Ascoli Calcio, rivoluzione andalusa per il settore giovanile. Accordo con il 30enne Abascal

Redazione Picenotime

07 Luglio 2019

Guillermo Abascal

Importante novità per il settore giovanile dell'Ascoli Calcio dopo la rescissione consensuale del contratto con Cetteo Di Mascio formalizzata nella mattinata di Venerdì 5 Luglio. Ieri sera l'azionista Gianluca Ciccoianni, in totale in sinergia con il patron Massimo Pulcinelli e con i massimi dirigenti del club bianconero, ha raggiunto telefonicamente un accordo con il 30enne Guillermo Abascal, destinato a diventare il nuovo allenatore della Primavera e coordinatore-istruttore di tutta la "cantera" del Picchio. Attualmente Abascal si trova in vacanza in Spagna, tra Giovedì 11 e Venerdì 12 Luglio è atteso il suo arrivo nel capoluogo piceno per definire gli ultimi dettagli dell'operazione e stabilire la durata del contratto. La metodologia professionale dell'allenatore andaluso, che non vede l'ora di mettersi alla prova nel calcio italiano, si basa tantissimo sul concetto di "futbol de posicion", sull'occupazione degli spazi e sulle qualità tecniche dei calciatori a partire dalle basi, con una particolare attenzione a coloro che sappiano dare "del tu" al pallone.

SCHEDA

Guillermo Abascal Perez, detto Guille, è nato a Siviglia il 13 Aprile 1989. Ha iniziato a praticare calcio all'età di 6 anni ed a 12 è arrivata la proposta per giocare alla Masia, la prestigiosa cantera del Barcellona. Nel vivaio blaugrana è rimasto due annni e mezzo, giocando in attacco con calciatori del calibro di Giovani Dos Santos, Iago Falque e Jordi Alba (l'attuale terzino sinistro del Barça a quei tempi veniva schierato da trequartista). Tornato nella sua Siviglia, a 19 anni decise di abbandonare la carriera di calciatore e di iscriversi all'università nella facolta di Scienze Motorie, iniziando a seguire corsi da allenatore. Nel 2015 è stato proprio il Siviglia a dargli l'opportunità di iniziare a lavorare con la cantera, svolgendo diversi ruoli: preparatore atletico, allenatore in seconda, analista tattico ed infine membro dello staff di match analysis del tecnico della prima squadra Unai Emery. Nel 2017 viene nominato tecnico del Chiasso, squadra che militava nella seconda serie svizzera. Pur riuscendo a tenere la squadra in posizioni sicure e lontane dalla zona retrocessione, vede deteriorarsi il rapporto con la dirigenza che egli stesso accusa di mancanza di progettualità. Un calo di rendimento della squadra nel girone di ritorno gli costa l'esonero nella primavera del 2018. Nel giro di pochi giorni viene tuttavia ingaggiato dai rivali del Lugano, club militante nella prima divisione elvetica, subentrando a Pierluigi Tami e diventando il secondo allenatore più giovane nel primo campionato di ogni paese europeo. In tale veste riesce a risollevare il rendimento dei bianconeri, garantendo loro la permanenza nel più importante campionato svizzero. Il risultato gli vale la conferma per la stagione 2018/2019, che però non inizia al meglio e dopo nove giornate, il 1º Ottobre 2018, arriva l'esonero. In totale il tecnico andaluso ha guidato il Lugano per 17 partite di Raiffeisen Super League (collezionando 5 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte) e 2 di Helvetia Coppa Svizzera. Parla perfettamente italiano e gode di un ottimo rapporto con Monchi, da 20 anni direttore sportivo del Siviglia con una breve parentesi di due stagioni nelle file della Roma. 


© Riproduzione riservata

Commenti (24)

Ze 07 Luglio 2019 15:27

Operazioni di questo tipo sono frutto di un progetto non possono essere casuali. Credo che il picchiò abbia idee molto chiare approvo in toto.


remo 07 Luglio 2019 15:57

Grande scelta, Pulcinelli ci porterà lontano, molto lontano, abbiamo una grande società, largo ai giovani


Giovanni Gennaretti 07 Luglio 2019 15:59

E Soncin?


LORENZO CAPRO' 07 Luglio 2019 16:30

MI SEMBRA DI SOGNARE, DA BELLINI A QUESTA MAGNIFICA SOCIETÀ... DIRIGENTI INNOVATIVI, MOLTO AMBIZIOSI E INNAMORATI NEL VERO SENSO DELLA PAROLA DEL NOSTRO AMATO ASCOLI. LO DICO DA SEMPRE E OGGI ANCORA DI PIÙ, CON QUESTI AVREMO UN GRANDISSIMO FUTURO.


Inesilio75 07 Luglio 2019 16:33

Si si intanto in una settimana trascorsa non ce l abbiamo fatta ad annunciare manco un rinnovo di contratto non dico piccinocchi o Petrucci
Svegghieteve


Ascoli calcio 07 Luglio 2019 16:34

Soncin under 17


Lillo58 07 Luglio 2019 16:43

Avete letto? Non mi pare un grande curriculum.


paul 07 Luglio 2019 16:59

se son rose fioriranno


bernardo 07 Luglio 2019 17:46

Bienvenido mister!


ascoli è stata durissima 07 Luglio 2019 20:04

Quindi non è stato casuale il distacco da Di Mascio che per me al di là delle dichiarazioni di facciata di questi giorni ha ottenuto risultati mediocri


cannavina 07 Luglio 2019 20:14

Non mi sembra che il pescarese quando è arrivato aveva un curriculum meglio di questo, la società fa bene quello che fa' ,muti i contestatori....


Albardialbissola 07 Luglio 2019 20:25

Anche se non ha fatto n gran curriculum l idea mi intriga
Può portare a termine e raccogliere i frutti dell ottimo lavoro di Di Mascio
Vedremo


Nostalgico 08 Luglio 2019 00:58

Tutti questi proclami, mahhhh ..... i conti si fanno sempre alla fine. Nei 4 anni appena trascorsi nessun giovane del nostro vivaio è stato aggregato alla prima squadra (eccezione fatta per Orsolini che appartiene alla vecchia gestione e per il quale Di Mascio non penso possa attribuirsi meriti). Quanto gli acquisti per la prossima stagione : altro mahhhh .... per me , per vincere e per fare il salto di qualità, ci vogliono i giocatori (quelli veri) e sempre per me: siamo ancora in alto mare con molti azzardi. Non vedo l’ora che inizi il campionato ed essere smentito.... il Picchio sempre sopra a tutti. FAC


CavaliereBianconero75 08 Luglio 2019 07:09

Ma possibile che qualsiasi cosa accade nella società ce sempre pronto qualcuno a criticare? A tutti quelli che criticano in continuazione e che vogliono che tutto vada male perché non andate voi a fare mercato per cercare giocatori o a parlare con i procuratori per i rinnovi visto che volete tutto e subito,dopo vediamo se siete così bravi a concludere subito
Io dico solo una cosa BASTA BASTA criticare e facciamo lavorare la società in santa pace in ogni settore e già solo il fatto di aver preso il nuovo allenatore per la primavera con anche altri compiti da svolgere la dice lunga su quale siano le intenzioni della società Ascoli Calcio
FAC sempre


BÀÀ 08 Luglio 2019 07:54

CAPRÒ.....torna a dormire e a sognare........
Nn fosse x altro porti una sfigaaaaaa!


San Marco 08 Luglio 2019 09:23

CavaliereBianconero75 : GRANDE, GRANDE, GRANDE.. !! Sempre ForzaAscoli.


Paolo S 08 Luglio 2019 09:49

Questa scelta, assolutamente inaspettata, denota che la società ha dei progetti sul settore giovanile e punta a giocatori di qualità.
Comincio ad intravedere un futuro che segue la scia di squadre come atalanta, brescia e sassuolo e questo fa ben sperare...


carlo 08 Luglio 2019 10:03

Cannavina, non so se non sai leggere o se non lo hai proprio letto il curriculum di Di Mascio (credo la seconda opzione). Vallo a leggere almeno per tua cultura personale.
Ringraziamo per ora il Patron di aver portato ad Ascoli il Guardiola dei poveri, e per fortuna abbiamo benzina per almeno due anni nel settore giovanile. Eredità lasciata, altrimenti sarebbero state gatte da pelare. Poi se questo allenatore ci porterà 3 play off in due anni, sarà solo uguale ai risultati ottenuti nella passata gestione, ma i veri risultati li dovrà ottenere con i giovani 2005/2006 che si andranno a prendere, perchè quelli saranno il nuovo. Il gruppo 2003 è fortissimo , se si riesce continuare il lavoro e Soncin,che mi sembra un ottimo allenatore, forse portiamo a casa qualcosa.


quinto decimo 08 Luglio 2019 10:25

Ben arrivato, scelta stuzzicante, buon lavoro


cannavina 08 Luglio 2019 11:08

Caro Carlo,un po' di cultura su Di Maschio te la devi fare tu,in 60 anni ( contro i 30 )ha sostituito 4 partite Ivo Jacobi con una vittoria un pareggio e 2 sconfitte non impedendo una retrocessione,poi tutti gli anni settore giovanile allora? Che ha fatto?oggi il calcio è cambiato, aggressività, velocità, intensità ci vogliono allenatori che insegnano queste cose,poi a me va bene quello che fa' la società,chi non è di questo parere ci stanno sempre le alternative il sabato e la domenica.....


AF&FA 08 Luglio 2019 11:55

Speriamo che costui faccia crescere i NOSTRI ragazzi che risulterebbero capitale essenziale a costo praticamente ZERO! Ovviamente niente contro Di Maschio a cui muovo solo la critica di portare troppi personaggi da lontano che alla fine non hanno portato a nulla!


Fabio 08 Luglio 2019 15:13

Scelta veloce ..non è mai propriziatoria di mascio ha fatto un ottimo lavoro ..ma i giovani ad Ascoli non sono tenuti in considerazione..neanche per le plusvalenze..ne vedremo delle belle


asnkvola 08 Luglio 2019 16:25

A volte chiudere un po' di più la valvola della bocca e aprire un po' di più quella del l'intelligenza non farebbe male a nessuno,criticare l'operato di questa società ora come ora è come bestemmiare in chiesa.


Tek 08 Luglio 2019 17:18

Ad ognuno il suo. L'obiettivo di mister di mascio è stato pienamente centrato (3a posizione ranking squadre serie b) e questo è un dato di fatto. I giovani in prima squadra nn può certo convocarli lui... Per quanto riguarda abascal nn ci resta che attendere ma senza preclusione alcuna. Lo si lasci lavorare con serenità. La speranza è che i ragazzi dalla primavera fino ai 2007, diventino il nostro domani. Buon lavoro mister.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni