Cremonese-Ascoli 1-0, i momenti chiave della partita

Redazione Picenotime

30 Settembre 2019

Cremonese-Ascoli 1-0

L'Ascoli archivia la seconda sconfitta stagionale allo "Zini" di Cremona nel posticipo della sesta giornata del campionato di Serie B. A punire i bianconeri di Zanetti un bellissimo destro dalla distanza di Soddimo al 20' del primo tempo. Nella ripresa i marchigiani non riescono a reagire e restano così a quota 12 punti in classifica in vista del prossimo match interno contro il Pescara.




© Riproduzione riservata

Commenti (11)

Camionista bianconero 01 Ottobre 2019 01:06

Ero a Cremona , il gol mangiato ( divorato) da rosseti mi ha fatto brutto , ma rivederlo nelle immagini e davero scandaloso!


Hic Sunt Leones 01 Ottobre 2019 02:22

Con il senno di poi e’ sempre facile:
1 Zanetti la tua umiltà passerà per il centrocampo (in medio stat virtus)
2 Cavion, Petrucci, D’Elia sono riserve; Padoin meglio terzino, brelk, piccinocchi, gerbo sono titolari
3 Rosseti “sPerez” che lo venda, vergogna!!
4 imparare a vincere fuori casa

Ciau


4


BÁÁ 01 Ottobre 2019 07:43

L'asculá è l'asculà!
Lunedì scorso si parlava dello stadio che nn è a norma x la serie A.....il
martedì dopo.....tutti somari......:-(


Maurizio 01 Ottobre 2019 09:02

Il non gioco della nostra squadra è palese, manca un regista di qualità e uno tipo Addae se tieni gerbo e Troiano fuori te la cerchi la sconfitta, abbiamo mandato a casa un allenatore come vivarini che obbiettivamente senza un portiere di categoria tutto il campionato, senza Ardemagni 6 mesi, con un organico neanche paragonabile a quello attuale, ci faceva vedere come si gioca al calcio, si è salvato con 6 e dico 6 giornate di anticipo.
Zanetti sbaglia I cambi perché è inesperto ed è stato fatto passare da fenomeno prima di iniziare il ritiro senza aver dimostrato nulla, con i giocatori che ha dovevamo avere un gioco, invece riguardate le partite precedenti come abbiamo vinto, solo merito dei portieri Livorno in casa lanni ha salvato il risultato, con la Juve Stabia leali ha salvato 3 gol il primo tempo, da Cruz che fa numeri di alta classe da solo ci ha fatto vincere 3 partite, vivarini non aveva né un portiere decente né da Cruz Scamacca Padoin gerbo gravillon ecc ecc Zanetti deve ancora dimostrare qualcosa piedi per terra se non vogliamo cadere rovinosamente
Le critiche servono per crea ere e a lui serviranno parecchio


Nord del Piceno 01 Ottobre 2019 10:08

Nei commenti il solito sali e scendi tipico dell'ascolano (come non ricordare Boskov, che a tal proposito recitava: tifoso ascolano o con piedi sotto terra o con piedi sopra cielo, mai con piedi su terra...) ma questo è. Tuttavia, venendo a ieri, la Cremonese è stata costruita per la promozione diretta, la rosa migliore, forse, della serie cadetta, eppure la partita nel secondo tempo poteva essere pattata (Arde quel gol quasi fatto capitato a Rossetti lo avrebbe capitalizzato... Sebbene a Rosseti vada riconosciuto che sono 4/5 sei mesi che non vede il campo e questo si vede, così come le polveri bagnate), anche per effetto del clamoroso calo della Cremo, che praticamente nella seconda frazione, a parte un paio di ripartenze inconcludenti, ha rinunciato a giocare a calcio rintanandosi nella propria metà campo e sbagliando almeno 15 situazioni in fase di impostazione dalla difesa (ad una certa ho pensato che ci facessero appositamente tanto bizzarro fosse quell'atteggiamento). venendo a noi, la prestazione peggiore della fin qui breve stagione, partita sbagliata in toto, può starci comunque. La differenza con la Cremonese, checche se ne dica, se verrà fuori avverrà più avanti, perché ieri, al di la della bomba di Soddimo, che ha galvanizzato l'ambiente e dato stimoli per attaccare con piglio, non si è per nulla vista. Con un pizzico di organizzazione in più l'Ascoli averebbe pareggiato. Parlo da tifoso, non da allenatore, quale non sono, e personalmente più che la giornata storta, che potrebbe starci, mi preoccupano le ricadute continue negli atteggiamenti (personalismi) che alcuni interpreti della nostra rosa hanno nel loro Dna: Da Cruz, che ha la tendenza a fare il solista, se le cose girano male (come ieri) si dimentica proprio che ha altri 10 compagni di squadra con cui dialogare e che soprattutto vestono la stessa maglia, con risultati che alla lunga rasentano l'indisponente/ridicolo (senza mettere in dubbio le qualità immense del ragazzo, ieri sfido chiunque a dire che non ha provato dentro di sè il desiderio di urlargli in faccia di passare quel pallone e che il circo è ben altra cosa); Ninko, ci risiamo ancora, ancora una volta ed un'altra volta ancora. Giocatore sublime per tecnica e visione, ampiezza e profondità di manovra, ma discontinuità stellare. Poi, come ieri, se le cose e gli umori girano verso la luna nera, bé il gioco è fatto... Scenate, pugni alla panchina, calci agli scalini in cemento, cartellini (ieri per fortuna no il rosso), insulti ai compagni, mancanza di rispetto, figuracce per la società. Penso che, una squadra forte ed una società di blasone come l'Ascoli, debba porre rimedio a ciò, le modalità e le ricette vanno lasciate ai tecnici e ai dirigenti, ma qualcosa va fatto.


giuseppe capasso 01 Ottobre 2019 10:25

Maurizio io sono barese marchigiano di adozione. Se sono rose fioriranno al San Nicola. Appena arrivato. Due partite 4 punti senza conoscere i giocatori. Leggi le interviste. Mi sono chiesto: come hanno fatto i dirigenti dell'Ascoli a non avvalersi più di un allenatore che di calcio la sa lunga. Ai tifosi ascolani dico: non drammatizziamo. Si vince, si pareggia e si perde. Chi ha giocato al calcio questo lo sa. E devono saperlo anche i tifosi che non si devono credere indiscussi intenditori di metodologie calcistiche. Forza Ascoli e La Bari.


Davidw 01 Ottobre 2019 13:30

Che adesso mi si voglia far passare vivarini come fenomeno qua si esagera.....è vero non aveva la stessa rosa che ha Zanetti ma forse è dico forse se si evitava quell' Inter lista fuori luogo e senza senso post Crotone forse è dico forse poteva essere ancora lì......e dico forse.......e poi non dimentichiamoci le numerose rimonte subite...Cittadella e Spezia docet.....f.a c.


Paco 01 Ottobre 2019 14:53

Le partite si vincono e si perdono tutti, o non avete mai giocato al calcio.
Rosseti poteva fare gol con un’unica palla avuta in un tempo di gioco, l’assenza dal campo per tanto tempo può essere determinante in certe situazioni.
Vorrei solo ricordare un paio di cose.
Un certo Pippo Inzaghi disse in un’intervista: ho fatto tanti gol perché ne ho sbagliati cento volte tanti.
Per i più corti di memoria, come ricordato anche nei giorni scorsi da altri, Cremonese-Ascoli del Febbraio scorso 0-1 gol di Rosseti, che tutti criticavano, fu il gol che ci portò, Tutti insieme, verso una precoce salvezza.
A domenica ad incitare l’Ascoli, noi ci saremo.


Silvio 01 Ottobre 2019 16:29

Le partite si vincono e si perdono, le squadre giocano tutte x vincere, poi c e la giornata no dove tutti sono in grado di fare L allenatori e dire dalla sedia si doveva fare così!!! Forza ragazzi , siete tutti bravi , nn si può offendere nessuno che scende in campo con la voglia di fare bene!!!!


Mario 01 Ottobre 2019 17:56

La partita è stata persa dagli attaccanti ma no perché non hanno segnato ma perché troppo egoisti e protagonisti ne dover segnare , così palle perse ingenuamente e se L avversario mette 5 centrocampisti contro i 3 di Zanetti , nnon è facile bloccarli , è normale che il contropiede parte mettendo in difficoltà il centrocampo anche se con ottime qualità . Si deve saper cambiare modulo anche secondo con chi giochi , e fuori casa!!!! Nulla di più poteva fare Petrucci da solo al centrocampo , ne aveva sempre due difronte


Paco 01 Ottobre 2019 18:34

Le partite si vincono e si perdono tutti, o non avete mai giocato al calcio.
Rosseti poteva fare gol con un’unica palla avuta in un tempo di gioco, l’assenza dal campo per tanto tempo può essere determinante in certe situazioni.
Vorrei solo ricordare un paio di cose.
Un certo Pippo Inzaghi disse in un’intervista: ho fatto tanti gol perché ne ho sba


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni