Ascoli Calcio: Cena di Gala Bricofer al “Del Duca”, la voce di Ciccoianni

Redazione Picenotime

19 Giugno 2019

Gianluca Ciccoianni

Vi proponiamo le dichiarazioni al nostro microfono dell'azionista dell'Ascoli Calcio Gianluca Ciccoianni nel corso della Cena di Gala organizzata Martedì 18 Giugno allo stadio "Cino e Lillo Del Duca" nell'ambito del Business Meeting del Gruppo Bricofer.




CLICCA QUI PER TUTTI I NOSTRI SERVIZI VIDEO SULLA CENA DI GALA DEL GRUPPO BRICOFER


© Riproduzione riservata

Commenti (22)

Andrea 19 Giugno 2019 10:50

Grande Gianluca, ora finite a fare pulizia e tanti problemi non ci saranno come i soldi gettati per Co tratti che patron Pulcinelli ha ereditato


Alessandro 19 Giugno 2019 11:55

Gianluca da buon Ascolano dovrebbe far sì che la prima squadra sia in sinergia con il settore giovanile, sembra che ci sia un distacco totale tra primavera e prima squadra, è arrivato il momento di recuperare la ascolanita' per tornare ai fasti di un tempo. Non servono scienziati venuti da fuori per insegnare calcio ad Ascoli la storia del passato insegna, fino a Riccardo Orsolini dopo di che il nulla.


Alberto 19 Giugno 2019 14:15

Gianluca Ciccoianni è un ascolano purosangue e sa che noi ascolani vorremo sempre vincere, siamo Astati abituati troppo bene ai tempi di Costantino.
Un appunto al nostro Gianluca dato che si occupa del settore giovanile, come mai non avete fatto la scuola calcio? L'Ascoli non può trascurare i bambini


Giovanni 19 Giugno 2019 15:08

Caro Gianluca, metti mano al d'errore giovanile noi siamo l'Ascoli calcio non l'ultima ruota del carro in città, altre realtà ci passano sopra con i giovani


Carlo 19 Giugno 2019 17:21

Sicuramente sarebbe bello vedere i giovani cresciuti nel nostro settore giovanile,Quaranta Paolini Parlati D'Egidio Tassi , crescere nella nostra prima squadra e non in quelle di altri club . Tassi non è certo di valore inferiore a Gombo ,tanto per citarne uno . D'Egidio ha vinto con il.Pisa il campionato. Ecc ecc


Fabio 19 Giugno 2019 19:17

Gianluca parla sempre con cuore da tifoso, più che da socio, mette soldi e passione quindi merita ammirazione, lui è il riferimento della società per il settore giovanile e sa meglio di noi come vanno le cose. L'attuale società insieme a quella precedente, salvo smentite, ha messo a disposizione del settore giovanile, tutto quello che serviva per scovare e far crescere nel miglior modo i giovani, abbiamo sicuramente un buon settore giovanile, dopo 5 anni e mezzo dal fallimento, lavorano tutti con grande impegno, ma questo forse non basta per dire l'Ascoli è una società con uno dei migliori settori giovanili in circolazione, ci sono sicuramente delle lacune, come dice qualche addetto l'Ascoli non può avere una sua scuola calcio è assurdo.
Se l'Ascoli giocava in serie C, probabilmente i sopra citati giocatori da Carlo, potevano essere parte integrante della prima squadra, sembra ombra di dubbio, ma fortunatamente l'Ascoli nel 2015 è andato in serie B e da 4 anni i prodotti della primavera non potevano e possono giocare a certi livelli, poi se andiamo a vedere i singoli casi, d'egidio sicuramente poteva starci in panchina al posto di Ragni, oppure paolini e parlati potevano essere inseriti in rosa al posto di Halberg o altri bidoni arrivati ad Ascoli, certamente.
Ma chi sa di calcio è a conoscenza perfettamente, che quei ragazzi in quel periodo non potevano ancora essere pronti per la prima squadra e a maggior ragione ora, se invece si vogliono per forza fare 4 nomi usciti in questi anni per dire che i giocatori erano da prima squadra, il discorso cambia e di molto.
Alla fine di un ciclo di 5 anni, una società ha il dovere sempre di mettere sulla bilancia, i numeri non le fantasie o discorsi di parte per perdonare cause personali, i numeri calcisticamente parlano chiaro. Tranne Orsolini il settore giovanile non ha sfornato più nessun giovane di una certa caratura, sono usciti come in altre 100 società d'Italia, giocatori bravetti che potranno al massimo giocare in serie C (che non è poco) ma l'Ascoli gioca in serie B con ambizioni di alta classifica. Ai tecnici ed ai ragazzi va detto grazie per impegno e fatti i migliori auguri per il futuro. Pulcinelli con Gianluca Ciccoianni e il presidente Tosti sapranno valutare bene, il patron lo ha detto chiaramente non sta ad Ascoli per vivacchiare, è ambizioso e magari medita un profondo rinnovamento in certi ruoli, l'auspicio dei tifosi è che si getting basi solide per il futuro evitando errori del passato.
Forza Ascoli calcio


quinto decimo 19 Giugno 2019 20:11

Ciccoianni è da sempre molto vicino al settore giovanile e Di Mascio ha fatto evidentemente un buon lavoro, questi sono fatti


Matteo 19 Giugno 2019 22:05

Si si quinto decimo vedrai per il premio ci pensa Pulcinelli


Davide 19 Giugno 2019 22:12

Vorrei chiedere, dato che si citano ragazzi più o meno dello stesso livello, come giovani di prospettiva prima squadra, come plusvalore futuro, come mai Eleuteri è stato lasciato andare via a zero? Il suo valore indiscusso lo dimostra il fatto, che l'Atalanta tra i migliori settori giovanili d'Italia, lo ha messo sotto contratto.
È possibile sapere chi è il fenomeno che ha detto non serve all'Ascoli? Ringrazio chi vorrà rispondere


Massimiliano 19 Giugno 2019 22:28

Quinto decimo non sono a conoscenza dei risultati del settore giovanile, pertanto non posso dare giudizi, potresti dirci da cosa si può definire buono, il lavoro svolto dal signor Di Mascio?


quinto decimo 19 Giugno 2019 23:02

Orsolini, Parlati, Paolini, Quaranta, Tassi, Ventola, Buonavoglia e tanti altri... Di Mascio è una persona seria che ha sempre portato la squadra Primavera ai playoff, può piacere o meno ma con lui si ha la certezza che il settore giovanile è corretto e serio, non come prima...


Ascolano di Ascoli 19 Giugno 2019 23:26

Se il signor quinto decimo permette vorrei dire alcune cose e fargli delle domande.
Orsolini è un giocatore che ha scoperto e fatto crescere un ascolano.
Parlati, Paolini, Parlati e Tassi sono normali giocatori che possono ben figurare in campionati di serie C, sembra che ad oggi nessuno chiede per acquistarli.
Quaranta forse è l'unico giocatore, che dopo un anno in prestito e un campionato in panchina può essere un valido rimpiazzo ad un centrale titolare.
Ventola e Buonavoglia sono dotati di buone individualità, ma non sembra che abbiano fatto grandi cose nelle squadre in cui militano, speriamo per il prossimo campionato crescano di rendimento, altrimenti anche loro finiranno nel dimenticatoio.
Quali sarebbero i giocatori che il Ds Tesoro può definire utili per la prima squadra al termine del prossimo ritiro?
Assodata l'onestà del Di Mascio che nessuno mette in discussione, e non essendo a conoscenza di ciò che asserisce accadeva in precedenza, cerchiamo di rimanere nell'argomento calcio giocato nel rettangolo verde.
Chissà magari se un giorno l'Ascoli calcio tornerà a investire sulla scuola calcio, magari torneranno ad uscire campioncini locali, come accadeva in passato.
Buon lavoro a tutti i ragazzi e tecnici del settore giovanile.


Carlo 20 Giugno 2019 10:52

Orsolini ,quando è arrivato Di Mascio non aveva alcun valore di mercato . Dopo il Viareggio e un campionato primavera l 'Ascoli ha avuto le prime richieste . Probabilmente un un maestro riesce sempre a tirare fuori ciò che è ancora in embrione. Altrimenti come mai on gli stessi giocatori si cambia l'allenatore e(Vedi Verona serie A) i risultati sono altri ???? Un ottimo insegnante può fare la differenza . I giovani importanti li hanno tolti prima di farli crescere . Ventola al Genova in cambio di Nincovic, sarà sicuramente una plusvalenza per l'Ascoli . Buonavoglia primavera del.Torino . Bisogna sapere e non parlare per sentito dire . Ascoli 49000 abitanti è al 3 posto come settore giovanile tra le squadre di B.


Fabio 20 Giugno 2019 12:36

Carlo hai perfettamente ragione, bisogna saperle le cose per parlare e dare giudizi, a quanto pare Pulcinelli si sta informando sul settore giovanile, Vedremo quali saranno le sue valutazioni


Tonino 20 Giugno 2019 20:58

Carissimo Carlo, è comprensibile il tuo difendere l'indifendibile, ma se non è quest'anno per mancanza di tempo, il prossimo anno qualcuno fa le valigie come è giusto che sia, per il discorso Orsolini parla direttamente con lui e vedi cosa ti dice in merito alla sua carriera.
Per tutto il resto, la neve si sta sciogliendo e tutto viene alla luce.
La sicieta fa grandi sacrifici per far quadrare i conti, purtroppo deve ancora pagare contratti precedenti, ma anche qyekku finiranno al capolinea.
Inutile indignarsi perché patron Pulcinelli sta valutando tutto attentamente, d'altronde paga lui non qualche dirugente o responsabile, quelli passano a riscuotere a fine mese, soldi di contratti che Pulcinelli non ha sottoscritto.


quinto decimo 21 Giugno 2019 08:31

Ragazzi, io non voglio difendere nessuno, dico che i soci ascolani in particolare seguono con attenzione sett. giovanile e Di Mascio è simbolo di garanzia e serietà rispetto a quanto di brutto successo in precedenza, tutto qui. A me della Primavera piace tantissimo Fermo, per dirne uno...


Carlo 21 Giugno 2019 11:56

Tonino chi si indigna ? Tu forse sai molte cose più di noi comuni mortali (sei molto vicino al patron) per parlare mi sembra di esoneri? Di mandare via ?? Cosa non va nel nostro settore giovanile? Dicci . Ognuno della propria società ne fa quello che vuole La semifinale contro l Inter l hai vista ? Il loro centravanti è sotto contratto a 80.000 euro l'anno . Abbiamo giocato alla pari .Poi se ritieni fenomeni quelli che dicono di aver scoperto talenti a 8 anni di.eta , tutto può essere .chi sa fa ,chi non sa insegna .


Tonino 21 Giugno 2019 13:41

Carissimo Carlo eccomi qua, considero molto costruttivo interloquire con chi si dimostra rispettoso delle opinioni altrui, pertanto trovo le tue argomentazioni interessanti, ma permettimi di dire che in alcuni termini usati precedentemente ( particolarmente in un tuo post, dove evocavi attacchi da parte di qualcuno, poi credo tolto dalla redazione) mostri agitazione e una sorta di indignazione, che un tifoso non dovrebbe avere. francamente leggendo i post precedenti degli utenti, che hanno sopra scritto non trovo giustificata, piuttosto si dovrebbe essere coscienti, che quando si ricopre un ruolo molto importante e si è lautanente retribuito, in un contesto sociale rappresentato in questo caso nell'ascoli calcio, si è sotto i riflettori e non immuni da osservazioni. Perché te la prendi tanto?
Da Ascolano e tifoso, credo di essere più comune mortale di te, frequento il del duca da diversi lustri, nella vecchia tribuna Est prima e nei distinti nord ovest ora, non ho nessuna conoscenza societaria, ne sono vicino al patron, che ho il piacere di ascoltare nei suoi interventi, esprimo i miei pensieri guardando gli incontri di calcio, ascolto le voci degli addetti che non sono chiusi in un monastero in clausura, ovvero che il patron non sarebbe contento del settore giovanile, della mancanza di scuola calcio, dei costi, questo dicono in molti e quando tuona da qualche parte piove, sono convinto che la nuova società di patron Pulcinelli, faccia giustamente attenzione ai costi di ogni dipendente, un nuovo corso societario ha il diritto di scegliersi i suoi collaboratori, senza dover pagare stipendi molto alti, perché qualcuno in precedenza ha stipulato accordi vita natural durante.
Se permetti carissimo Carlo, sono delle valutazioni da tifoso, un tifoso felice che la nostra società sia apposto con pagamenti e iscrizione, senza interessi per presunti figli o nipoti che giocano a calcio, come qualcuno evoca quando viene messo in discussione, è classico di chi sente mancare la fiducia nei suoi confronti, evocare complotti.
In ogni azienda che si possa chiamare tale, al cambio di proprietà, le persone di fiducia della precedente vengono cambiate.
Se dire questo ti provoca disturbo, me ne farò una ragione.
La differenza tra un tifoso di calcio e un dipendente che difende i suoi privilegi è molto ampia.
Cordiali saluti


Davide 21 Giugno 2019 17:25

Ripropongo la domanda, qualcuno sa dirmi perché Eleuteri è stato mandato via a zero e poi lo ha preso l'Atalanta a zero?


Fabio 21 Giugno 2019 19:46

Sembra che addirittura qualcuno vuole anche il rinnovo, si accompagniamo alla pensione, poveri noi


Carlo 21 Giugno 2019 23:56

Caro Tonino , io non sponsorizzo nessuno ,sono solo un tifoso che seguendo un Po tutto dalla prima squadra alle giovanili , del mio Ascoli, ho tratto delle mie conclusioni. Penso che si stia lavorando bene in entrambi in settori


Massimiliano 22 Giugno 2019 22:04

Siamo in una botte di ferro, tranquilli come disse ciccoianni i prossimi anni usciranno dal settore giovanile diversi giocatori per la prima squadra. Bisogna solo avere pazienza oncira qualche anno


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni