Ascoli Calcio: Pulcinelli, Tosti e Tesoro presentano nuovo allenatore Zanetti

Redazione Picenotime

21 Giugno 2019

Il patron dell'Ascoli Calcio Massimo Pulcinelli, accompagnato dal presidente Giuliano Tosti e dal direttore sportivo Antonio Tesoro, ha presentato nel primo pomeriggio di oggi all'Hotel "Casale" di Colli del Tronto il nuovo allenatore Paolo Zanetti, che lo scorso 4 Giugno ha firmato un contratto biennale con il club di Corso Vittorio Emanuele. Nel corso della conferenza stampa è arrivato anche il nuovo sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti. 

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA PAOLO ZANETTI

CLICCA QUI PER VIDEO PULCINELLI, TOSTI E FIORAVANTI

CLICCA QUI PER VIDEO TESORO

CLICCA QUI PER VIDEO CONFERENZA STAMPA INTEGRALE ZANETTI

Pulcinelli: "Benvenuto al nostro mister. E' stato amore a prima vista, nel primo incontro a Roma ho sentito e percepito tutto ciò che mi aspetto dalla persona che deve guidare la nostra squadra. In bocca al lupo al mister e a tutti noi".

Tosti: "Dò il mio benvenuto a Paolo. Un cambio un po' improvviso, abbiamo deciso di cambiare l'allenatore, scegliendone uno molto giovane, abbiamo un generatore di energia al comando come Pulcinelli che sa prendere decisioni. I tifosi e la città sono pronti ad abbracciare il nostro mister e ad apprezzare il suo lavoro. Nel 1968 l'Ascoli scelse un allenatore molto giovane come Carlo Mazzone, speriamo sia di buon auspicio, auguriamo a Zanetti di avere lo stesso successo del nostro Carletto".

Zanetti: "Ringrazio la proprietà e il ds per questa grande opportunità. Ringrazio anche i miei giocatori degli ultimi due anni, senza di loro non sarei riuscito ad essere qui. Per me si tratta di un ritorno ad Ascoli. Quando sono andato via nel 2007 speravo di poter tornare, non sapevo in quali vesti. Ora sono un uomo, un padre e non vedo l'ora di prendermi questa grossa responsabilità. Il ds Tesoro è stato molto bravo, quando mi ha chiamato e ho sentito la parola Ascoli ho percepito un fuoco dentro di me e non ci ho pensato un attimo, nonostante fossi in un turbillon di offerte e colloqui. La piazza di Ascoli si sposa a pieno con le mie caratteristiche di allenatore, è esigente e appassionata, sono contentissimo di essere qui e non vedo l'ora di iniziare. Ricordo della mia stagione da calciatore? Ho un ottimo ricordo nonostante la retrocessione, eravamo una squadra molto giovane e per certi versi molto vecchia. Mi ricordo che dopo un girone d'andata difficile, abbiamo fatto un ottimo girone di ritorno con tanti giovani dando dignità alla maglia, Sonetti mi diede anche la fascia da capitano per 10 partite. Ho capito allora come questa piazza apprezzi chi in campo dà sempre tutto, infatti siamo stati apprezzati da una buona parte di tifoseria. Ho già guardato tutte le partite dell'Ascoli e mi sono già documentato. L'anno scorso è stato fatto un buon campionato salvandosi con diverse giornate d'anticipo. Dalle parole del patron ho avvertito che vorrebbe qualcosa di meglio, conosco tutti i giocatori, devono conoscere magari meglio i ragazzi che rientrano dai prestiti. Sono tutte valutazioni che faremo col ds. Per conoscere meglio i calciatori bisogna ovviamente allenarli. Per giocare ad Ascoli servono calciatori di grande personalità, con un certo spessore. Modulo? Ho un'eredità tattica che non possiamo subito smantellare, l'idea è iniziare con la difesa a quattro. Per centrocampo e attacco vedremo, al momento abbiamo tante punte in rosa e pochi esterni, mi viene difficile pensare ad un modulo di partenza diverso dal 4-3-1-2. Io sono molto duttile tatticamente, mi interessano i principi di gioco più che fissarmi su uno schema di gioco. Ninkovic? Spero che rimanga con noi, è un giocatore che sposta gli equilibri e va messo nelle condizioni di rendere al meglio. Mi è stato chiesto di portare un modo di fare calcio diverso, con un lavoro settimanale differente. con alle spalle una società molto solida ed ambiziosa. Piazza calda Ascoli? E' un'arma, se le cose vanno bene i tifosi possono darmi dei punti, l'ho percepito subito alla festa delle Vecchie Glorie. Io da allenatore preferisco sempre cimentarmi in una piazza calda. Allenamenti settimanali? Il calciatore deve vivere gran parte della giornata per questa sport, curando corpo e alimentazione. Monitoreremo sia la colazione che il pranzo, ci alleneremo per molto tempo, come esempio iniziando a lavorare alle 9 della mattina chiudendo con il pranzo fino alle 15. Porteremo un'idea diversa che però già fanno squadre come Atalanta e Juventus, curando ogni minimo dettaglio. Porte chiuse? Non ho nulla da nascondere, quando lo decideremo non sarà certo per togliere un diritto ai nostri tifosi ma per una scelta strategica per non favorire i nostri avversari. ".

Arriva anche il sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti. "Ci tenevo a portare il mio saluto al nuovo allenatore. Il progetto Ascoli Calcio è fondamentale per il rilancio della città da tutti i punti di vista. Puntiamo ad aprire le porte ascolane anche attraverso il calcio. Il mister è come me un 36enne, spero che insieme possiamo portare grandi risultati alla città, che è molto legata al calcio, sport che le ha permesso di essere conosciute a livello nazionale ed internazionale".

Tesoro: "Petrucci e Piccinocchi sono due giocatori d'interesse, con discorsi ben avviati. L'attaccante classe 2001 Djermanovic è relativo alla Primavera, non per un discorso di prima squadra. Il difensore Buongiorno ci interessa? No, è un mancino simile a Quaranta. Addae? Abbiamo ricevuto un fax dalla Juve Stabia in cui ci avvisano che è in trattattiva con il ragazzo. Su Ganz c'è un interessamento del Pordenone ma nulla di concreto. Dal 1° Luglio Kupisz andrà al Bari. Per altri ragazzi ci sono dei sondaggi, soprattutto dalla Serie C, un campionato però ancora alle prese con le iscrizioni e quindi nulla di ancora definito". 

Pulcinelli: "Ninkovic? Guarderemo il mercato e le proposte che potranno arrivare. Se dovesse uscire arriverà un giocatore simile o di quasi livello, oppure magari 2/3 ottimi calciatori. Non siamo nella condizione di disinvestire, valuteremo eventuali offerte e decideremo. Abbiamo ricevuto qualche proposta attorno ai 3 milioni che abbiamo scartato e rifiutato".

Tesoro: "Ninkovic? Il ragazzo è molto tranquillo e non manifesta esigenze di andare via. Di fronte ad un'offerta molto importante sia per noi che per lui si potrà approfondire. Confermo che per Ninkovic è arrivata una proposta da 2,8 milioni più bonus che abbiamo rifiutato. Ciciretti? Rientrerà al Napoli, ha un ingaggio molto importante per la categoria e al momento non ci sono le condizioni per riprenderlo. Ad oggi anche tatticamente non è un nome per noi accessibile, soprattutto se rimarrà Ninkovic".

Zanetti: "Non ho chiesto nessun calciatore dei miei ex al Sudtirol. Al momento dobbiamo ragionare di caratteristiche, stiamo parlando molto col ds, sarà lui a dirmi nel caso se valuterà qualche buon giocatore tra quelli che ho allenato negli ultimi due anni. Che allenatore sono? Studio molto, vado a vedere molte squadre e interagisco con allenatori importanti. Non copio nessuno, credo che in una squadra di livello col mio staff possiamo dare un qualcosa in più". 

Fioravanti: "Per lo stadio abbiamo fatto un passo in avanti. Ho subito ordinato lo smantellamento della curva mobile e poi dovremo fare un tavolo tecnico per procedere con lo smantellamento della Sud, senza fare annunci e proclami. Dobbiamo capire le pieghe del finanziamento e che caratteristiche avrà. Avremo modo di confrontarci presto con la Società per velocizzare l'iter per l'impianto". 

Pulcinelli: "Stiamo cercando di ultimare progetti sulla Tribuna Ovest, per gli sponsor soprattutto. Realizzeremo dei palchetti di visibilità, una sorta di zona vip, uno stimolo per raccogliere fondi che ci aiutino a crescere. Vogliamo creare uno stadio che sia anche network tra aziende, da noi ancora questo aspetto ci è un po' precluso". 

Tosti: "I lavori per la tribuna d'onore? Non saranno così veloci, abbiamo fatto una programmazione per costruire tutte le gradinate nuove esternamente, con una nuova tribuna d'onore per il prossimo campionato. Demolizione della Curva Sud? Ci deve pensare il Comune, speriamo avvenga già quest'anno, un atto che sia da stimolo per tutto l'ambiente, vogliamo ridare la casa ai nostri tifosi". 


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

walter rossi ps 21 Giugno 2019 17:32

Stupendo, mi piace, che spirito, ora facci sognare Paolo!!!!!!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni