen/2019038/?sub=20630.htm


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni