Livorno, presentati i colpi di mercato Viviani e Brignola in vista della gara con l'Ascoli

Redazione Picenotime

06 Settembre 2019

Federico Viviani ed Enrico Brignola

Il Livorno ha presentato ufficialmente a stampa e tifosi due colpi importanti dell'ultima giornata di calciomercato. Il 20enne attaccante Enrico Brignola (giunto in prestito dal Sassuolo) ed il 27enne centrocampista Federico Viviani (arrivato a titolo temporaneo dalla Spal). I due potrebbero scendere in campo già nel prossimo match di campionato in programma Sabato 14 Settembre alle ore 15 contro l'Ascoli allo stadio "Del Duca". Ecco le loro prime dichiarazioni riportate da Amaranta.it. 

Enrico Brignola: "Sono molto contento di essere qui, quando il mister mi ha chiamato ha detto che vede in me il profilo ideale per la sua idea di calcio, queste parole hanno fatto scattare in me una scintilla e mi hanno convinto a venire qui scendendo di categoria. Fasi finali del calciomercato? Ad essere sincero dell'ultimo giorno di mercato ho capito pochissimo pure io, so solo che il Sassuolo non voleva vendermi in prestito con diritto di riscatto per cui scegliere Livorno si è rivelata la soluzione migliore; ripeto, fondamentali poi sono state le parole di mister Breda. A livello tattico nasco come esterno anche se posso giocare pure dietro la punta, mi adatto alle situazioni e rispetto le scelte dello staff".

Federico Viviani: "Quando ho saputo che c’era la possibilità di vestire l’amaranto non ci ho pensato due volte, venendo da una serie di infortuni ho bisogno di sentirmi nuovamente al centro di un progetto. Ho fatto questa scelta perché conosco Breda ed il suo staff che ho già avuto a Latina in quello che è stato il periodo migliore della mia carriera. Io nasco come esterno, Stramaccioni nelle giovanili della Roma mi spostò davanti alla difesa, visti i risultati posso solo che ringraziarlo per questa sua intuizione; sono un giocatore di qualità, la gestione della palla è il mio punto di forza. Collocazione tattica? Posso giocare sia in un centrocampo a due che a tre, i giocatori al giorno d’oggi devono sapersi adattare ad ogni sistema di gioco; sono molto bravo nel gestire il pallone e nei calci piazzati. Il derby col Pisa dovrà essere uno stimolo per tutti, dei compagni di squadra conosco Luca Rizzo il quale ha influito nella mia decisione.”


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

Atlascaruso 07 Settembre 2019 12:42

Due ottimi acquisti.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni