Serie B, Palermo si difende: ''Siamo in regola con l'iscrizione, ci batteremo in ogni sede''

Redazione Picenotime

25 Giugno 2019

Foto da Palermocalcio.it

Ore frenetiche a Palermo per i problemi legati all'iscrizione al prossimo campionato di Serie B. Stamattina i massimi dirigenti del club rosanero hanno dato la loro versione dei fatti nel corso di un'affollatissima conferenza stampa allo stadio "Renzo Barbera". 

"La polizza sta arrivando via Pec a noi e alla Lega di Serie B. Fideiussione? Non abbiamo alcuna preoccupazione circa l'iscrizione al prossimo campionato - ha dichiarato il patron Salvatore Tuttolomondo -.  La comunicazione alle 23.59? Ce n'è stata una poco dopo le 21 e poi quella delle 23.59 con tutta la documentazione. I problemi sono stati di natura tecnica dalla piattaforma che dovevamo utilizzare per completare l'iscrizione e che sono stati risolti questa mattina come testimonia il messaggio che mi è stato inviato alle 10.27. L'impedimento è stato di forza maggiore e non nostro, non è un adempimento. Vorrei ricordare che fino a qualche tempo fa il Palermo era in C e nessuno avrebbe concesso alcuna fideiussione. Abbiamo contattato una compagnia bulgara che ce l'ha rilasciata e noi abbiamo lavorato entro i tempi prestabiliti. Venerdì scorso abbiamo avuto la notifica positiva poi nella giornata di ieri è sorto questo problema tecnologico. Noi siamo in qualche modo la parte lesa. Anche i nostri legali sono fiduciosi circa la nostra posizione e posso dire che rimarrò a Palermo anche tutta l'estate per risolvere questa situazioni. Siamo pronti ad arrivare fino al Tar. Ripeto che a livello procedurale è tutto ok, abbiamo anche sanato circa 5 milioni di debiti verso lo stato, oltre agli altri pagamenti. C'è stato un problema tecnologico che non dipende da noi. Sono qui per dire che abbiamo adempiuto a tutte le richieste necessarie per l'iscrizione al prossimo campionato di Serie B. Una situazione che non può essere smentita. Aspettiamo per i prossimi minuti la conferma dell'arrivo via Pec della polizza. Siamo qui e abbiamo sottoscritto un impegno con la città che abbiamo mantenuto. In caso di mancata iscrizione? E' un'ipotesi che non prendo in esame. In ogni caso ci batteremo in ogni sede per far valere le nostre ragioni. Se non arriva la fideiussione? Ci sono enti preposti a controllare. Noi tuteleremo gli interessi del Palermo calcio fino alla fine. Non abbiamo fatto nulla di cui vergognarci e non dobbiamo nasconderci".

Il direttore generale Fabrizio Lucchesi ha invece aggiunto: “Sono al lavoro per fare la squadra con Marino, sebbene questa vicenda non ci aiuti. Ma se si ritarda di qualche giorno non succede nulla”.





© Riproduzione riservata

Commenti (1)

asnkvola 25 Giugno 2019 13:10

20 società di B ,19 tutto apposto e guarda caso quella con i debiti più grandi ha avuto un problema tecnologico? Ahahahahahah,fedejussione Bulgara? È stato chiaramente detto e ridetto che la covisoc non prende fedejussioni di assicurazioni dei paesi dell'est,poi la pec che parte alle 23.59? Per favore radiate questi buffoni.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni