San Benedetto, concluso positivamente primo camp organizzato dalla Sordapicena

Redazione Picenotime

26 Giugno 2019

Si è concluso nel weekend il primo camp per bambini sordi, udenti e CODA (bambini udenti figli di sordi) organizzato a San Benedetto del Tronto dalla ASD e di Promozione Sociale Sordapicena in collaborazione con l'APS CODA Italia con il patrocinio e il determinante sostegno del Comune.

"Un mare di divertimento" ha coinvolto 23 bambini tra i 7 e i 14 anni provenienti da tutta Italia che hanno soggiornato gratuitamente presso l'ostello IPSIA e che si sono integrati con i bambini iscritti alla Lega Navale di San Benedetto del Tronto nell'approccio alle discipline nautiche grazie alle competenze messe in campo dagli istruttori della Lega. Gli operatori Coda hanno affiancato i bambini in tutte le attività facendo da ponte comunicativo e rendendo le stesse accessibili a tutti. Una gita all'acquapark e un'escursione a Monteleone di Fermo resa possibile grazie alla disponibilità del Sindaco Marco Fabiani hanno completato il calendario delle attività. Per chiudere in bellezza i bambini hanno partecipato alla prima edizione dei Giochi senza barriere junior, in cui come per la manifestazione riservata ai senior organizzata da ormai un decennio dalla Sordapicena, hanno potuto cimentarsi in giochi di destrezza, velocità e precisione sulla sabbia, sviluppando la collaborazione e il senso di squadra.

Presente alle premiazioni anche l'assessore alle politiche sociali Emanuela Carboni, da sempre vicina a tutte le iniziative organizzate dalla Sordapicena, che si è dichiarata entusiasta dei risultati di questo nuovo progetto: "Con la Sordapicena c'è un bellissimo rapporto - ha dichiarato l'assessore Carboni - concretizzatosi in una serie di iniziative finanziate dal Comune per rafforzare i servizi erogati. In questo quadro si inserisce il sostegno offerto a questo camp estivo".

Fausto Lucidi, Presidente della Sordapicena, ha dichiarato: "Siamo orgogliosi di essere riusciti a realizzare il primo camp inclusivo anche per bambini sordi nella nostra città. Le famiglie sono rimaste entusiaste, l'impegno è di replicare il servizio anche il prossimo anno, perchè tutti i bambini possano godere di un "mare di divertimento".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni