Ascoli-Pro Vercelli 5-1: goleada bianconera con Brosco, Da Cruz, Ardemagni e Scamacca

Redazione Picenotime

10 Agosto 2019

Ascoli-Pro Vercelli

Primo match ufficiale della stagione 2019/2020 per l'Ascoli. I bianconeri sfidano allo stadio "Del Duca" la Pro Vercelli nel secondo turno eliminatorio dell'edizione 2019/2020 di Coppa Italia. 

Zanetti punta sul solito 4-3-1-2 con Lanni tra i pali e la difesa formata da Andreoni, Brosco, Quaranta e D'Elia. A centrocampo spazio a Gerbo, Petrucci e Brlek con Ninkovic sulla trequarti a sostegno delle punte Ardemagni e Da Cruz (in tribuna Carpani e Beretta). Gilardino risponde con un 4-2-3-1 con Moschio in porta e la retroguardia composta da Foglia, capitan Milesi, Grossi e Quagliata. Linea mediana con Schiavon ed Errardi, sulla trequarti agiranno Azzi, Della Morte e Volpe con Rosso unico riferimento offensivo. Pomeriggio molto caldo al "Del Duca", discreta affluenza di pubblico, nel Settore Ospiti presenti solamente quattro tifosi della Pro. 


L'Ascoli impiega 7 minuti per portarsi in vantaggio: corner di Ninkovic, puntuale colpo di testa in tuffo di Brosco che non lascia scampo a Moschin. La Pro Vercelli tiene botta e al 17' sfiora il pari: Azzi brucia Quaranta sullo scatto sulla destra, assist basso per Rosso che tutto solo in area calcia clamorosamente a lato. Il Picchio non si scompone e al 20' raddoppia: lancio in verticale di Ninkovic per Da Cruz che sfrutta al meglio un goffo liscio di Quagliata e con l'interno destro supera Moschin. Al 27' Azzi, il più attivo dei suoi, arriva tutto solo al limite dell'area, c'è un rimpallo con Brosco che fa carambolare il pallone direttamente tra le braccia di Lanni. Subito dopo Rosso parte in velocità sulla sinistra e poi converge sul destro, conclusione in caduta che non crea grattacapi all'estremo difensore bianconero. Al 33' la squadra di Gilardino accorcia le distanze: Ardemagi e Ninkovic perdono palla sulla metà campo della Pro, riparte Grossi che serve Azzi sulla destra, l'italo-brasiliano converge e batte Lanni con un bellissimo sinistro a giro (secondo centro in Coppa Italia per lui). Ascoli non impeccabile in fase difensiva, al 36' ancora Azzi ruba palla sulla trequarti a Brlek, arriva di gran carriera in area ma viene contrastato sul più bello in corner da Brosco. Soffre in velocità la retroguardia bianconera sulle veloci ripartenze degli ospiti. Al 41' Gilardino toglie un Rosso non al meglio, dentro al suo posto il classe 2000 Ciceri. Nel finale di prima frazione spettacolare rovesciata di Ardemagni, su cross dalla destra di Andreoni, che non trova di poco lo specchio della porta. 

Sono 2780 gli spettatori al "Del Duca per 24650 euro di incasso. Ad inizio ripresa Andreoni colpisce la parte alta della traversa con un pallonetto dal fondo dopo una bella chiusura in scivolata di Milesi su inserimento in area di Da Cruz. Il primo giallo del match è per Volpe reo di un pericoloso intervento da dietro sulla trequarti ai danni di Gerbo. Subito dopo ammonito lo stesso Gerbo per un fallo duro a centrocampo proprio su Volpe. Al 52' pericoloso nuovamente a giro Azzi con una conclusione a giro debole bloccata senza patemi da Lanni. Al 55' calcio di rigore per l'Ascoli per un fallo in area di Volpe su ancora su Gerbo (doppio giallo per il centrocampista brasiliano che lascia i suoi in 10). Dal dischetto va con il destro rasoterra capitan Ardemagni che gonfia la rete. Esce un positivo Da Cruz, al suo posto c'è Scamacca. Al 59' Gerbo serve in area Ardemagni, diagonale mancino di prima intenzione deviato in angolo con il corpo da Moschin. Al 60' bolide di Gerbo dalla lunga distanza che sfiora la traversa. Dopo due minuti grandissima azione dell'Ascoli tutta da prima, tacco smarcante di Scamacca per il destro rasoterra dal limite di Ninkovic che sfiora il palo. Al 66' esce un Brlek ancora non al top della forma, spazio a Chajia schierato nel ruolo di mezzala sinistra. Al 69' Picchio vicinissimo al poker: punizione di Ninkovic, tocca in area piccola Brosco, è addirittura Ardemagni involontariamente a deviare il pallone out in posizione di fuorigioco quando sembrava diretto in porta. Al 72' la squadra di Zanetti va di nuovo a segno: iniziativa di Chajia sulla sinistra, assist per Scamacca che all'altezza del dischetto controlla rapidamente e con un chirurgico interno destro supera Moschin. Nell'Ascoli c'è Cavion al posto di uno Gerbo cresciuto nella ripresa, tra le file piemontesi spazio a Carosso per Grossi. Al minuto 84 Ardemagni centra in pieno il palo con un'incornata ravvicinata su cross dalla sinistra di D'Elia. Ascoli in totale controllo del match nel finale, Gilardino inserisce il classe 2001 Volpatto al posto di Azzi, nettamente il migliore in campo tra i suoi. Al minuto 86 destro terrificante di Petrucci dal limite, paratona a mano aperta di Moschin. Dal corner seguente, calciato da Ninkovic, arriva la doppietta personale per Scamacca che di testa trova l'angolino alto. La squadra di Zanetti approda così al terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, nel prossimo weekend sfida al "Del Duca" contro la vincente della gara Trapani-Piacenza in programma domani sera al "Provinciale". 


TABELLINO E PAGELLE

ASCOLI-PRO VERCELLI 5-1

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni 6; Andreoni 6, Brosco 7, Quaranta 5.5, D'Elia 5.5; Gerbo 6 (76' Cavion 6), Petrucci 6.5, Brlek 5,5 (66' Chajia 6.5); Ninkovic 7; Ardemagni 6.5, Da Cruz 7 (55' Scamacca 7). A disposizione: Fulignati, Ferigra, Valentini, Laverone, Piccinocchi, Troiano, Baldini, Di Francesco, Rosseti. Allenatore: Zanetti 7

PRO VERCELLI (4-2-3-1): Moschin 6; Foglia 5.5, Milesi 6, Grossi 5.5 (74' Carosso 5.5), Quagliata 5; Schiavon 5.5, Erradi 6; Azzi 7 (82' Volpatto sv), Della Morte 5.5, Volpe 4.5; Rosso 5.5 (41' Ciceri 5.5). A disposizione: Bigotti, Liberali, Zaffiro, Bernaudo. Allenatore: Gilardino 5

Arbitro: Ayroldi di Molfetta  6

Reti: 7' Brosco, 20' Da Cruz, 33' Azzi, 55' rig. Ardemagni, 72' Scamacca, 87' Scamacca

Espulso: 54' Volpe


© Riproduzione riservata

Commenti (14)

Atlascaruso 10 Agosto 2019 20:38

Goleada. Forza picchio e forza mister Zanetti ! L’anno scorso con Vivarini che abbiamo fatto ?


Mimmo 10 Agosto 2019 21:02

L'anno scorso con la Viterbese riguardati i nomi dei giocatori che hanno giocato ..detto questo con sta difesa alta e due terzini così scarsi che si fanno saltare botta botta vedremo ...mmmmm


MIMMO 10 Agosto 2019 21:30

Caro MIMMO, siamo pure omonimi, tutti sanno che alla squadra manca la difesa. Tesoro ha sistemato anche fin troppo, secondo me, centrocampo e attacco. Ora deve inserire dei tasselli, ma non a caso, per la difesa. Tutti i club costruiscono le squadre in questa maniera. Era una volta che si andava in ritiro con tutti gli effettivi. Partite estive, squadra di serie C, tutte le attenuanti possibili. Quando incontreremo le avversarie in serie b sarà diverso ma 5 gol non si segnano se non costruiscono azioni o se non c’ gioco. La partita di oggi altro non può dirci che siamo sulla buona strada.


Massera 10 Agosto 2019 21:31

Bene la prima. Con un altro centrale di difesa ed in TERZINO sinistro .... sarà un bel vedere!!!!


Amedeo 10 Agosto 2019 21:35

Fermo restando che come ho detto nei miei post precedenti e' calcio d' agosto , si vede bene che la squadra sta' crescendo si vedono dei buoni schemi , abbiamo un buon attacco e un discreto centrocampo che pero' e' poco propenso in copertura , mentre in difesa abbiamo problemi e servono un difensore centrale e un laterale di sx , e il top sarebbe anche un centrocampista veloce a rientrare ......una critica aspra voglio farla al pubblico , solo 2800 spettatori , vuol dire che tanta gente e' tifosa dell' Ascoli solo sulla carta e non si puo' chiedere a pulcinelli di allestire squadroni con 2800 spettatori ......abbonamenti....abbonamenti.....abbonamenti......si DEVE arrivare a 5000 tessere


Albardialbissola 10 Agosto 2019 21:36

Benissimo
Avanti così e forza picchio


PIAZZA DEL POPOLO 10 Agosto 2019 21:41

La difesa e la stessa dei 56 gol presi anno dcorso attenzione perched qui bisogna intervenire f.a.c.


Pippo 10 Agosto 2019 21:59

A chi obietta che gli spettatori erano pochi faccio notare che c'era lo sciopero di parte della tifoseria e l'orario assurdo delle 18.30 di sabato (con caldo altrettanto assurdo in tribuna)


remo 10 Agosto 2019 22:15

Molto molto bene, con un terzino sinistro e un centrale tosto siamo da prime 5 come minimo, Ninkovic sempre magico, FAC!!!!!


Lillo58 10 Agosto 2019 22:18

Scusate se mi permetto di giudicare i voti attribuiti:
Chajia 8
Gerbo 7
Ardemagni 6 - - il primo tempo ha fatto controlli di palla e passaggi penosi


Abbasso i pesciari 10 Agosto 2019 23:04

Ottima prestazione ,dopo lo schoc iniziale dello scorso anno ,con Vivarini ,sono super soddisfatto del nuovo allenatore ,forza Ascoli


LORENZO CAPRO' 11 Agosto 2019 01:11

CARO MIMMO DOPO QUELLO CHE HAI SCRITTO, NOI DOVREMMO FARE MMMMMMM.... SU DI TE. OTTIMO ALLENATORE CHE INSEGNA ALLA SQUADRA DI STARE CORTI, ALTI E DI NON BUTTARE MAI IL PALLONE, SQUADRA COSTRUITA BENISSIMO CON CALCIATORI CHE HANNO GRANDE QUALITÀ E ANCHE TANTA FISICITÀ. CON UN TERZINO DESTRO E UN CENTRALE DIFENSIVO FORTI, LOTTEREMO PER LA A.... CARO MIMMO, COSÌ È PIÙ CORRETTO, NO???


fabrizio becattini 11 Agosto 2019 07:12

è ingeneroso e sleale fare un confronto con la prima partita di anno scorso
i giocatori entrarono se entrarono in campo svogliati e demotivati avendo e sapendo di avere le ore contate ad ascoli nell ascoli
quest anno è tutto il contrario e tutti si giocano il posto


Paolo S 11 Agosto 2019 17:44

Buona la prima, una grande costruzione di gioco che ad Ascoli non si vedeva dai tempi di Giampaolo...
Il problema è la difesa, speriamo riescano a trovare un paio di terzini forti, i centrali alla fine potrebbero anche andare bene!!!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni