Ascoli Calcio, Frattesi ancora a segno con l'Under 20. Mali battuto 4-2, è semifinale

Redazione Picenotime

07 Giugno 2019

L'Italia batte 4-2 il Mali al Ticky Stadium nei quarti di finale dei Mondiali Under 20 ed entra tra le migliori quattro squadre nella prestigiosa rassegna giovanile in corso di svolgimento in Polonia. Dopo 12 minuti gli azzurrini passano in vantaggio grazie ad un goffo autogol di Konè su corner dalla destra di Esposito. Al 21' il Mali resta in 10 in virtù del rosso diretto di Diakitè, reo di un bruttissimo fallo a centrocampo su Pellegrini. Alla mezzora Frattesi sfiora il palo più lontano con un bel sinistro dal vertice dell'area. Subito dopo il talento romano di proprietà del Sassuolo ci prova al volo con il destro ma il pallone si impone sulla traversa. Al 38' gli africani trovano il pari al termine di una bellissima azione: Fofana taglia il campo serve Kone che di tacco manda in porta Koita, il suo sinistro rasoterra trafigge Plizzari. Finale di primo tempo effervescente: prima Plizzari si oppone bene ad un destro in area di Konè, sul fronte opposto un colpo di testa di Gabbia su azione da corner manca di pochissimo il bersaglio grosso. Al quarto d'ora della ripresa l'Italia torna in vantaggio con un destro intelligente da posizione defilata di Pinamonti, ma il Mali non molla e al 79' trova il 2-2 con Camara che sfrutta uno scivolone in area del neoentrato Bettella. Passano tre minuti e Pinamonti subisce fallo in area dal portiere Koita, dal dischetto si presenta proprio il capitano azzurro che non sbaglia. Al minuto 84 chiude i conti Frattesi con uno splendido pallonetta di testa su cross di Bellanova (secondo gol nel torneo per il 19enne centrocampista che nell'ultima stagione ha collezionato 32 presenze in Serie B con l'Ascoli). Al 95' Plizzari para un rigore a Koita (terzo rigore neutralizzato dagli estremi difensore azzurri nel torneo). Come nel 2017, quando c'erano Riccardo Orsolini e Andrea Favilli, l'Under 20 arriva alle semifinali mondiali. Ora la squadra del ct Nicolato sfiderà l'Ucraina nel match in programma Martedì 11 Giugno alle ore 17:30. 

“Questa squadra non smette di stupire, stiamo davvero vivendo questo sogno intensamente – ha dichiarato il ct Nicolato al termine del match, come riporta il sito ufficiale della Figc –. Guardiamo avanti, lo facciamo con serenità; la partita è stata durissima contro un avversario molto forte ma questi ragazzi sanno venire fuori dalle difficoltà sempre e comunque. Il Mali è avversario mai domo, molto qualitativo in attacco ma alla fine la nostra maggior freschezza è venuta fuori. Non abbiamo subito i contraccolpi dei due pareggi incassati, sono orgoglioso di questo gruppo”. 

TABELLINO

ITALIA-MALI 4-2

ITALIA (3-5-2): Plizzari; Gabbia, Del Prato, Ranieri; Bellanova, Frattesi, Esposito (68' Bettella), Pellegrini, Tripaldelli; Scamacca, Pinamonti (87' Olivieri). A disposizione: Candela, Buongiorno, Colpani, Capone, Carnesecchi, Gori, Alberico, Loria. Allenatore: Nicolato

MALI (5-3-2): Koita Y.; Fofana (91' Traorè M.), Camara, Diaby, Kanouté (88' Konte), Konan; Dramé, Sissoko, Diakité; Koita S., Koné (69' Traorè B). A disposizione: Coulibaly A., Diarra D., Konate, Traore M., Diarra M., Samake, N’Diaye, Coulibaly S.. Allenatore: Kane

Arbitro: Elfath (USA)

Reti: aut. 12' Konè, 38' Koita, 60' Pinamonti, 79' Camara, 82' rig. Pinamonti, 84' Frattesi

Espulso: 21' Diakitè



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni