Martini presenta Frosinone-Ascoli: “Tensione dopo ko col Pordenone ma Nesta vuole subito il riscatto”

Redazione Picenotime

29 Agosto 2019

Foto da Frosinonecalcio.com

Abbiamo affidato alla penna di Stefano Martini, caporedattore del portale Tuttofrosinone.com, la presentazione dalla sponda giallazzurra del match che metterà di fronte Frosinone ed Ascoli Domenica 1° Settembre alle ore 21 allo stadio "Stirpe" per la seconda giornata del campionato di Serie B.

La brutta batosta contro il Pordenone di lunedi sera ha portato tensione nell'ambiente giallazzurro. I canarini nel match di Udine sono usciti meritatamente sconfitti dal campo, al cospetto di un avversario sulla carta inferiore tecnicamente, tatticamente e nell'esperienza ma che certamente ha messo in campo un atteggiamento e una cattiveria agonistica superiore a quella dei giallazzurri. Brutto ko che mister Nesta, la dirigenza giallazzurra e i tifosi canarini, sperano sia servita ai calciatori della rosa per calarsi nuovamente nello spirito della Serie B. 

Se il Frosinone era "abituato" a dover giocare al calcio in Serie A, Serie B occorre metterci molta più grinta, molto più mordente e cattiveria agonistica poichè le qualità tecnico-tattiche non bastano per vincere. Dopo il brutto ko con il Pordenone dunque il Frosinone non può già più permettersi di sbagliare poichè vorrebbe dire avere un ritardo non indifferente dalla vetta dopo sole due giornate di campionato. I giallazzurri sanno di non avere scusanti e di non poter fallire il match domenica sera contro l'Ascoli, ma allo stesso tempo conoscono bene la forza dell'avversario e sanno che non sarà una passeggiata.

A Ferentino mister Nesta sta continuando a lavorare sul 4-3-1-2, sperando che la condizione di alcuni singoli (Haas ed Eguelfi) cresca e che possano dargli anche l'eventuale scelta di mandarli in campo dal primo minuto. Gli unici indisponibili al momento restano Szyminski e Rohden ma certamente le loro assenze non sono un alibi per mister Nesta, il quale dopo le ottime prove della squadra in Coppa Italia ha visto i suoi ragazzi faticare clamorosamente all'esordio in campionato. Il tecnico canarino sta valutando se schierare o meno lo stesso undici di Udine. Dal primo minuto potrebbero infatti esserci due novità: Dionisi e Haas al posto di Citro ed uno tra Maiello e Gori. Confermata la linea difensiva composta da Salvi, Brighenti, Ariaudo e Beghetto, in porta ci sarà Bardi. In mediana Paganini è certo di una maglia da titolare mentre Gori, Maiello e Haas si giocano i restanti due posti. Ciano trequartista alle spalle di Trotta e uno tra Citro e Dionisi

Il Frosinone, come detto, contro l'Ascoli non ha nessun altro risultato se non la vittoria, ma a differenza di Pordenone i canarini potranno contare su un numerosissimo pubblico a sostenerli. Il club canarino ha infatti già staccato 10500 abbonamenti e dunque domenica sera al "Benito Stirpe" ci saranno circa 11-12000 supporters giallazzurri. 

Dopo la batosta con il Pordenone, il clima in casa Frosinone non è sereno ma è ancora presto per fare drammi specie guardando al potenziale della rosa a disposizione di mister Nesta. Domenica sera, all'esordio casalingo in campionato, ci si aspettano i primi tre punti della stagione, al cospetto di un temibile avversario che sarà però orfano dello squalificato Da Cruz.


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

Atlascaruso 29 Agosto 2019 15:00

In questa partita vedremo di che pasta è fatto il nostro Ascoli! Per me sarà dura portare a casa anche 1 punto...


Ze 29 Agosto 2019 15:30

Bella squadra il Frosinone, praticamente che ci andiamo a fa', hanno già vinto!


Trieste Bianconera 29 Agosto 2019 16:16

Basta che i nostri tirino fuori gli attributi. Il Frosinone non è imbattibile e poi Nesta in panchina non è una lince. Se pareggiamo questa alla 5 giornata siamo tra le prime 3. Bisogna avere coraggio Sempre e dovunque Forza Ascoli


Giovanni Gennaretti 29 Agosto 2019 16:25

Ammazza che tifosi, chiedete a Tesoro, compra questo compra quello, tutti tecnici eppoi ve deprimere cosi? Fortuna che a fa coraggio c'è Zanetti e se se ritorna dalla ciociaria con un risultato positivo dovreste fa cinque minuti de vergogna, come se po pretende de avere una squadra forte x andare in A, poi mettersi paura x non dire peggio ad incontrare il frosinone, non c'è mai limite al peggio, Grande Ascoli fa vedere di che pasta sei fatto, rallegra gli animi de ste persone, falle ricrede, faglie capì che quest'anno non ce n'è x nessuno, sei forte in ogni zona del campo, manca solo un po di rodaggio poi..........


Alvaro da Osimo 29 Agosto 2019 16:26

CARO ZE È IL CAMPO CHE PARLA. FORZA ASCOLI NON MOLLIAMO MAI.


Alex 29 Agosto 2019 16:33

Atlascaruso se devi parlare cosi sempre criticone,non guardarla la partita. Se ha preso 3 pere dal pordenone mi vuoi dire che siamo più scarsi del pordenone??


MARIO78 29 Agosto 2019 17:15

meglio affrontare un Frosinone in crisi per noi ...possiamo matarli.....anche ad Ascoli non mi avevano impressionato molto ...certo se giochi a ritmi bassi i loro palleggiatori prendono il sopravvento ma imponendo ritmi alti possono andare in difficoltà .....io sono dell'idea di andarcela a giocare poi.......


Amedeo 29 Agosto 2019 18:00

Sicuramente non mordono , se giochiamo per almeno 1ora come in Ascoli trapani del primo tempo la Salernitana perde anche la seconda


Atlascaruso 29 Agosto 2019 18:17

Hanno fatto 10500 abbonamenti... noi neanche la metà ... Frosinone 46 mila abitanti , Ascoli 48 mila se non erro...,


Atlascaruso 29 Agosto 2019 18:19

X Alex - non faccio il criticone , hanno preso 3 gol dal Pordenone perché la difesa del Frosinone è lentissima , Brighenti seguito da tesoro, sembrava una tartaruga . Speriamo anche contro di noi, se c’era da Cruz.....


Ze 29 Agosto 2019 19:25

Esprimevo un paradosso, della serie "a sentire parlare loro che ci andiamo a fare?" Specie Nesta...


Paolo65 29 Agosto 2019 23:43

Rispetto per tutte paura di nessuno, chi vuole la serie A non ha paura di affrontare nessuno.


MIMMO 30 Agosto 2019 03:03

Un saluto a Trieste Bianconera. Non mi preoccupa la forza dell’avversario ma quanto il 3 a 0 contro il Pordenone. Mi è rimasta impressa lo scorso anno l’intervista a caldo ad Allegri, che non ho mai stimato come allenatore, dopo una bruciante sconfitta in casa o in Champions, non ricordo bene, disse: intanto Domenica dobbiamo andare a giocare .... non ricordo dove... e dobbiamo vincere. Sapeva molto bene che era l’unico modo per cancellare la sconfitta e ripartire subito motivati. Nesta ha poca esperienza come allenatore ma conosce molto bene il mondo del calcio. Sa che Domenica un risultato diverso dalla vittoria aprirà per il Frosinone una crisi già alla seconda giornata con ripercussioni sul morale della squadra anche se siamo all’inizio del campionato. Viceversa per noi, anche un pareggio contribuirebbe a mantenere alto il morale della squadra e dei tifosi.


Algoritmo 30 Agosto 2019 08:18

AFFONDIAMO STI CIOCIARI PRONTI
ALLA GUERRA CON I NOSTRI FORTI
NINKOVIC SCAMACCA ARDEMAGNI


Algoritmo 30 Agosto 2019 09:05

Occasione da sfruttare prlfittando dello
sbandamento attuale di approccio al campionato dei ciociari con partita da vincere mettendo in campo tutte le energie a massimo potenziale serie A


Luigi 1960 30 Agosto 2019 10:09

L'Ascoli deve andare a giocare come sa, consapevole delle proprie potenzialità, rispettando il Frosinone, ma senza paura e senza rimpianti per chi non potrà essere della partita. Spero solo che Brosco riesca a recuperare.
Un tifoso faceva notare l'alto numero degli abbonati a Frosinone, una città che è leggermente più piccola di Ascoli. In effetti il dato colpisce, ma lo si può spiegare con l'entusiasmo che si è creato intorno alla squadra dopo le due recenti promozioni in serie A e con il completamento dello stadio nel 2017, avvenuto dopo trent'anni di incompiutezza, intitolato al patron storico della società, Benito Stirpe (più di 16.000 posti). Un vero gioiello che fa onore al Frosinone Calcio, terzo impianto moderno direttamente gestito da un club in Italia, dopo l'Allianz Stadium di Torino e il Dacia Arena di Udine, in attesa del quarto a Bergamo, in fase di realizzazione. Colpisce la dichiarazione del presidente Maurizio Stirpe a proposito dello stadio realizzato a Frosinone: «Lo stadio è stato concepito per lasciare qualcosa al territorio. È stato fatto per i tifosi, che sono poi i veri proprietari di questo impianto. Noi siamo amministratori pro tempore, i tifosi restano».


Marco 30 Agosto 2019 12:43

È sempre e rimarrà una partita di.pallone ogni sabato poi a fine campionato faremo i conti dei punti fatti ma dopo la squadra in serie A con Giampaolo questa è la prima volta che sono soddisfatto del mercato fatto complimenti alla società e che ci aiuti la fortuna e Custandi da lassù ........ torneremo in A un giorno.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni