Ciclismo e mountain bike, master e giovani marchigiani ottimi in Umbria e nel Lazio

Redazione Picenotime

06 Giugno 2019

L’ultima prova del Giro d’Italia Amatori a Pretola, in Umbria, ha coinciso con lo svolgimento del campionato italiano mediofondo sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana. Le Marche sono state tra le regioni ad aver fatto la miglior incetta di maglie tricolori sulle spalle di Matteo Traini (Team Studio Moda) tra i master 1, Moris Sammassimo (Team Studio Moda) tra i master 3, Wladimiro D’Ascenzo (Melania Omm Faleria) tra i master 4, Marino Marcozzi (Team Studio Moda) tra i master 5, Valter Basili (Melania Omm Faleria) tra i master 6,  Franco Abbruzzetti (Team Studio Moda) tra i master 7, Chiara Damiani (Team Fausto Coppi Fermignano) tra le master donna 1 e Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano) tra le master donna 2. Per la classifica finale a tempo del Giro d’Italia Amatori di rilievo il secondo posto di D’Ascenzo nella fascia amatoriale 1 under 50 e i due terzi posti di Basili nella fascia amatoriale over 50 e di Damiani tra le donne master.

A Grotte di Castro, nel Lazio, si è svolta l’ultima prova del Grand Prix Giovanile-Centro d’Italia-Corridori per Sempre che ha visto impegnate con profitto le società marchigiane del fuoristrada. La vittoria nell’ultima prova è arrivata soltanto dalle donne juniores con Nefelly Mangiaterra del Superbike Bravi Platform Team. Per la classifica finale del Grand Prix ad ottenere il podio sono stati David Rinaldoni (Polisportiva Morrovallese – 2°allievi primo anno), Giulia Rinaldoni (Polisportiva Morrovallese – 2°esordienti donne primo anno), Claudia Massacesi (Superbike Bravi Platform Team – 3°esordienti donne primo anno), Nefelly Mangiaterra (Superbike Bravi Platform Team – 1°donne juniores), Aurora Delmonte (Polisportiva Morrovallese – 2°donne juniores), Sofia Bartomeoli (Superbike Bravi Platform Team – 1°G6 donne). Degna di nota la quinta affermazione consecutiva di Mangiaterra al Grand Prix sotto la guida attenta e acurata di Rossano Mazzieri del Superbike Bravi Platform Team che, a sua volta, ha primeggiato in quella dedicata alle società con il terzo posto finale del Bici Adventure Team.



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni