Ascoli Calcio, prime ammonizioni stagionali per quattro centrocampisti bianconeri

Redazione Picenotime

03 Settembre 2019

Michele Cavion

Il Giudice Sportivo Emilio Battaglia ha squalificato 4 calciatori dopo la seconda giornata del campionato di Serie B. Tre turni di stop con la prova tv per Antonio Piccolo della Cremonese con la seguente motivazione: "Il Giudice Sportivo, ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 65 comma 3 (a mezzo e-mail pervenuta alle ore 11.30 del 2 settembre 2019) in merito alla condotta violenta tenuta al 38° del secondo tempo dal calciatore Antonio Piccolo (Soc. Cremonese) nei confronti del calciatore Marco Crimi (Soc. Virtus Entella); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive, di piena garanzia tecnica e documentale; considerato che risulta evidente, dalle suddette immagini, che il calciatore Piccolo, mentre cercava di liberarsi dalla marcatura, con un gesto repentino del braccio sinistro, colpiva volontariamente con una pugno allo stomaco il calciatore Crimi, provocando la caduta a terra del medesimo; sentito il Direttore di gara che ha confermato, che né lui né i suoi collaboratori hanno potuto giudicare il gesto in questione;visti gli artt. 65 comma 3 e 38 CGS; dispone la sanzione della squalifica per tre giornate effettive di gara al calciatore Antonio Piccolo (Soc. Cremonese)".

Una giornata di squalifica per Simone Benedetti del Pisa, Christian Oulai Kouan del Perugia e per Nicolò Brighenti, quest'ultimo espulso per doppia ammonizione nei minuti finali del match con l'Ascoli. 

In casa bianconera primo giallo stagionale per Michele Troiano (per proteste nei confronti dell'arbitro), Michele Cavion, Alberto Gerbo e Davide Petrucci (tutti e tre per gioco falloso). 

Tra gli allenatori due giornate di squalifica per Piero Braglia del Cosenza per "essersi, al 40° del secondo tempo, avvicinato con atteggiamento minaccioso al Quarto Ufficiale rivolgendogli epiteti insultanti" e per Luca D'Angelo del Pisa. 

MULTE PER CLUB

Ammenda di € 4.000,00: alla Soc. TRAPANI per avere suoi sostenitori, al 33° del secondo tempo, lanciato, all'indirizzo del portiere della squadra avversaria, oggetti di varia natura che costringevano l'Arbitro ad interrompere la gara per circa un minuto; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. BENEVENTO per avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, acceso nel proprio settore alcuni bengala; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. COSENZA per avere suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, acceso nel proprio settore alcuni bengala; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 2.000,00: alla Soc. JUVE STABIA per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, acceso nel proprio settore alcuni bengala; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lettera b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammonizione con diffida: alla Soc. LIVORNO per avere, in riferimento a quanto disposto dalle Norme generali relative alle competizioni ufficiali della Lega B, consegnato la distinta di gara in ritardo sull'orario previsto. 


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

Algoritmo 03 Settembre 2019 19:10

squalifiche a gogò rigori sbagliati
ammonizioni a iosa questi hanno
già rotto i cocomeri e che caxxx


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni