Ascoli Calcio, Padoin: “Posso dare ancora di più. Obiettivo stagionale? Fare meglio dell'anno scorso”

Marco Amabili

10 Ottobre 2019

Simone Padoin

Il centrocampista dell'Ascoli Simone Padoin ha parlato al nostro microfono questa mattina nella sala stampa del Picchio Village dopo la sconfitta interna contro il Pescara ed in vista del prossimo match di campionato contro il Chievo in programma Domenica 20 Ottobre alle ore 15 allo stadio "Bentegodi" di Verona.



Ecco le altre parole in conferenza stampa di Padoin riportate dal sito ufficiale dell'Ascoli Calcio: "Credo che le ultime due partite abbiano ridimensionato un momento positivo e di grande entusiasmo - ha dichiarato Padoin - Le sconfitte con Cremonese e Pescara sono arrivate in modo diverso, allo Zini la prestazione è stata più negativa, invece col Pescara abbiamo giocato da squadra a differenza del match precedente in cui ci siamo disuniti. Con gli Adriatici avremmo dovuto essere più fluidi e veloci nello sviluppo della manovra, loro sono venuti da noi a difendersi; poi quando lo 0-0 sembrava maturato, a causa di un nostro infortunio siamo passati in svantaggio e non siamo riusciti a recuperare. Siamo dispiaciuti perché era un derby, perché c'era tanto entusiasmo allo stadio, abbiamo bucato la partita che avrebbe potuto rilanciarci in alto e farci vivere queste due settimane col morale a mille. Due partite fa eravamo primi in classifica e nelle partite in cui ci si aspettava da noi un'ulteriore conferma ci siamo bloccati. Ora questa sosta arriva nel momento migliore per 'ricompattarci' e ripartire fra due settimane; ci aspetta un periodo duro, durante il quale dovremo dimostrare d'essere quelli di prima. Se firmerei per il sesto posto a metà campionato? Sinceramente sì, ci è stato chiesto di migliorare quanto fatto lo scorso anno e possibilmente di centrare i playoff. E' ovvio che dobbiamo essere squadra sempre e non a momenti nel corso di una gara; anche quando abbiamo vinto una gara largamente, abbiamo vissuto momenti di alti e bassi all'interno della stessa partita e quindi stiamo lavorando anche per evitarli. Ieri abbiamo fatto l'analisi della partita col Pescara e del momento in generale, il Mister ha cercato di infonderci tranquillità, sappiamo di aver generato entusiasmo e aspettative grazie ai primi risultati positivi e, se vogliamo fare un campionato per provare a fare i playoff, dobbiamo vivere con entusiasmo le pressioni e con la giusta spensieratezza le partite. Questa è una squadra con 18-20 giocatori che possono essere titolari, tutti stanno dimostrando di poter giocare e il mister attinge da tutti in funzione del momento di forma di ciascuno e in base all'avversario di turno. Dal punto di vista delle prestazioni devo ancora migliorare, non sono così soddisfatto delle ultime due partite, in particolare col Pescara avrei potuto dare un aiuto maggiore in fase offensiva. Conto di crescere e dare un contributo alla squadra come ho sempre fatto. Un mio gol a Verona? Non sarebbe male, fra due settimane dobbiamo svoltare e tornare ad essere quelli di prima. Il Chievo è una squadra scorbutica, forte, dietro hanno cambiato molto, ma in attacco hanno giocatori molto interessanti, Djordevjc, ora infortunato, Meggiorini e Vignato; è una squadra molto temibile, gli ultimi risultati lo stanno dimostrando. Giocare in casa darà loro fiducia e quindi da parte nostra servirà una gara veramente tosta. La B mai come quest'anno è equilibrata, non vedo squadroni che prenderanno un gran distacco sulle avversarie, anche se tre o quattro squadre hanno speso molto e sono favorite. In 5-6 punti c'è una decina di squadre, c'è equilibrio, quindi l'ideale sarebbe avere una continuità di rendimento e anche noi dovremmo capire che quando una partita non possiamo vincerla, un pareggio dà comunque continuità. Pian piano verranno fuori i veri valori del campionato, la nostra posizione di classifica per ora ci soddisfa, dovremo conservarla per tutto l'anno. Obiettivi personali? Vanno di pari passo con quelli di squadra; fuori dal campo cerco di dare una mano ai più giovani. Qui ce ne sono di talentuosi, quello che mi ha sorpreso di più è Chajia, che non conoscevo, penso abbia le qualità per fare buone cose, poi dipenderà da lui, dovrà avere voglia di migliorarsi e disciplinarsi dal punto di vista tattico per dare una mano alla squadra. Il mio futuro? Ho con l'Ascoli un contratto di due anni, la Società mi ha dato tanta fiducia; per ora penso a giocare al massimo in questi due anni e poi si vedrà. Una volta appese le scarpette al chiodo mi piacerebbe allenare i ragazzi".


© Riproduzione riservata

Commenti (18)

remo 10 Ottobre 2019 11:26

Grande Pado, ottimo giocatore e ottimo ragazzo, dai che a Verona ci rifacciamo, FAC!!!


quinto decimo 10 Ottobre 2019 11:40

Campione dentro e fuori, ma secondo me deve sempre giocare mezzala sinistra, dà qualita al centrocampo e dietro D'Elia torna al ruolo suo, abbiamo un solo mancino dietro e bisogna farlo giocare, non esiste una difesa a quattro fatta da quattro destri, impossibile proprio


MARIO78 10 Ottobre 2019 13:04

Analisi perfetta di Quinto Decimo ...concordo pienamente infatti in casa abbiamo giocato così e D'Elia è stato uno dei migliori. Mister Zanetti deve pensare a far andare la squadra non a fare dei numerini e deve adeguarsi sempre all'avversario se vuole far risaltare la classe dei ns.giocatori, altrimenti può tornare al Sud Tirol e ripresentarsi fra qualche anno


Atlascaruso 10 Ottobre 2019 15:00

Ok.. un mese fa obbiettivo primi due posti e stadio da rifare per la serie A. Ora obbiettivo fare meglio dell’anno scorso .... anzi 1 punto in più di Vivarini !! Come cambiano le cose con poco tempo..


Atlascaruso 10 Ottobre 2019 15:06

Chiedo un po’ a tutti... e se a Verona non si fa risultato ? Che succederà ??


sandrone 10 Ottobre 2019 15:21

Ma sei sicuro di tifare Ascoli Atlascauros? Ma che domande fai? Noi a Verona vinciamo, se dovessimo perdere si penserebbe alla partita dopo, per favore, non ci facciamo prendere dagli isterismi che abbiamo un Mister bravo che ha toppato una partita, quella col Pescara, finora....


Ze 10 Ottobre 2019 17:33

Cremonese e Pescara non sono squadroni, anzi la prima ha cambiato allenatore la seconda squadra materasso pensa tu.


BÀÀ 10 Ottobre 2019 17:39

BRAVO SANDRONE! Se perdiamo a Verona poi andiamo tutti a Perugia!


Algoritmo 10 Ottobre 2019 17:58

finora bene così siamo nel gruppone di
comando a soli 3 punti dalla prima FAC


Luigi 1960 10 Ottobre 2019 18:43

Analisi molto realistica, equilibrata e quindi condivisibile quella di Padoin.
Alla domanda di Atlascaruso rispondo semplicemente così: si andrà a giocare la gara successiva a Perugia e si continuerà a tifare Ascoli. Però gli consiglierei anche certe domande di tenersele per sè, perché se espresse pubblicamente alimentano la superstizione e incentivano toccatine nelle parti basse…


Giovanni Gennaretti 10 Ottobre 2019 19:59

Padoin io ti considero l'allenatore in campo, non lo dire al mondo basta che te parli con Zanetti, nella juve avrai capito qualcosa, spiegarglielo.


San Marco 10 Ottobre 2019 20:22

Parole sacrosante Luigi 1960 . Siamo a 3 punti dalla capoclassifica, se volete vedere giocare la prima in classifica, invece , vi consiglio di farvi un centinaio di Km per guardare l'anconitana... !! Ringraziate Pulcinelli che se non era per questi grandi dirigenti oggi dovevamo ancora leggere le negativita' del canadese,Sempre ForzaAscoli.


Forza Ragazzi 10 Ottobre 2019 20:38

Se a Verona non si dovesse fare risultato ci penserà il saccente analista pseudo tifoso da bar e da tastiera!!!


Giovanni Gennaretti 10 Ottobre 2019 20:45

Evidenti due ne ha stoppate di partite Zanetti, le prime sono state vinte x sorpresa degli avversari gettando nella mischia Da Cruz e Chiaia, ma non sempre può andar bene, serve avere un gioco proprio, il c..o aiuta gli audaci, fare quella melina di possesso palla dal portiere in su non e producente, fai il possesso palla tutte le partite ma se non vai in porta o nelle vicinanze e non tiri cremonese e pescara stanno lì a dimostrarlo, tutti o quasi stanno ridimensionando il Frosinone di Nesta noi abbiamo perso deliberatamente solo xché il nome giustificava il risultato, ma se giocavamo da Ascoli, con i giocatori che abbiamo vincevano minimo due a zero, invece pure li con il possesso palla ci hanno rimontato tipo pescara, badiamo bene avevamo ora nove punti in più, tre a Frosinone tre a Cremona e tre con il pescara, ritornerò pro Zanetti quando li recupererà.


popolo della piazza 10 Ottobre 2019 20:55

prima di perugia abbiamo l'anticipo venerdi' 25 al del duca con l'entella ,pensiamo una partita alla volta , in trasferta meglio il 442 senza trequartista o il 4 4 1 1 con ninkovic dietro a l'unica punta altrimenti di punti in trasferta ne facciamo pochi


Atlascaruso 10 Ottobre 2019 22:02

Avete pienamente ragione. Io parlavo di cosa farà la società... io non penso comunque che a noi tifosi andrebbe giù un altra sconfitta...


Sarò sempre del settembre 11 Ottobre 2019 13:50

Atascaruso, non mi sembra che la società avesse come obiettivo i primi due posti, hanno sempre parlato di playoff mi sembra. Era qualche tifoso che voleva vincere il campionato non la società...


Giovanni Gennaretti 11 Ottobre 2019 19:54

Si alla società dopo i giocatori che ha preso je fa schifo, una società spende soldi con QUEI giocatori, senza ambizioni, un tifoso galvanizzato da quel po' po di roba vincendo una serie di partite ad un certo punto ritorna indietro, ai tifosi piace pareggiare e perdere le partite perse in malo modo, xché tanto basta solo fare meglio dell'anno scorso, anche l'anno scorso dopo essersi salvati con la filastrocca che ogni partita seguente era buona ne abbiamo perse tre di fila lasciando capo agli avversari, e se nessuno infonde carattere accontentandosi, quando vai in A, i Play off non sono scontati,, xché quando ci arrivi già sei appagato e fai poco o niente, x fare qualcosa di grande devi essere sempre in tiro, chiedetelo a Padoin con la juve, come ci si accontenta di poco, e quando la inculcata Zanetti la mentalità vincente a giocatori da rincuorare in ogni partita.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni