Atletica leggera, la sambenedettese Silvestri d'oro agli Italiani Juniores e Promesse

redazione picenotime.it

09 Giugno 2019

Emma Silvestri in azione a Rieti

Un’altra edizione di successo per le Marche, ai Campionati italiani juniores e promesse di Rieti. Nell’ultima giornata arriva l’acuto di Emma Silvestri, autentica dominatrice nei 400 ostacoli. All’esordio nella categoria under 20, l’argento europeo allieve detta subito legge in 59”46 con oltre un secondo di vantaggio sulle avversarie. Per la 18enne della Collection Atletica Sambenedettese, allenata da Anna Mancini e Patrizia Bruni, un’altra affermazione che allunga la serie di titoli a livello nazionale, dopo quello della scorsa stagione nella fascia di età inferiore. In tutto l’atletica marchigiana festeggia così quattro vittorie, nella manifestazione che ha visto sul gradino più alto del podio anche Giorgio Olivieri (Tam) con il record italiano under 20 del martello, Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) sugli 800 promesse e Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) nel martello juniores.
Il giavellottista Simone Comini (Asa Ascoli Piceno), campione invernale tra gli under 23, coglie il secondo posto nella rassegna estiva con 64.36. Sul podio anche Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) che lancia a 12.50 nel peso juniores e finisce terza come Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche) nel disco promesse con 50.06. Sui 200 metri buon test della quattrocentista Elisabetta Vandi (Fiamme Oro), pesarese cresciuta nell’Atletica Avis Macerata, che arriva seconda nella gara juniores con 24”20 (+0.6) in finale, dopo essere scesa a 23”97 (+1.0) in batteria. La maceratese Elisabetta Bray, in gara per il Cus Torino, è terza nei 10.000 di marcia promesse con 51’54”40. Podio sfiorato invece da Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata), che porta il nuovo record regionale assoluto a 10’59”73 e chiude quarta. Brillanti piazzamenti anche per Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) nel martello juniores e Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) sui 110 ostacoli promesse, entrambi quinti, mentre Davide Caputo (Asa Ascoli Piceno) riesce a centrare la sesta posizione nel martello promesse.
 
RISULTATI
1. Giorgio Olivieri (Team Atl. Marche) martello juniores 79.23 finale, 74.85 qual.
1. Simone Barontini (Sef Stamura Ancona) 800 promesse 1’47”90 finale, 1’51”84 batt.
1. Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) 59”46 finale, 1’02”41 batt.
1. Sara Zuccaro (Atl. Fabriano) martello juniores 55.50 finale, 50.71 qual.
2. Simone Comini (Asa Ascoli Piceno) giavellotto promesse 64.36
3. Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) peso juniores 12.50 finale, 12.16 qual.
3. Gabriele Rossi Sabatini (Team Atl. Marche) disco promesse 50.06
4. Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata) 3000 siepi juniores 10’59”73
5. Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) martello juniores 57.57 finale, 55.57 qual.
5. Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) 110 ostacoli promesse 14”44 (+0.6) finale, 14”48 (+1.1) semifinale, 14”93 (+0.6) batt.
6. Davide Caputo (Asa Ascoli Piceno) martello promesse 54.11
7. Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 100 juniores 10”90 (-0.7) finale, 10”92 (+0.8) semifinale, 10”93 (+1.7) batt.
7. Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) triplo juniores 14.44 (+0.5) finale, 14.29 (-0.1) qual.
7. Emiliano Rogliani (Atl. Avis Macerata) 57.24 finale, 52.64 qual.
8. Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 200 juniores 22”40 (-0.2) finale, 22”02 (+1.1) batt.
8. Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) 400 juniores 50”36 finale, 49”48 batt.
8. Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) lungo juniores 5.62 (-1.9) finale, 5.65 (+1.2) qual.
8. Nicola Calcabrini (Atl. Recanati) 800 promesse 1’53”63 finale, 1’53”01 batt.
8. Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) peso promesse 13.95
8. Leonardo Viozzi (Asa Ascoli Piceno) martello promesse 51.00
8. Cristian Teasa (Team Atl. Marche) giavellotto promesse 56.24
9. Edoardo Giommarini (Team Atl. Marche) asta juniores 4.40 finale, 4.40 qual.
9. Mirco Capponi (Asa Ascoli Piceno) disco promesse 40.76
10. Mamadou Barkinden Diallo (Atl. Avis Macerata) 3000 siepi juniores 9’40”24
10. Mara Marcic (Atl. Avis Macerata) alto juniores 1.60 finale, 1.60 qual.
10. Anastasia Giulioni (Atl. Avis Macerata) marcia 10.000 juniores 57’20”83
10. Sofia Colaiocco, Marica Gigli, Benedetta Boriani, Sofia Scorcelletti (Sef Stamura Ancona) 4x100 juniores 49”01
11. Ronaldo Mancinelli (Asa Ascoli Piceno) martello juniores 52.14 finale, 53.27 qual.
11. Alessandro Renzi, Andrea Minnucci, Mattia Mecozzi, Fabio Yebarth (Sport Atl. Fermo) 4x100 juniores 44”17
11. Letizia Lare Lantone (Atl. Avis Macerata) 400 juniores 58”24
11. Jacopo Tasso (Atl. Avis Macerata) lungo promesse 6.83 (-0.8)
13. Alessandro Moscardi (Sef Stamura Ancona) 200 juniores 22”23 (+1.2)
13. Leonardo Burroni (Sef Stamura Ancona) giavellotto juniores 49.29
13. Giulia Gasperoni, Federica Bonprezzi, Benedetta Marziali, Sofia Paniccia (Sport Atl. Fermo) 4x100 juniores 50”70
14. Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona) 100 juniores 12”33 (-0.2) semifinale, 12”21 (+1.7) batt.
14. Benedetta Boriani (Sef Stamura Ancona)
14. Sofia Baffetti (Atl. Fabriano) marcia 10.000 juniores 1h01’42”49
15. Ion Frunze, Matteo Bernocchi, Leonardo Saracini, Andrea Sergio Recchi (Atl. Ama Civitanova) 4x100 juniores 44”64
15. Federica Rosi (Atl. Avis Macerata) disco promesse 33.35
16. Riccardo Stagnaro (Atl. Avis Macerata) giavellotto juniores 49.00
16. Gaia Ruggeri (Atl. Fabriano) giavellotto juniores 38.16
17. Alessio Brutti, Alessandro Moscardi, Dimitri Linternari, Niccolò Giacomini (Sef Stamura Ancona) 4x100 juniores 45”06
17. Maria Giulia Firmani (Sef Stamura Ancona) 800 juniores 2’21”24
19. Mamadou Barkinden Diallo (Atl. Avis Macerata) 5000 juniores 15’41”76
20. Michele Pasquinelli (Sef Stamura Ancona) alto juniores 1.85
20. Allegra Albertini (Asa Ascoli Piceno) triplo juniores 11.33 (0.0)
21. Federico Agostini (Asa Ascoli Piceno) 110 ostacoli juniores 15”17 (-0.4)
21. Alessio Floridi (Atl. Avis Macerata) giavellotto promesse 50.43
22. Debora Baldinelli (Team Atl. Marche) 800 promesse 2’19”95
23. Francesco Itto (Sef Stamura Ancona) 5000 juniores 15’46”03
23. Giulia Gasperoni (Sport Atl. Fermo) triplo juniores 11”06 (+0.4)
23. Greta Luchetti (Team Atl. Marche) 400 ostacoli promesse 1’08”94
25. Marica Gigli (Sef Stamura Ancona) 100 juniores 12”49 (+0.2)
25. Valerio De Angelis (Asa Ascoli Piceno) lungo juniores 6.56 (+4.1)
25. Samira Amadel (Atl. Avis Macerata) 800 promesse 2’24”73
27. Sofia Paniccia (Sport Atl. Fermo) 100 juniores 12”73 (+0.6)
n.c. Irene Rinaldi (Atl. Fabriano) disco juniores finale, 40.08 qual.
squal. Camilla Gatti (Atl. Fabriano) marcia 10.000 juniores
n.p. Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese) 100 ostacoli promesse
 
2. Elisabetta Vandi (Fiamme Oro) 200 juniores 24”20 (+0.6) finale, 23”97 (+1.0) batt.
3. Elisabetta Bray (Cus Torino) marcia 10.000 promesse 51’54”40
5. Giulia Miconi (Self Atl. Montanari & Gruzza) marcia 10.000 juniores 54’58”57
8. Nikita Lanciotti (Romatletica Footworks) asta promesse 3.60
10. Loris Manojlovic (Pol. Università Foro Italico) 110 ostacoli promesse 14”91 (+1.1) semifinale, 15”03 (+0.6) batt.
16. Lucia Pettinari (Atl. Arcs Cus Perugia) disco promesse 33.06
18. Sokhona Kebe (Cus Parma) 100 promesse 12”47 (+0.1) semifinale, 12”43 (+2.2) batt.
24. Sokhona Kebe (Cus Parma) 200 promesse 25”99 (-0.5)
 
RISULTATI COMPLETI: http://www.fidal.it/risultati/2019/COD7604/Index.htm 
 
Ottima prestazione negli 800 metri per Eleonora Vandi2:00.88 a Rehlingen, in Germania, con oltre due secondi di miglioramento sul record regionale assoluto, per diventare l'ottava italiana di sempre su questa distanza, non lontana dallo standard per i Mondiali di Doha (2:00.60). È un nuovo balzo in avanti per la 23enne pesarese dell'Atletica Avis Macerata che era scesa a 2:02.89 due settimane fa nel meeting belga di Oordegem. Il tempo di oggi certifica il salto di qualità: un crono decisamente interessante e il secondo posto nella prova vinta dalla tedesca Katharina Trost in 2:00.74. Terza lo scorso anno agli Assoluti di Pescara, doppia figlia d'arte degli ex azzurri Luca Vandi e Valeria Fontan, e sorella maggiore della primatista italiana juniores dei 400 metri Elisabetta Vandi, la mezzofondista seguita dal tecnico Faouzi Lahbi si avvicina con autorevolezza al muro dei due minuti e firma il miglior risultato azzurro delle ultime due stagioni, dal 2:00.17 di Yusneysi Santiusti del luglio 2017.
VANDI: “TANTA FIDUCIA DAL MIO COACH” - “Sono abbastanza sorpresa, puntavo sicuramente a fare meno di 2:02 però non pensavo così tanto - il commento di Eleonora Vandi -. Devo tutto al mio allenatore perché lui ci ha creduto davvero e mi ha trasmesso sicurezza e fiducia, come ha fatto anche con mia sorella Elisabetta. Finalmente è un anno senza infortuni o acciacchi vari, a differenza delle stagioni precedenti, e penso che si possa fare ancora meglio: oggi la ‘lepre’ è passata in 57.7 e io sui 58 secondi, magari fossi passata un pelino più piano avrei potuto chiudere meglio. Ci riproverò già dal prossimo weekend nella Finale Argento dei Societari Assoluti a Imola. I Mondiali? Sono sempre stati un bel sogno, ma adesso stanno diventando un obiettivo. Oltre all’atletica, per la quale nel settembre 2015 mi sono trasferita a Mogliano Veneto dove vive il mio coach, vorrei continuare anche gli studi, dopo la laurea triennale a Venezia in conservazione e gestione dei beni culturali”.



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni