Precedenti Ascoli-Trapani: ultima sfida al ''Del Duca'' con super Favilli e rimonta granata

Redazione Picenotime

15 Agosto 2019

Andrea Favilli

Ascoli e Trapani si sfideranno al "Del Duca" Domenica 18 Agosto alle ore 20:30 per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia. I siciliani non hanno mai vinto nel capoluogo piceno in 9 precedenti tra Serie C (7 sfide) e Serie B (2 incroci), con 5 vittorie bianconere e 4 pareggi, con 16 reti del Picchio e 6 dei granata. 

L'ultimo precedente tra le due squadre ad Ascoli risale all'11 Febbraio 2017, quando il Trapani di Calori rimontò sul 2-2 nel finale i bianconeri di Aglietti nel 25° turno del campionato di Serie B. Ecco tabellino, pagelle e highlights di quel match:

ASCOLI-TRAPANI 2-2 (11 Febbraio 2017)

ASCOLI (4-2-3-1): Lanni 6; Almici 5.5, Gigliotti 6, Mengoni 6, Felicioli 6 (64' Mignanelli 5.5); Addae 6, Cassata 6; Orsolini 6.5 (70' Lazzari 6), Gatto 5, Giorgi 7 (84' Carpani 5); Favilli 8.5. A disposizione: Ragni, Augustyn, Mogos, Slivka, Bentivegna, Perez. Allenatore: Aglietti 5.5

TRAPANI (3-5-2): Pigliacelli 7; Fazio 6, Kresic 4.5, Legittimo 5.5; Canotto 6 (67' Jallow 6), Maracchi 5.5, Colombatto 6, Barillà 6, Rizzato 6; Citro 6 (81' Coronado 6.5), Curiale 5 (72' Manconi 7). A disposizione: Guerrieri, Cason, Visconti, Casasola, Raffaello, Ciaramitaro. Allenatore: Calori 6.5

Arbitro: Martinelli di Roma 5.5

Reti: 13' Favilli, 22' Favilli, 57' rig. Citro, 93' Manconi


Il penultimo precedente assoluto al "Del Duca", sempre nel campionato di Serie B, è datato 29 Novembre 2015, quando i granata di Cosmi bloccarono sullo 0-0 il Picchio allenato da Mangia nel match valevole per la 15esima giornata del campionato cadetto 2015/2016. Ecco tabellino, pagelle e highlights di quel match:

ASCOLI-TRAPANI 0-0 (29 Novembre 2015)

ASCOLI (4-4-1-1): Svedkauskas 6; Pecorini 6 (71' Petagna 5.5), Milanovic 5.5, Mengoni 6.5, Antonini 6 (28' Cinaglia 6); Almici 5.5, Addae 6.5, Grassi 5.5, Bellomo 5.5; Giorgi 6 (89' Frediani sv); Cacia 6.5. A disposizione: Ragni, Del Fabro, Berrettoni, Jankto, Caturano, Perez. Allenatore: Mangia 5.5

TRAPANI (3-4-3): Nicolas 6.5; Perticone 6.5, Pagliarulo 6, Scognamiglio 6; Fazio 6.5, Scozzarella 6, Eramo 5.5, Rizzato 6; Citro 5 (54' Nadarevic 5.5), Montalto 5.5 (83' Sparacello sv), Coronado 6 (89' Raffaello sv). A disposizione: Fulignati, Davì, Sodinha, Cavagna, Accardi, Terlizzi. Allenatore: Cosmi 6

Arbitro: Pasqua di Tivoli 6



© Riproduzione riservata

Commenti (8)

Amedeo 15 Agosto 2019 11:23

Un buon ferragosto a tutti i tifosi dell' Ascoli calcio 1898


Giovanni Gennaretti 15 Agosto 2019 14:51

Buon Ferragosto, alla redazione di Picenotima e tutti i tifosi dell'Ascoli calcio


Luigi 1960 15 Agosto 2019 14:57

Ma Favilli dove gioca ora?
Auguri a tutti per un buon e sereno ferragosto benedetto dall'Assunta in cielo.


San Marco 15 Agosto 2019 16:03

Un felice Ferragosto a tutti gli innamorati del Picchio in ogni parte del mondo ed un grande grazie alla Redazione di Piceno Time per il lavoro importantissimo e professionale che ogni giorno ci regala . Sempre ForzaAscoli


ALAN 15 Agosto 2019 19:31

Favilli non è da serie A solo il padre crede il contrario e quindi "non" gioca nel genoa. F.A.C.1898


Marco Santarelli 15 Agosto 2019 20:01

Ciao Luigi, sta con il Genoa in prestito dalla Juventus, anche se ha giocato pochissimo tormentato da numerosi problemi fisici.
Saluti a tutti gli amici tifosi bianconeri ed alla redazione.


Giovanni Gennaretti 16 Agosto 2019 10:04

Favilli come Felicioli, come i due gioielli che ci ha prestato la Juventus uno dopo l'altro, hanno dimostrato di essere mezzi giocatori, l'unico ad aver sfondato è Orsolini ma non essendo stato lanciato da nessuna big purtroppo gioca sotto traccia ed è un peccato, quando la Juve se la farà finita di accaparrarsi giovani in fase di crescita farli crescere nelle rispettive società di appartenenza, allora si potrà tirar fuori giocatori all'altezza. Che Rossetti debba andar via mi dispiace, perche' è un calciatore vero, l' unico problema è delicato gioca poche partite poi deve recuperare, però più che darlo al Benevento me lo terrei, alternandosi con Ardemagni, anche lui necessita di cambi non essendo più giovane, gli attaccanti debbono essere giovani ed esuberanti poi ad età avanzata, risentono degli acciacchi, Ardemagni è una volpe cosi come Caccia, ma a quell'età non vanno a cercare scontri con giovani difensori, comunque come attaccanti non siamo messi male, Da Cruz, Chjaia,Scamaccia, Di Francesco, e la classe Rossetti Ardemagni.


Luigi 1960 16 Agosto 2019 13:23

Favilli in effetti non è stato fortunato negli ultimi anni con i vari infortuni che lo hanno tenuto a lungo fuori dal campo e non gli hanno consentito di giocare al meglio della condizione fisica. Comunque non penso che non meriti la serie A, visto che il Genoa gli ha rinnovato la fiducia e la Juventus gli ha prolungato il contratto fino al 2023. Il ragazzo ha solo 22 anni e secondo me resta uno dei prospetti più interessanti come attaccanti emergenti. Gli auguro di ritornare a fare coppia in Nazionale insieme ad Orsolini.
Non sapevo che Rosseti interessasse al Benevento, ma se così fosse non tentennerei a venderlo qualora se ne presentasse l'occasione, considerando l'abbondanza del reparto punte, anche perché non credo quest'anno abbia molte chances per mettersi in mostra, il che farebbe scendere le sue quotazioni di mercato. Tra l'altro Beretta non è intenzionato a scendere di categoria e intende quindi restare in Ascoli. Mi chiedo piuttosto De Feo dove andrà a finire, visto che ha rifiutato Fano mi auguro che esca fuori una richiesta da un'altra squadra.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni